Cinema e Serie TV

Zack Snyder fuori dai piani futuri di DC Films?

Justice League Snyder Cut sta generando un incredibile entusiasmo fra i fan e WarnerMedia e DC Films hanno accontento il regista Zack Snyder fornendogli un budget abbastanza cospicuo per rimaneggiare la pellicola che ricordiamo dovrebbe debuttare, in 4 parti, sulla piattaforma HBO Max il prossimo marzo.

Tuttavia Zack Snyder non sarebbe nei piani futuri di DC Films che, come riportatovi, prevedono 6 film all’anno a partire dal 2022 e un approccio basato sull’idea di Multiverso che permetterebbe di utilizzare diverse versioni degli stessi personaggi semplicemente perché ambientati in diversi universi narrativi.

Zack Snyder non svilupperà altri progetti DC?

Walter Hamada, presidente di DC Films, ha parlato con il The New York Times in maniera approfondita della nuova strategia ma non ha fatto cenno ad ulteriori progetti in serbo per Zack Snyder.

L’autore dell’intervista ha sottolineato in un commento successivo ad una delle risposte di Hamada che:

Almeno per il momento Zack Snyder non rientra nei piani di DC Films, Hamada ha descritto la sua Justice League Snyder Cut come un progetto che dal punto di vista narrativo risulta essere un vicolo cieco e non avere sviluppi.

Forse l’autore è stato un po’ troppo severo nell’interpretare le parole di Hamada anche perché altrimenti non si spiegherebbe la volontà di far completare la pellicola al regista. Al netto di aumento degli abbonati a HBO Max infatti il progetto genera ancora entusiasmo nei fan e uno spin-off, uno sviluppo successivo o un altro progetto creato e diretto da Zack Snyder ambientato nell’Universo DC potrebbe ottenere un ottimo riscontro.

Che DC Films stia giocando l’arma della cautela aspettando di vedere proprio il riscontro di Justice League Snyder Cut prima di intavolare una trattativa con il regista?

Justice League Snyder Cut, l’ultimo trailer

Lo scorso 17 novembre, Zack Snyder aveva diffuso uno nuovo trailer di Justice League Snyder Cut. 

Eccolo:

Justice Leagus vs Justice League Snyder Cut

Justice League avrebbe idealmente dovuto chiudere la prima fase del DCEU che iniziato già sotto le critiche, a parere di chi scrive immeritate e ingiustificate, a Man of Steel erano deflagrate poi con quel Batman v Superman: Dawn of Justice in cui era evidente come la pressione della corsa per uniformare le pellicole DC a quelle della concorrenza il cui progetto era diametralmente opposto a quello evidentemente concepito dal regista.

Foto generiche

Justice League è stato uno dei cinefumetti, per non dire uno dei film, più controversi degli ultimi 20 anni tant’è che la sua realizzazione potrebbe essere accostata ad uno dei grandi capolavori del cinema americano ovvero Via col Vento questo perché le due pellicole sono state accomunate da una lavorazione a dir poco travagliata che, fra attori scontenti e riprese aggiuntive costate milioni di dollari, culminò con l’allontanamento di Zack Snyder dalla regia, avvenuto in concomitanza con un gravissimo lutto famigliare, e l’arrivo di Joss Whedon che nel tentativo di bissare il successo di Avengers ultimò una pellicola acerba che riusciva a raggiungere a fatica il suo scopo ovvero chiudere l’era Snyder.

Con il tramonto del DCEU e la nascita dei Worlds of DC però la base di fan di Zack Snyder è rimasta sempre molto vocale facendo registrare nelle sue fila anche gli attori protagonisti del film ma anche insospettabili professionisti del mondo del cinema e dei fumetti che evidentemente avevano percepito la necessità di dare prima di tutto dal punto di vista artistico una possibilità al regista di mostrare il suo lavoro così come originariamente concepito.

Acquista la nuova edizione di Crisi sulle Terre Infinite edita da Panini DC Italia.