Android

HTC continua a perdere denaro: il margine operativo ha registrato un -122% durante la fine del 2019

HTC registra un ennesimo tracollo economico: il margine operativo dell’ultimo trimestre del 2019 ha visto un -122,1%. La situazione continua a non migliora. La colpa potrebbe anche essere dei dispositivi lanciati dalla società, che non riescono a convincere i consumatori.

Il periodo compreso tra ottobre e dicembre 2019 è stato il settimo consecutivo con dei risultati non molto incoraggianti. Durante questo trimestre, il margine operativo, dal -98,6%, è passato a -122,1%. Questo dato ci rivela che le entrate della compagnia continuano a diminuire senza sosta.

Queste ultime, che prima si attestavano a 81 milioni di dollari, sfiorano ora 60 milioni. Le perdite sono invece aumentate: 77 milioni nell’ultimo trimestre dell’anno scorso. Il margine lordo è l’unico dato positivo: 25,7%, invece del precedente 22,9%.

Una situazione tragica per una società che in passato ha rappresentato un vero e proprio simbolo per il mondo degli smartphone. Anche il 2020 non è iniziato benissimo. A gennaio, HTC ha registrato un -52,43% rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente.

Gli ultimi prodotti della società, tra cui HTC Desire 19s (con Helio P22, 3 GB di RAM, 32 GB di ROM e un prezzo di lancio eccessivamente alto) e U12+ (attualmente disponibile su Amazon), non hanno convinto gli utenti. Già da diversi mesi si parla però di un possibile top di gamma compatibile con il 5G. Un possibile tentativo per risollevare la situazione sarebbe proporre un prodotto con delle buone specifiche tecniche e un prezzo aggressivo.

Samsung Galaxy A71, uno smartphone con delle ottime specifiche tecniche, è disponibile all’acquisto su Amazon. Lo trovate a questo indirizzo.