Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Computer Portatili

Dell XPS 13 2018, con la dieta migliora le prestazioni

Dell XPS 13 2018

 

Il nuovo XPS 13 presenta novità sostanziali oltre al colore: connettività, prestazioni, sicurezza e autonomia.

Dell XPS 13 2018 1


L'XPS 13 di Dell è da tempo il nostro ultrabook preferito, nonostante negli ultimi anni non ci siano stati aggiornamenti sostanziali dal punto di vista estetico. Lo schermo Infinity Edge, il peso contenuto e la buona autonomia sono stati sufficienti per premiarlo, nonostante il design un po' attempato.

Ora Dell ha messo mano anche a questo aspetto, ritoccando lo spessore e apportando varie migliorie fra cui una nuova webcam, un sistema di raffreddamento che promette prestazioni migliori e cornici dello schermo ancora più sottili. Nel farlo ha dovuto sacrificare le porte USB di tipo A e installare una batteria più piccola: per capire se il nuovo XPS 13 resta il punto di riferimento degli ultrabook consumer ecco la recensione completa redatta dal collega Avram Piltch di LaptopMag.

Usabilità, tastiera e touchpad

Le ultime generazioni dell'XPS 13 erano impossibili da distinguere se non guardando l'adesivo della CPU incollato sul poggiapolsi: erano tutte identiche perché il produttore non rinnovava il design da tempo. La musica cambia con il nuovo modello annunciato al CES 2018 e già in vendita: ha un nuovo schema cromatico oro e bianco opzionale (che sul sito italiano non si riesce ancora a selezionare), uno spessore leggermente più sottile.

Resta in vendita il modello con i colori tradizionali. Per la versione bianco e oro il coperchio e il fondo della base sono realizzati in alluminio, mentre i lati e il poggiapolsi sono in fibra di vetro.

Dell XPS 13 2018 3

Indipendentemente dal colore, il nuovo XPS 13 è leggermente più sottile del suo predecessore: 1,2 Kg a fronte di uno spessore di 11,6 mm nel punto più spesso (7,8 mm in quello più sottile). L'ultima generazione di XPS 13 aveva uno spessore di 15 mm. L'HP Spectre 13 misura 30,82 x 22,42 x 1,04 cm per 1,11 Kg di peso, mentre il Lenovo ThinkPad X1 Carbon misura 323,5 x 217,1 x 15,95 mm e ha un peso a partire da 1,13 Kg.

Leggi anche: HP Spectre 13 in test, l'ultrabook di stile bello e potente

Il primo effetto collaterale dello snellimento è l'abbandono della connessione USB di tipo A e del lettore full-size per le schede SD che c'erano sui modelli precedenti. Sul lato sinistro ci sono ora due porte Thunderbolt 3, utili sia per collegare periferiche esterne sia per ricaricare la batteria. C'è anche il tradizionale indicatore di carica della batteria, con cinque LED bianchi.

Sulla destra troviamo invece la presa jack audio da 3,5 mm, il lettore per le schede microSD e una porta USB Type-C. Sia i vecchi XPS 13 sia il ThinkPad X1 Carbon offrono connettori USB di tipo A oltre a quello Thunderbolt 3, mentre l'HP Spectre 13 è privo dei connettori USB Type-A.

Dell XPS 13 2018 6
Dell XPS 13 2018 7

È da sottolineare tuttavia che il nuovo XPS 13 ha 2 porte Thunderbolt 3 che supportano le connessioni PCI a quattro linee, in modo da poter usare il notebook con una eGPU (grafica esterna), mentre i predecessori avevano una Thunderbolt 3 a due linee. Abbiamo collegato all'XPS 13 una Aorus Gaming Box 1070 e ha funzionato.

Il nuovo XPS 13 ha una tastiera comoda, nonostante i tasti abbiano una corsa di soli 1,2 millimetri, contro valori ideali compresi fra 1,5 e 2 mm. A compensare ci pensa una forza di attuazione richiesta di 72 grammi, che ci ha permesso nel test di digitazione di Tenfastfingers.com di raggiungere una velocità di 94 parole al minuto con un tasso di errore del 4%, un risultato non ottimo rispetto alla nostra media, ma comunque accettabile.

Dell XPS 13 2018 2

Il touchpad ha un'area sensibile che misura 10,4 x 6 cm e che consente una navigazione estremamente precisa e fluida e un buon feedback tattile, anche con l'uso di gesture multitouch come il pinch-to-zoom e lo scorrimento a tre dita.

Una delle novità di maggior rilievo del nuovo XPS 13 è lo spostamento della webcam al centro della cornice inferiore dello schermo. Il risultato come atteso non è ottimale: inquadra il naso dell'utente, ma rispetto ai modelli passati offre angoli migliori per via della posizione centrale. Scattando un selfie per esempio ora si riesce a mettere la testa al centro dell'inquadratura. La qualità delle immagini è all'altezza dei notebook di fascia alta sia per la resa cromatica sia per la quantità limitata di rumore sullo sfondo.

