Eventi

YouTube Rewind 2019: nuovo video, stesse critiche

Come da tradizione, arriva anche quest’anno lo YouTube Rewind. Si tratta del video commemorativo dell’anno appena trascorso che raccoglie alcuni dei momenti e dei filmanti più memorabili, famosi e visti nell’anno che volge al termine. La “tradizione” vuole che ogni video YouTube Rewind venga criticato e riempito di “non mi piace”, e la società aveva esordito negli scorsi giorni promettendo delle novità che avrebbero provato ad accontentare gli utenti e minimizzare il loro malumore…  novità che però non sembra abbiano funzionato per questo YouTube Rewind 2019.

YouTube pubblica annualmente, a dicembre, un video che riassume in pochi minuti ciò che è accaduto sulla piattaforma nel corso dell’anno. Questo video prende il nome di YouTube Rewind e non è altro che una sorta di rendiconto dei momenti più apprezzati attraverso un montaggio divertente e scanzonato. Ogni anno, però, il filmato in questione viene sommerso di critiche tanto che lo YouTube Rewind 2018 fu il video con più dislike di sempre, nonostante la presenza  per l’occasione del celebre attore hollywoodiano Will Smith.

Proprio quest’ultimo aspetto è stato ripreso da YouTube come preambolo del nuovo video con la speranza che gli utenti potessero essere più clementi. Finora, però, il risultato sembra essere esattamente in linea con la negatività dello scorso anno con quasi 3 milioni di “Non mi piace” raggiunti in poche ore a fronte di meno di un milione e mezzo di “Mi Piace” a tal punto che YouTube è dovuta intervenire con il commento che trovate nell’immagine seguente:

Il filmato non vede solo i migliori momenti pubblicati da aziende ed utenti durante il 2019, che spaziano dai contenuti virali ai video musicali di artisti famosi e dai giochi più in voga ai i video di make-up più visti, ma vede anche la partecipazione di Youtuber e creatori di contenuti divenuti popolari nel corso degli anni o dall’inizio del 2019. Proprio quest’ultimo aspetto ha fatto infuriare numerosi utenti dopo aver visto il video del 2018, e la stessa idea è stata ripresa nel video del 2019.

Il problema più grosso, infatti, è che dal 2014 YouTube ha deciso di ampliare la classifica inserendo i Top Trending Videos e i Top Trending Music che raccolgono i video e i contenuti più apprezzati e famosi dell’anno con i relativi Youtuber e creatori. YouTube, quindi, si trova costretta a scegliere solo pochi creatori in mezzo all’enorme quantità presente in tutto il mondo e pertanto la community critica il filmato poiché lo considera come un sistema di autocompiacimento che vede protagonisti unicamente gli inserzionisti e gli Youtuber più in linea con l’aspetto commerciale di YouTube. Nel nuovo video, quindi, troviamo la riconferma di PewDiePie tra le personalità più influenti e più viste sulla piattaforma, Minecraft e Fortnite tra i giochi più seguiti e LOUD Coringa, LOUD Babi e il network LOUD in ben tre posizioni tra le 10 Top Breakout Creators (ovvero i creatori nati dal primo gennaio 2019 in poi).

Il riscontro attuale degli utenti è che il video, oltre ad avere gli stessi problemi del passato, quest’anno risulta più noioso e confusionario. YouTube, infatti, ha scelto di accorciare la durata del video dai circa 7-8 minuti degli altri anni, a poco più di 5 minuti. Inevitabilmente ciò ha portato ad una velocizzazione estrema degli spezzoni di tutte categorie con il conseguente senso di smarrimento e confusione da parte degli utenti. Mancano inoltre delle scene comiche o una voce narrante, come invece era stato fatto l’anno scorso ad esempio e pertanto il video si riduce ad una lettura dei sottotitoli e alla visione di brevissimi frame dei video in classifica. Quest’ultimi, inoltre, non hanno nemmeno l’audio originale poiché YouTube ha deciso di cancellarlo mettendo come sottofondo una serie di brani mixati che spesso e volentieri non hanno nessun collegamento con il montaggio video.

Insomma, nonostante le buone intenzioni di YouTube, anche quest’anno pare che lo YouTube Rewind non abbia colpito positivamente i cuori degli utenti. Non ci resta che aspettare lo YouTube Rewind 2020, qualora YouTube non cambiasse idea nel corso del nuovo anno.

Siete alla ricerca di un microfono per registrare i vostri vlog e podcast? A questo link Amazon potete trovare il microfono USB Yeti Blackout.