CPU

AMD Ryzen 7000 offrirà sino a 16 core Zen 4 sui notebook?

I chip basati sulla microarchitettura Zen 4 sono ancora piuttosto lontani, ma iniziano, come di consueto, a comparire in rete alcune presunte informazioni inerenti alle CPU Ryzen serie 7000. Recentemente, in occasione di un video commemorativo dei primi cinque anni dell’architettura Zen, AMD, attraverso le parole di John Taylor, Chief Marketing Officer, e Robert Hallock, Director of Technical Marketing, ha confermato che nel 2022 l’azienda sostituirà il socket AM4 con una “nuova piattaforma” (AM5 non è stata nominata direttamente) che incorporerà il supporto DDR5 (nonché PCI Express 5.0) e i primi chip che accoglierà saranno basati su Zen 4.

Pochi giorni fa, come riportato dai colleghi di Wccftech, i leaker NNNiceMing e Greymon55 hanno parlato dei futuri processori mobile, affermando che Zen 4 non sarà solo impiegato per le APU Phoenix, le quali punteranno a prodotti sia a bassa potenza che high-end, ma ci sarà spazio anche per un segmento di fascia alta con i Raphael-H che potranno offrire CPU fino a 16 core. Attualmente, ricordiamo, AMD fornisce processori mobile equipaggiati con un massimo di otto core (sedici thread), quindi raddoppiare tale numero darà modo di realizzare dispositivi portatili molto potenti con una capacità di elaborazione più che raddoppiata visti gli inevitabili miglioramenti attesi a livello architetturale.

Facciamo notare che, eventualmente, non vedremo questi chip sul mercato prima della fine del 2022 o l’inizio del 2023 e quindi si andranno a scontrare con i prossimi Raptor Lake-H della concorrente Intel. Ovviamente, al momento queste informazioni vanno prese come semplici rumor in attesa di una presentazione ufficiale per la quale dovremo, inevitabilmente, aspettare ancora diversi mesi. La scorsa settimana vi abbiamo anche parlato di una misteriosa scheda da mining di AMD che dovrebbe impiegare la GPU Navi 12, precedentemente utilizzata nella Radeon Pro 5600M prodotta per Apple. Per ulteriori dettagli, vi rimandiamo al nostro precedente articolo dedicato.