CPU

AMD: nuovi Ryzen a inizio 2022, ma per Zen 4 dovremo aspettare

In un nuovo video pubblicato sul suo canale ufficiale YouTube, AMD ha ripercorso i cinque anni passati dall’introduzione dell’architettura Zen. Nel filmato, che trovate anche a corredo di questa notizia, i rappresentanti dell’azienda hanno anche discusso dei prodotti futuri, tra cui la piattaforma di nuova generazione (AM5) e le CPU 3D-VCache, entrambe previste per il prossimo anno.

Credit: AMD
AMD Ryzen 5000

Il Chief Marketing Officer di AMD, John Taylor, e il Director of Technical Marketing, Robert Hallock, hanno approfondito come l’originale “filosofia Zen” di AMD continuerà a guidare l’innovazione dell’azienda e ad aiutarla a rimanere competitiva contro l’imminente piattaforma Alder Lake di Intel e oltre. Hallock affermato che la strategia di AMD è basata su quattro pilastri principali: architettura core, tecnologia di processo (come i 7nm di TSMC), frequenza della CPU e piattaforma (AM4, AM5).

Per continuare a rimanere competitiva anche in futuro, i due hanno asserito che AMD non inseguirà la strategia di core misti su cui Intel si sta ora concentrando, che Hallock ha descritto come “più difficile da affrontare nel software”. Piuttosto, AMD tornerà alle sue radici e costruirà CPU attorno alla stessa filosofia Zen che l’ha portata a questo punto. Hallock è fiducioso che AMD possa realizzare core più piccoli, combinati con un packaging eccellente e un buon firmware, che saranno significativamente più veloci e soprattutto più efficienti dal punto di vista energetico, rispetto a quelli offerti dalle attuali CPU Ryzen.

Hallock ha anche confermato che il socket AM4 usato ormai da tempo si sta avvicinando alla fine del suo ciclo vitale. Nel 2022, AMD sostituirà AM4 con una “nuova piattaforma” (AM5 non è stata nominata direttamente), che incorporerà il supporto DDR5. La prima architettura Ryzen a supportare AM5 sarà Zen 4, che dovrebbe arrivare il prossimo anno. Hallock ha anche confermato che la prossima piattaforma supporterà PCIe Gen 5.0.

AMD 3D V-Cache

C’è stato spazio per un aggiornamento sulla tecnologia 3D V-Cache e, per l’occasione, Hallock ha confermato che le CPU Ryzen che incorporano 3D V-Cache usciranno all’inizio del prossimo anno, prima di Zen 4. 3D V-Cache è una nuova tecnologia annunciata da AMD diversi mesi fa per dare a Ryzen un miglioramento delle prestazioni fino al 15% nei carichi di lavoro inerenti al mondo del gaming. Gli incredibili incrementi delle performance portati da 3D V-Cache derivano alla tripla dotazione di cache L3 a cui ha accesso una CPU Ryzen. Ad esempio, per un Ryzen 9 5950X ciò equivale a 192MB di cache L3. Questo viene fatto impilando più livelli di cache L3 uno sopra l’altro e collegandoli alla CPU con un’interconnessione di alta qualità.

Non abbiamo ancora un nome ufficiale per la linea iniziale di chip con 3D V-Cache, ma le CPU saranno effettivamente un aggiornamento di Zen 3 con una cache L3 significativamente maggiore rispetto agli attuali modelli Ryzen 5000. Questa sarà l’ultima gamma di CPU basata su AM4 prima che AM5 la sostituisca con Zen 4 più tardi nel 2022.