Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Schede Grafiche

Intel farà schede video di fascia alta grazie a Raja Koduri

A poche ore dall'annuncio dell'addio ad AMD, l'ex boss della divisione RTG Raja Koduri ha trovato una nuova casa: Intel. Il passaggio di casacca era nell'aria già da ieri e oggi c'è il crisma dell'ufficialità: Koduri ricoprirà il ruolo di "Intel chief architect, senior vice president" del nuovo Core e Visual Computing Group e "general manager" di una nuova iniziativa per la creazione di nuove e avanzate soluzioni di computing.

Tralasciando le cariche e i paroloni, la notizia è che "Koduri espanderà la posizione leader di Intel nel mercato della grafica integrata per il mercato PC con soluzioni grafiche dedicate di fascia alta per un'ampia gamma di settori". Sì, avete letto bene: Intel farà concorrenza a Nvidia e AMD nel mercato delle schede video.

intel graphics
La futura scheda video di Intel sarà così?

Non è chiaro – l'azienda nel suo comunicato stampa è volutamente vaga – se Intel sfornerà prodotti per il gaming o solo per il mondo dell'intelligenza artificiale (dove conta già le soluzioni Xeon Phi, Movidius, Nervana e gli FPGA della ex Altera), ma in attesa di informazioni più precise Intel ha lanciato il guanto di sfida a una concorrenza che opera nel settore da decenni.

"Raja è uno dei visionari più rispettati, innovativi e di esperienza per quanto riguarda la grafica e le architetture di sistema nell'industria e l'ultimo esempio di un talento tecnico di primo livello che si unisce a Intel", ha commentato Murthy Renduchintala, chief engineering officer e presidente della divisione Client and Internet of Things Businesses and System Architecture. "Abbiamo piani entusiasmanti di espandere aggressivamente le nostre capacità di calcolo e grafica e costruiremo il tutto sulla nostra proprietà intellettuale ampia e di valore".

Leggi anche: CPU mobile Intel con grafica AMD ufficiale. Tutto vero!

"Ho ammirato Intel come leader tecnologico e ho avuto prolifiche collaborazioni con l'azienda nel corso degli anni", ha detto Koduri. "Sono incredibilmente emozionato di unirmi al team Intel e avere l'opportunità di guidare una visione unificata per contribuire ad accelerare la rivoluzione dei dati". Koduri inizierà a operare nel suo nuovo ruolo dall'inizio di dicembre.

Al momento non sono state comunicate ulteriori informazioni sui piani di Intel, quindi è prematuro parlare della direzione che prenderà l'azienda nella realizzazione del portfolio di soluzioni grafiche, ricordando però che l'attuale architettura integrata Gen9.5 rappresenta una base più che decente da cui poter partire. La speranza è che il tutto fili più liscio di quanto non sia avvenuto in passato con il progetto Larrabee.

larrabee

Rimane l'incognita sulle tempistiche. Intel non ha comunicato nulla di specifico e realizzare una GPU di fascia alta da zero richiede molti anni di sviluppo, quindi si parlerebbe di almeno il 2020. Non è da escludersi però che Intel abbia già in cantiere progetti interni ben avviati da cui Koduri può attingere, riducendo così il tempo di arrivo sul mercato.

In un mondo in cui tutti corrono veloci, e Nvidia più di altri, è probabile che Intel non voglia far passare troppo tempo prima di sfornare i primi frutti concreti di questo suo ingresso nel settore delle schede video dedicate.


Tom's Consiglia

Stai valutando l'acquisto della RX Vega 56? La puoi trovare in vendita a questo indirizzo, anche se il prezzo non è per tutti.