Dell XPS 13 2018 5

Non è cambiata di molto invece la qualità audio: gli altoparlanti riproducono un suono abbastanza potente da riempire il nostro laboratorio di test, ma con bassi non proprio ottimi. 

Schermo

I colleghi statunitensi hanno testato due versioni del nuovo XPS 13. In entrambi i casi si tratta di modelli InfinityEdge da 13,3 pollici con cornici più sottili del 23% rispetto a quelle del precedente XPS, ma uno è 4K Ultra HD (3.840 x 2.160 pixel) touch, l'altro uno schermo non touch da 1.920 x 1.080 pixel.

Entrambi offrono luminosità, qualità del colore e nitidezza notevoli, sebbene lo schermo 4K sia notevolmente migliore. Con il modello 1080p abbiamo una luminosità di 372 candele al metro quadro, mentre con quello 4K si arriva a 415 candele.

 

Entrambi i valori sono significativamente più alti rispetto alla media della categoria degli ultrabook (290 candele), dell'X1 Carbon (275 candele) e dell'HP Spectre 13 (247 candele). L'XPS 13 precedente con schermo a 1080p aveva raggiunto 368 candele al metro quadro.

Lo schermo 1080p ha riprodotto il 117% del gamut volume sRGB, mentre il pannello 4K ha raggiunto il 130%. In entrambi i casi la media di categoria (105 percento) è lontana, e allo stesso modo è distaccato il ThinkPad X1 Carbon (104 percento con schermo 1080p). Ma il pannello 1080p è prossimo ai valori dell'XPS 13 precedente (112 percento) e dello Spectre 13 (111 percento).

Prestazioni e autonomia

Per questa recensione i colleghi statunitensi hanno condotto i test su due configurazioni differenti. Il modello di fascia alta aveva in dotazione una CPU Core i7-8550U, 16 GB di RAM, un SSD da 1 TB e uno schermo touch 4K, mentre il modello di fascia più bassa aveva un Core i5-8250U, 8 GB di RAM, SSD da 256 GB e schermo non-touch a 1080p.

In entrambi i casi non abbiamo riscontrato problemi con un uso tradizionale come la navigazione web, la produzione di articoli e l'uso di giochi leggeri. Grazie al nuovo sistema di raffreddamento inoltre è stato possibile ottenere buone prestazioni in attività prolungate, come la compressione di un video 4K o l'esecuzione dello stesso benchmark per 10 volte di seguito. In queste condizioni la maggior parte dei notebook si riscalda e rallenta la CPU per raffreddarla. Questo non accade con i nuovi XPS 13.

Nel test di compressione video con Handbrake – che consiste nella transcodifica di un video 4K a 1080p – il nuovo XPS 13 con Core i7 ha impiegato 16 minuti per completare l'operazione, mentre il modello precedente avevarichiesto 19 minuti e 35 secondi.

Con il benchmark Cinebench R15, che misura la potenza di elaborazione disegnando un'immagine 3D dieci volte di seguito, il nuovo XPS 13 con Core i7 ha ottenuto 679 punti alla prima esecuzione (più alto è, meglio è) e 635 punti l'ultima volta, con un calo di prestazioni del 6,4 percento. Il modello con Core i5 è passato da 666 a 633 punti, con un calo del 4,9%. La stessa operazione con Surface Book 2 (13 pollici) e Core i7-8550U aveva fatto registrare un calo del 26% fra la prima e l'ultima esecuzione. L'HP Spectre x360 con lo stesso Core i7 è rimasto stabile fra la prima e l'ultima esecuzione, ma su un punteggio molto più basso (456 punti).

Mediante l'app Dell Power Manager è possibile mettere mano alla gestione termica dell'XPS 13 per ottenere prestazioni più elevate a temperature più alte (impostazione "Ultra Performance"). Con questa modalità abbiamo eseguito Cinebench 15 per 10 volte, registrando variazioni del punteggio da 707 a 655 punti. Durante l'ultima esecuzione però abbiamo misurato una temperatura esterna di punta di 46 gradi centigradi al centro della tastiera. Consigliamo di usare l'impostazione predefinita, che offre un miglior equilibrio tra prestazioni e temperatura.

 
 

Con il benchmark sintetico Geekbench 4, che misura le prestazioni complessive del sistema, il nuovo XPS 13 con processore Core i5-8250U ha ottenuto 13.254 punti, mentre la versione con Core i7-8550U ha registrato 14.180 punti. Il Dell XPS 13 di generazione precedente, ma sempre con Core i7-8550U, aveva ottenuto un punteggio molto simile: 14.158 punti, mentre l'HP Spectre 13 con la stessa CPU si era fermato a 13.090 punti. 

