Cuffie, auricolari e accessori

Bose Quietcomfort Earbuds, quasi perfetti | Recensione

I Queitcomfort Earbuds sono il primo passo di Bose nel campo degli auricolari True Wireless con cancellazione attiva del rumore (ANC). In passato l’azienda statunitense ha già realizzato prodotti TWS, e ovviamente anche cuffie con cancellazione del rumore come tutti gli appassionati sapranno. Ma questo modello è l’unione dei due mondi e, lo diciamo subito, il risultato è fenomenale. Non sono perfetti, peccato, ma sono tra i migliori auricolari TWS ANC che possiate acquistare oggi.

Ingombranti, ma è necessario

Gli Earbuds non sono piccoli, tutt’altro. In termini di dimensioni e forma assomigliano ai Sony WF-1000XM3, che tuttavia risultano leggermente più piccoli. Il corpo esterno è leggermente ricurvo, così da seguire al forma della testa. Se volete un paio di auricolari discreti, i nuovi Bose non fanno per voi. Non ci sono elementi particolarmente distintivi, se non una serie di fori dietro cui si nascondono i microfoni che permettono di attivare la cancellazione attiva del rumore.

La cuffietta in gomma si protende lateralmente, e nella confezione sono presenti tre dimensioni: piccola, media e grande. Tutte le misure sono tuttavia sopra alla media, e il motivo è che dovrete riuscite a occludere il condotto uditivo senza dover inserire a fondo la cuffietta nell’orecchio.

Il design sotto questo punto di vista è azzeccato, poiché riuscirete a ottenere un’ottima cancellazione passiva del rumore solo indossandole. E sono fatte in maniera tale da trovare la giusta posizione con un semplice gesto.

Utilizzano il Bluetooth 5.1 e quattro microfoni rilevano i rumori circostanti per attivare l’ANC. Anche la custodia è abbastanza ingombrante, ma in compenso è molto ergonomica. Una pressione decisa sul pulsante di apertura sblocca il meccanismo e il coperchio si apre autonomamente. Un pulsante, sulla superficie tra i due auricolari permette di attivare l’accoppiamento (alla prima accensione entreranno direttamente in accoppiamento). Cinque LED bianchi indicano lo stato di carica della batteria interna alla custodia che potrà essere ricaricata tramite la porta USB-C posta sul retro.

Ergonomia super!

Gli auricolari piccoli e discreti sono comodi da far sparire in una tasca, ma spesso sono scomodi quando si tratta di estrarli dalla custodia in sicurezza e inserirli nelle orecchie. Infatti questi Bose Quietcomfort Earbuds sono più scomodi da trasportare, ma l’ergonomia è fenomenale.

Aperta la custodia i due auricolari sporgono a sufficienza dalla superficie per permettervi di afferrarli con sicurezza tra i polpastrelli delle dita e portarli all’orecchio. Anche il movimento per riporli è molto comodo; il pozzetto in cui dovrete inserirli è ampio e due forti magneti attirano gli auricolari nella corretta posizione di ricarica.

Per indossarli basterà inserirli nell’orecchio e compiere una rotazione in senso anti-orario di pochi gradi. Sentirete come la cuffietta si ancorerà alle orecchie in maniera forte e sicura. Assomigliano alle Sony XB-700 in questo caso, un paio di cuffie pensate per gli sportivi. Questo sistema assicura l’ottimo isolamento passivo, oltre ad evitare di perderle quando vi muoverete, o anche se vorrete usarle per fare sport considerando che sono certificate IPX4.

Il risvolto della medaglia è da ricercare in un affaticamento dell’orecchio dopo diverse ore d’uso, superiore rispetto ad altri tipi di auricolari meno “aggressivi” in termini di ancoraggio alle orecchie. Tuttavia non è quell’affaticamento da auricolari che entrano troppo a fondo nel condotto uditivo, quindi anche se avete orecchie molto sensibili, riuscirete comunque a resistere abbastanza tempo da evitare che questo aspetto diventi un problema.

La superficie esterna è sensibile al tocco e permette di rispondere a chiamate telefoniche, mettere in pausa o riprendere la riproduzione musicale e navigare tra le tracce. Potrete personalizzare i comandi dall’applicazione per smartphone, ma quello che non potrete fare è regolare il volume. Peccato.

Autonomia, bene ma non benissimo

L’autonomia per singola carica è di circa 6 ore, e la custodia è in grado di ricaricare completamente gli auricolari un paio di volte, per un totale di circa 18 ore. Nella nostra prova abbiamo misurato dalle cinque alla cinque ore e mezza di autonomia per singola carica.

Non è un risultato eccezionale, ma a meno di necessità sopra alla media, andranno bene. La ricarica rapida permette di ottenere circa due ore di autonomia con 15 minuti di ricarica. La custodia è compatibile con lo standard Wireless QI.

Applicazione, non così essenziale

Bose mette a disposizione l’applicazione “Bose Music”, per Android e iOS, che permette di personalizzare il comportamento delle cuffie.

