CPU

Zhaoxin presenta KaiXian KX-6780A, la prima CPU consumer cinese

Zhaoxin, una joint venture tra Via Technologies e il governo cinese, da anni vende processori per vari sistemi client, ma recentemente la società ha introdotto anche dei processori consumer come il KaiXian KX-6780A, che sarà disponibile solo in Cina.

KaiXian KX-6780A di Zhaoxin è un processore x86-64 a otto core con 8 MB di cache L2, un controller di memoria DDR4-3200 a doppio canale, moderne interfacce I/O (PCIe, SATA, USB, ecc.) e una iGPU compatibile con DirectX 11.1 (forse basate su S3).

I core LuJiaZui che utillizza la CPU sono progettati internamente, attorno a una microarchitettura superscalare, con multiple-issue per aumentare il livello di parallelismo e supporto all’esecuzione fuori ordine, che supporta estensioni di set moderni come SSE 4.2 e AVX insieme a tecnologie di virtualizzazione e crittografia. Il chip è realizzato col processo produttivo a 16nm di TSMC.

Zhaoxin ha presentato formalmente le sue CPU KaiXian serie KX-6000 nel 2018, ma sembra che i modelli di fascia alta come KX-U6780A e KX-U6880A saranno disponibili solo da questo trimestre.

A quanto pare Xinyingjie, uno dei produttori di PC cinesi, utilizza la scheda madre C1888 per KX-U6780A progettata per PC di livello enthusiast che vanta uno slot PCIe 3.0 x16, due slot SO-DIMM, una porta M.2 e varie interfacce interne ed esterne. La piattaforma KaiXian KX-6780A/C1888 di Zhaoxin purtroppo non consentirà alcun upgrade della CPU, perché il processore utilizza un packaging BGA.

Quando Zhaoxin originariamente introdusse il suo Kaixian KX-6000, affermò che le prestazioni erano paragonabili a quelle di un Intel Core i5 di settima generazione, una CPU quad-core priva di Hyperthreading. Ad oggi non abbiamo potuto testare il chip, ma saremmo molto curiosi di scoprirne le potenzialità.

Il processore KaiXian KX-6780A è sicuramente interessante, ma il Ryzen 5 3600X lo è ancora di più.