L'SSD PCIe da 1 TB presente nell'XPS 13 top di gamma ha impiegato 13 secondi per duplicare 4,97 GB di file multimediali misti, con una velocità di 399,4 MBps. Da notare che al momento in cui scriviamo l'opzione SSD da 1 TB non è disponibile sul sito italiano. L'SSD da 256 GB installato nel modello con Core i5 ha eseguito lo stesso compito a una velocità di 339,2 MBps. Entrambi i risultati sono migliori rispetto alla media della categoria (232 MBps). L'XPS 13 precedente con SSD da 256 GB aveva però fatto meglio con una velocità di 508 MBps.

 

Passiamo alla grafica: il chip installato nei nuovi XPS è l'Intel UHD 620 integrato, che è abbastanza buono per fare editing video leggero o usare alcuni giochi poco impegnativi o con impostazioni basse. Le versioni con Core i7 e Core i5 hanno ottenuto rispettivamente 85.616 e 77.584 punti con 3DMark Ice Storm Unlimited. In entrambi i casi è andata meglio della media della categoria (62.573 punti), dello Spectre 13 (75.114 punti) e delll'X1 Carbon (68.082 punti). L'XPS 13 vecchia edizione aveva totalizzato 81.837 punti.

 
 

Con Dirt 3 l'XPS 13 con Core i7 ha sfornato 66,9 FPS, mentre il modello con Core i5 si è fermato a 56,7 FPS. L'XPS precedente aveva totalizzato 56 FPS, l'HP Spectre 13 57 FPS, comunque meglio della media della categoria (42 FPS).

Indipendentemente dalla configurazione che sceglierete, la buona notizia è che l'autonomia sarà buona, anche se non al livello dell'XPS precedente. Con il nostro test di navigazione web via Wi-Fi con retroilluminazione dello schermo a 100 candele la versione con schermo non touch a 1080p è stata accesa per 12 ore e 37 minuti. Il modello con display 4K ha resistito per 8 ore e 53 minuti. Un risultato comunque ottimo, considerato che la media degli ultraportatili si attesta a 8 ore e 16 minuti e che l'HP Spectre 13 si è spento dopo 6 ore e 3 minuti.

Da notare tuttavia che il vecchio XPS con schermo 1080p era stato acceso per 16 ore e 5 minuti: il motivo è che per apportare la sua cura dimagrante Dell ha dovuto rimpiazzare la batteria da 60 Wh con una da 52 Wh.

 

Buona anche la gestione del calore. Dopo uno streaming video di 15 minuti con il modello Core i7 abbiamo misurato una temperatura di 27,7 gradi sul touchpad, 30,2 gradi al centro della tastiera e di 31,1 gradi sul fondo della base: tutti ben al di sotto della nostra soglia di comfort fissata per convezione a 35 gradi. Il modello Core i5 ha fatto rilevare temperature simili, rispettivamente di 26,6, 29,7 e 31,1 gradi.

Durante la maggior parte dei test abbiamo usato l'impostazione predefinita nell'app Power Manager di Dell.

Conclusioni

Il nuovo XPS 13 si fa amare per l'eccellente schermo 4K, per le prestazioni e per altri aspetti che sono stati introdotti. Anche se il nuovo posizionamento della webcam non è ancora l'ideale, apprezziamo il miglioramento rispetto a quello precedente. Da notare anche la capacità del nuovo XPS di funzionare con le eGPU.

La mancanza dell'USB di tipo A non piacerà a tutti, ma l'adattatore dovrebbe alleviare il dispiacere. In alternativa ricordate che al momento è ancora in vendita la vecchia versione dell'XPS 13: se continuate a preferirla fate ancora in tempo ad aggiudicarvela.

Caratteristiche fisiche
Dimensioni (HxWxD) 302 x 199 x 7,8 – 11,6 mm
Peso 1,21 Kg
Hardware
Processore Core i5-8250U
Memoria RAM 8 GB
Processore Grafico Intel UHD 620
Hard Disk SSD da 256 GB
Batteria
Capacità 52 Wh
Schermo
Dimensione 13,3 pollici
Tecnologia  
Risoluzione 1920 x 1080 pixel
Touchscreen No
Connettività Dati
Wi-Fi
Bluetooth
Connettori Dati
USB 3.0 1 USB 3.1 Type-C
Thunderbolt 2 Thunderbolt 3
Lettore di schede di memoria microSD
Audio
Connettore Cuffia Presa jack da 3,5 millimetri
Sicurezza
Lettore impronte digitali Si
TPM
Sistema Operativo
Windows 10 Home a 64 bit
Garanzia
Durata 2 anni
Tipologia assistenza Carry-In
Servizi aggiuntivi A pagamento
Prezzo
Prezzo 1349 euro

Tom's Consiglia

Volete valutare un ultrasottile differente dall'XPS 13? Una delle opzioni migliori è lo Spectre 13 di HP.