Alla prima connessione un tutorial vi presenterà gli auricolari e le varie funzioni. Tra le funzioni interessanti c’è la possibilità di selezionare tre livelli di attivazione dell’ANC, che potranno essere richiamati con dei colpetti sull’auricolare sinistro.

Foto generiche
Foto generiche
Foto generiche

Potrete attivare o disattivare il sensore che riconosce quando indosserete (o rimuoverete) gli auricolari, abilitare l’attivazione dell’assistente vocale dello smartphone e poco altro.

In realtà non ci sono molti motivi per cui avviare l’applicazione dopo aver personalizzato il comportamento degli auricolari. E se vi andranno bene i tre livelli d’impostazione dell’ANC (disattivato, 50% e 100%) allora potrete anche evitare di scaricare l’App.

L’ANC funziona molto bene

Il sistema di cancellazione attiva del rumore può essere regolato su dieci differenti livelli, ma solo tre potranno essere preimpostati e richiamati con dei tap sull’auricolare sinistro. In realtà crediamo che l’unica preferenza potrebbe essere sul livello d’intervento intermedio, poiché è quasi scontato che chiunque vorrà impostare il livello minimo (che è praticamente un livello di trasparenza che vi permette di ascoltare le voci attorno a voi senza rimuovere gli auricolari) e il livello di massima riduzione del rumore.

In ogni caso la riduzione attiva del rumore funziona molto bene, al punto di rendere i Bose Quietcomfort tra i migliori auricolari TWS oggi disponibili in questa disciplina. Questo risultato è stato raggiungo anche tramite l’ottimo isolamento passivo e, di conseguenza, alla forma e al modo in cui s’inseriscono nell’orecchio. Con altri modelli, comunque molto buoni, come i Sony WH-1000XM3 o i Sennheiser True Momentum Wireless 2, farete più fatica a indossarli per ottenere le massime prestazioni di riduzione del rumore.

Qualità audio

Le lodi che abbiamo appena dedicato al sistema di cancellazione del rumore ha una diretta conseguenza sulla qualità audio. La resa dei driver dei Bose Quietcomfort e la qualità percepita dell’audio non sarebbe la stessa se non fosse per l’efficacia dell’ANC, che permette una resa dei dettagli superiore, o quantomeno una migliore percezione degli stessi.

La riproduzione è lineare e di qualità comparabile ai Sony e Sennheiser citati nel capitolo precedente. Il suono è caldo, i bassi ben presenti, ma le voci sono rese perfettamente e gli altri non diventano troppo squillanti, pur mantenendo una buona definizione.

C’è poco da dire, siamo davanti a ottimi auricolari, che non sfigureranno nemmeno nelle orecchie dei più attenti e appassionati. Il volume massimo è elevato (complice, sempre, l’ottimo isolamento) e non sentirete la necessità di spingerlo al massimo. Anche per quanto riguarda le chiamate telefoniche riuscirete a parlare con i vostri interlocutori senza disturbi; gli auricolari bloccano i microfoni quando non starete parlando evitando che il vostro interlocutore possa essere disturbato da rumori di fondo.

Verdetto

I Bose Quietcomfort Earbuds non sono perfetti: non permettono di regolare il volume tramite tocchi della superficie touch, l’autonomia è nella media e non offrono automatismi che permettono di regolare l’attivazione del livello ANC in base a quello che stiamo facendo. Anche l’applicazione non è nulla di speciale, mancando la missione di offrire un valore aggiunto.

Ma per tutto il resto sono perfetti. La qualità audio è ottima, la cancellazione del rumore è tra le migliori ad oggi disponibili e sono comode da usare e indossare. Certo, non sono minuscole, la custodia non sparisce nella tasca dei pantaloni, ma non scambieremmo la qualità d’esperienza d’uso che offrono con delle dimensioni più contenute.

Ovviamente tutto ciò ha un prezzo, cioè 279,95 euro. Non è differente rispetto a quello delle Sennheiser Momentum True Wireless 2, ma è decisamente più alto rispetto a quello delle Sony WF-1000XM3, che probabilmente si sta preparando a presentare il modello “XM4”.

In ogni caso, considerando tutte le qualità delle Bose Quietcomfort Earbuds, gli conferiamo il nostro Award.

Bose Quietcomfort Earbuds

I Bose Quietcomfort Earbuds sono un paio di auricolari TWS con cancellazione attiva del rumore che puntano tutto sulla capacità di riduzione del rumore e qualità audio. E riescono nel loro intento, anche se non sono perfetti sotto ogni aspetto.


Verdetto

Gli auricolari TWS Bose Quietcomfort Earbuds sono tra i migliori in circolazione in termini di qualità audio e capacità di riduzione del rumore. Non sono piccoli, ma offrono un ottimo comfort d’uso. Se vi piace ascoltare buona musica e volete eliminare il rumore di fondo con efficacia, sarete felici dell’acquisto.

Pro

+ Ergonomia
+ Ottimo isolamento passivo
+ Ottima cancellazione attiva del rumore
+ Qualità audio
+ IPX4

Contro

- Il volume non si può controllare dalle cuffie
- L’utilità dell’applicazione si limita a un paio di personalizzazioni