Software

Debian GNU/Linux è eseguibile sul chip M1 di Apple: si avvicina l’inizio di una nuova era

Se detestate il sistema operativo ​​​​macOS di Apple ma invidiate le prestazioni e l’efficienza energetica dell’M1, potrebbe esserci un’ottima soluzione che fa per voi. Alyssa Rosenzweig, una sviluppatrice Linux principale dei driver grafici Panfrost e Asahi, ha mostrato su Twitter un’installazione Debian GNU/Linux in esecuzione sul brillante SoC di Apple.

Questa non è la prima volta che vediamo Linux sul chip M1 di Apple, nonostante il progetto precedente fosse pieno di bug e mancasse il supporto alle porte USB del Mac, tra le altre cose. In ogni caso, anche se non si tratta del primo progetto del genere, questo non toglie nulla al lavoro di Rosenzweig. Lo sviluppo di Rosenzweig segue mesi di lavoro nel reverse engineering del funzionamento del SoC M1 e rappresenta uno dei compiti più complicati nel mondo del software: il porting di un sistema operativo funzionante in ciò che equivale a una blackbox hardware.

Anche se manca ancora un po’ di tempo prima di poter usufruire di un processo di installazione set-it-and-forget-it per Linux su M1, il lavoro svolto da Alyssa e le altre persone apre le porte affinché ciò accada. L’installazione attuale presenta già un kernel principale upstream funzionante con supporto USB, aggiungendo flessibilità a ulteriori sviluppi. L’obiettivo è consentire a qualsiasi distribuzione Linux di essere installata ed eseguita tramite il SoC M1, con il supporto dell’ecosistema e gli aggiornamenti del kernel principale.

Le prestazioni dell’M1 su macOS sono note e superano anche alcuni PC desktop Windows che dovrebbero schiacciare i Mac M1, soprattutto dal punto di vista del peso. Tuttavia, vale lo stesso per Linux? L’implementazione Linux sul chip M1 di Apple alla fine offrirà prestazioni (e prestazioni per watt) più elevate rispetto a implementazioni x86 comparabili? Dovremo aspettare e vedere, ma se amate le prestazioni e l’efficienza energetica del chip M1 ma non volete essere bloccati nell’ecosistema Apple, questo è un progetto che dovreste assolutamente tenere d’occhio.