CPU

Intel Tiger Lake, chip con 8 core in arrivo ufficialmente

I chip basati su architettura Tiger Lake dotati di GPU integrata Xe da poco annunciati da Intel sono stati presentati in configurazione che vanno da 2 a 4 core. Sembra però che sia in arrivo una variante più potente dotata di 8 core, a confermarlo è stato proprio Boyd Phelps, General Manager del Devices Development Group dell’azienda.

Tiger Lake

L’ufficialità dell’esistenza dei chip Tiger Lake a 8 core è arrivata in modo decisamente non eclatante, con un post sul blog Medium da parte di Phelps che li cita senza troppa enfasi:

Abbiamo anche aggiunto una cache di 3MB non inclusiva di ultimo livello (LLC) per ogni slice di core. Un carico di lavoro a singolo care ha accesso a 12MB di LLC nei die a 4 core o fino a 24MB nella configurazione a 8 core (maggiori dettagli sui prodotti a 8 core arriveranno in un secondo momento)“.

Intel sostiene che i modelli Tiger Lake quad core, grazie alla realizzazione con il processo produttivo SuperFin a 10nm, ai core Willow Cove e alla grafica Iris Xe possono già battere i chip Renoir a otto core di AMD in alcuni benchmark prestazionali. Se le proiezioni delle prestazioni di Intel per i suoi modelli quad core dovessero rivelarsi accurate, i modelli Tiger Lake a otto core potrebbero rivelarsi estremamente competitivi rispetto all’attuale lineup Ryzen Mobile “Renoir” di AMD. Le prossime APU Zen 3 “Cezanne” di AMD sono quindi estremamente importanti per AMD, in quanto cercherà di mantenere il suo vantaggio in termini di prestazioni nel mercato dei portatili, nonostante l’incombente modello Tiger Lake a otto core.

Gli attuali chip Tiger Lake dual e quad core coprono solamente il segmento da 7 a 28 W, mentre i più grandi processori Tiger Lake-H a otto core sarebbero dedicati ovviamente al mercato dei laptop di fascia alta, arrivando potenzialmente in configurazioni che possono raggiungere i 45W (65W di picco) per i modelli Core i9 e i7 della serie H di Intel.

Gran parte delle precedenti limitazioni di Intel sui modelli Ice Lake erano dovute alle basse frequenze di clock e ai bassi rendimenti nel processo produttivo, fattori che hanno limitato le prestazioni e il numero di core nei processori mobile della casa. Il nuovo processo SuperFin a 10nm di Intel ha risolto i problemi di velocità di clock, con un aumento fino a 700MHz delle frequenze di base e di boost, e l’emergere di modelli a 8 core implica che i tassi di difettosità sono più bassi rispetto al passato.

Intel non ha intenzione di portare Tiger Lake nella sua lineup di chip per desktop, anche se abbiamo già visto spuntare i primi nuovi NUC basati su Tiger Lake nel catalogo ASRock. Probabilmente, anche i modelli a otto core di Tiger Lake entreranno a far parte della famiglia NUC. Dato il loro abbinamento con le GPU Xe, potrebbero dimostrare di avere un buon livello di prestazioni nel mercato dei PC desktop compatti.

Intel NUC Barebone i5-10210U, da abbinare a RAM e storage acquistabili a parte, è disponibile su Amazon ad un prezzo davvero interessante!