Tom's Hardware Italia
CPU

CPU vendute e fatturato, il miglior trimestre per AMD sull’e-shop tedesco Mindfactory

I dati di vendita presso l'eshop tedesco Mindfactory.de a ottobre dipingono uno scenario che ci si poteva aspettare: con le CPU Intel salite a prezzi molto alti per via dello shortage produttivo, molti acquirenti hanno optato per le soluzioni di AMD.

Si è concluso il mese di ottobre e il solito ingebor su Reddit ci offre uno spaccato delle CPU vendute negli ultimi 30 giorni presso l’eshop tedesco Mindfactory.de. È ormai un appuntamento fisso che ci aiuta a capire come sta andando il mercato dei microprocessori, anche se non può trattarsi di un quadro completo né è detto che combaci con altri paesi e negozi.

È comunque interessante darci un’occhiata, specie in questo momento in cui Intel non tiene il passo della domanda a 14 nanometri e per questo ha privilegiato la produzione di CPU ad alto margine come Xeon e Core della serie K, creando così una minore disponibilità delle altre soluzioni che ha portato i prezzi a livelli spesso molto alti, aprendo così un varco alle soluzioni Ryzen.

Come si può vedere nel grafico qui sotto, le vendite di CPU AMD – in particolare i modelli Ryzen 7 2700X e Ryzen 5 2600 – sono letteralmente schizzate, andando oltre al 65% del mese precedente per attestarsi al 71%. Di conseguenza è sceso il numero di CPU Intel vendute, con una netta contrazione di modelli come il Core i5 8400 e il Core i7-8700K, tra i più gettonati finora. Entra nel grafico il Core i9-9900K.

Nel 71% di AMD i Threadripper compongono il 2%, i Ryzen di seconda generazione per il 44%, le APU Raven Ridge per il 12% e la prima generazione di Ryzen, i Summit Ridge, per il 13%. In casa Intel il 29% è invece composto da CPU Coffee Lake per il 25%, Kaby Lake per il 3% e praticamente nulla o quasi per le CPU HEDT Skylake-X.

Guardando al fatturato in base ai processori venduti, vediamo AMD al 59% e Intel al 41%. Le distanze in questo caso sono meno ampie, ma il tutto è attribuibile al netto aumento del prezzo medio delle CPU Intel legato alla scarsa disponibilità e al trend di stabilità dei listini delle proposte di AMD.