Software

Ecco come risolvere il crash di Windows 10 causato dall’ultimo aggiornamento

La scorsa settimana vi abbiamo parlato di un aggiornamento di Windows 10 che va a scontrarsi con le attività di stampa tramite rete locale, attività che manda in crash il sistema in alcune circostanze mostrando un BSoD (Blue Screen of Death). Microsoft ha riconosciuto il problema ufficialmente e ha condiviso una soluzione temporanea in attesa che il bug venga risolto.

Windows 10 BSoD

Anche voi colpiti dal fastidioso bug che causa il crash di Windows 10 ogni volta che provate ad inviare un documento ad una stampante di rete? È un bug noto causato dagli ultimi aggiornamenti di sicurezza cumulativi rilasciati da Microsoft in occasione del Patch Tuesday di marzo 2021.

L’azienda ha riconosciuto ufficialmente il problema ed è già al lavoro su una soluzione. “Stiamo lavorando per risolvere un problema che colpisce un sottoinsieme di clienti che utilizzano alcune stampanti“, ha affermato un portavoce di Microsoft a BleepingComputer.

Secondo Microsoft, questo problema colpisce un sottoinsieme di driver di stampante di tipo 3 e non colpisce i driver di stampante che sono di tipo 4. È possibile scoprire a che categoria appartiene la propria stampante utilizzando la procedura descritta in questa pagina dedicata.

La soluzione più ovvia per risolvere il problema è quella di rimuovere gli aggiornamenti cumulativi appena installati in quanto sono proprio essi a causare il problema. Gli update in questione prendono il nome di KB5000802, KB5000808, KB5000822 e KB5000809.

Se non ve la sentite di rimuovere gli aggiornamenti o non volete compromettere la sicurezza della macchina su cui state lavorando, Microsoft consiglia questo workaround per aggirare la problematica in attesa di un fix.

Per stampare da applicazioni a 32 bit (per esempio, Acrobat, OpenOffice) su versioni di Windows a 64 bit senza andare in crash, Microsoft raccomanda di abilitare la stampa diretta per la vostra stampante usando la seguente procedura sostituendo a PRINTERNAME il nome della vostra stampante:

  • Aprite un prompt dei comandi con privilegi di amministratore ed eseguite il seguente comando per scoprire se la funzione è già attivata:
    • rundll32 printui.dll,PrintUIEntry /Xg /n PRINTERNAME
  • Se la stampa diretta non è abilitata, eseguite il seguente comando dallo stesso prompt dei comandi con privilegi di amministratore:
    • rundll32 printui.dll,PrintUIEntry /Xs /n PRINTERNAME attributi +direct

Per stampare da applicazioni a 64 bit su sistemi operativi a 64 bit o da applicazioni a 32 bit su sistemi operativi a 32 bit, è necessario scaricare e installare l’Application Compatibility Toolkit per applicare la correzione PrinterIsolationAware alle applicazioni interessate utilizzando lo strumento Compatibility Administrator.

XPG Levante 240, versione dotata di due ventole da 120mm, è disponibile su Amazon al prezzo di 110,99 euro, cosa state aspettando?