Schede Grafiche

La RTX 2060 12GB è realtà grazie a una mod

In passato vi abbiamo già raccontato delle prodezze di VIK-on, modder di origini russe che è riuscito ad installare 16GB di VRAM sia sulla RTX 2070 che sulla più recente RTX 3070. Oggi, VIK-on torna a far parlare di sé grazie all’ennesima mod di una scheda video: stavolta è toccato alla RTX 2060, portata a 12GB di VRAM. 

Il video cade decisamente a fagiolo, visto che da mesi ormai le indiscrezioni e le voci di corridoio affermano che Nvidia lancerà, probabilmente durante il CES di Las Vegas, proprio una RTX 2060 da 12GB. VIK-on ha deciso di moddare una Asus RTX 2060 Turbo, su cui aveva in precedenza sostituito una fase del sistema di alimentazione. Per il progetto VIK-on ha scelto dei chip Samsung K4ZAF325BM-HC14 da 2GB, che andranno a sostituire quelli da 1GB presenti sulla scheda, di fatto raddoppiandone la VRAM.

Sostituire i chip di memoria però non è così semplice: non tutti vanno bene, in quanto ogni scheda video funziona solamente con un certo numero di chip supportati. A rendere la situazione ancora più complicata, questa lista di chip compatibili non è mai pubblica.

I chip scelti da VIK-on sono tra quelli compatibili, quindi dopo un lungo lavoro, la scheda è stata riassemblata e testata con Superposition e un miner di Ethereum. Entrambe le prove hanno dato risultati deludenti, in quanto le prestazioni erano identiche a quelle del modello originale, con 6GB di memoria.

C’è però da sottolineare che, ovviamente, la memoria aggiuntiva non apporta alcun beneficio in applicativi che usano meno di 6GB di VRAM. Anche nei giochi, molto dipende dalla quantità di memoria video di cui il titolo necessita: molti dei tripla A recenti hanno bisogno di più di 6GB, quindi dovremmo notare dei miglioramenti prestazionali.