CPU

Intel cambierà indice dei nanometri per le proprie CPU?

Nel caso non ne foste a conoscenza, Intel utilizza un metro di misura differente rispetto ad AMD quando indica la dimensione in nanometri dei processi produttivi dei propri chip. Per fare un esempio concreto, le CPU a 7nm di Intel (quando finalmente arriveranno) non avranno transistor dalla dimensione paragonabile a quella dei chip a 7nm di AMD prodotti da TSMC.

Come se questo non bastasse, sorpresa sorpresa, nessuno dei due produttori indica la dimensione reale del gate dei transistor con questa cifra, misura alla quale dovrebbe essere legata l’indicazione. Per questo motivo Intel potrebbe finalmente adeguarsi allo standard di mercato in modo da non apparire “in ritardo” rispetto alla concorrenza anche quando in realtà non lo è.

Intel 2020 10nm releases

La notizia è stata raccontata da The Oregonian, testata che avrebbe ricevuto questa informazione da una fonte interna all’azienda, la quale a sua volta avrebbe parlato con Ann Kelleher, vice presidente di Hillsboro che gestisce il gruppo di produzione di Intel. “Intel prevede di cambiare le sue convenzioni di numerazione per adeguarsi allo standard dell’industria“, riporta il giornale.

Non ci aspettiamo che Intel rinomini il proprio processo produttivo 10nm SuperFin in quanto ormai è già ben documentato in moltissimo materiale di supporto, marketing ed è stato presentato ai clienti dell’azienda sotto tale nominativo. Nel prossimo futuro, Intel potrebbe descrivere il suo processo che ora conosciamo come 7nm indicando 6nm o persino 5nm, questo per adattarsi allo standard industriale che sarebbe utile seguire.

Come riporta The Oregonian, Intel è passata attraverso una serie di fallimenti di produzione, rimanendo bloccata con il proprio processo a 14nm per diversi anni.

Alcuni di voi potrebbero pensare che Intel sia messa così male da preoccuparsi di nomi e numeri piuttosto che dell’ingegneria. Tuttavia, la nuova numerazione/misurazione non andrà solo a beneficio dei prossimi processori di Intel, poiché il CEO Pat Gelsinger ha annunciato i suoi piani IDM 2.0 e l’attività di Intel Foundry Services, la produzione di chip per terze parti.

Queste terze parti, o più precisamente i consumatori che comprano i loro prodotti, hanno maggiori probabilità di essere influenzati dallo schema di numerazione quando i dispositivi con chip realizzati da Samsung o TSMC, per esempio, siedono fianco a fianco sugli scaffali.

Intel Core i7-10700K dal clock base di 3,8GHz, socket LGA1200 e 125W di TDP è disponibile su Amazon a prezzo ribassato!