Schede Grafiche

AMD, le schede video RDNA2 arriveranno già nel 2020

Come riportato dai colleghi di Tom’s Hardware USA Lisa Su, in concomitanza di una conferenza riguardante l’andamento dei risultati trimestrali dell’azienda, ha rilasciato un’incerta dichiarazione circa il futuro delle schede video di AMD, interpretata in maniera diversa da differenti testate. Proprio a causa di queste incompresioni nelle scorse ore il CEO di AMD ha fornito un ulteriore comunicato, spiegando più in dettaglio cosa possiamo aspettarci.

Nel corso del 2020 assisteremo all’arrivo di due serie di schede video: una linea basata sulla nuova architettura RDNA2 e un’altra che utilizzerà un aggiornamento dell’attuale architettura RDNA. Lisa Su ha voluto precisare che l’aggiornamento consisterà in un vero e proprio refresh che porterà modifiche, anche sostanziali, alle schede video di prossima generazione.

Sembra pertanto che la società abbia intenzione di rinnovare interamente l’attuale linea di schede video basate su architettura Navi a 7 nanometri. Potremmo dunque aspettarci l’arrivo di una ipotetica Radeon RX 5700 (o Radeon RX 5750) basata su processo produttivo a 7 nm+ e con frequenze più elevate. Non è chiaro se la futura serie Radeon RX 6000 utilizzerà l’attuale architettura RDNA oppure la versione RDNA2, prevista per essere utilizzata con le nuove schede video.

Al momento non sono trapelate ulteriori informazioni in merito alle future schede grafiche, ma è molto probabile che verremo a conoscenza di nuovi dettagli il prossimo 5 marzo, in concomitanza dell’Investor Day di AMD. L’evento potrebbe essere anche l’occasione giusta per scoprire qualcosa in più anche riguardo al tanto discusso chip “Big Navi”, che dovrebbe posizionarsi tra le proposte di fascia alta e andare a competere con le attuali top di gamma offerte da Nvidia.

La Sapphire Pulse RX 5600 XT è un’ottima scheda video per chi vuole spendere poco e giocare in Full HD senza preoccupazioni. La trovate qui.