Android

Huawei MatePad T 10s recensione, il giusto equilibrio?


Huawei MatePad T 10s
RAM
2GB/3GB
Archiviazione
32GB/64GB
Schermo
10,1" - 1200 x 1920 pixel
Fotocamera posteriore
5MP, f/2.2
Batteria
5100mAh

Huawei cerca di riempire un vuoto lasciato nella fascia medio bassa del mercato dei tablet con il nuovo MatePad T 10s. Il tablet da 10″ dell’azienda cinese si presenta con una scocca in metallo ed un design accattivante aiutato dalle sottili cornici che circondano il display. Il comparto audio realizzato in collaborazione con Harman Kardon è ottimo e guardare video, film e serie TV è davvero un piacere nonostante la luminosità massima del display non sia delle migliori sul mercato.

Con l’esistenza di una versione LTE e la sua capiente batteria, MatePad T 10s è adatto per intrattenersi o mantenersi connessi anche durante lunghi viaggi in auto come passeggero, in treno o aereo. Con un prezzo di partenza di 209,90 euro pare un perfetto candidato a diventare il tablet da consigliare a chi non vuole o non può spendere cifre esagerate, tuttavia prima ci sono importanti considerazioni da fare.

Huawei MatePad T 10s

Design degno di un top ma lo schermo non brilla

Appena tolto dalla scatola, Huawei MatePad T 10s stupisce per il suo aspetto e per la sua qualità costruttiva. Nonostante il peso di 450g, dato dalla grande batteria e dalla scocca in metallo, in mano non risulta mai scomodo ed è difficile affaticare il polso anche utilizzandolo estensivamente. L’azienda ha fatto un’ottimo lavoro nel bilanciare il peso del tablet e questo si nota già dai primi minuti.

Huawei MatePad T 10s

È un vero peccato che la scocca posteriore, nell’intrigante colorazione Deepsea Blue che abbiamo in prova, sia una vera calamita per le impronte digitali e sia molto difficile da mantenere dignitosamente pulita. Nella parte alta della scocca posteriore è presente una fascia in plastica dietro la quale sono situate le varie antenne. Nel lato lungo sopra al display sono posizionati il bilanciere del volume ed il tasto di accensione, purtroppo il tablet non dispone di nessun metodo di autenticazione biometrica.

Nell’angolo in alto a sinistra è presente una fotocamera da 5MP con apertura focale f/2.2 di cui vi dimenticherete presto, tuttavia è comodo averne una in caso di necessità immediata. Molto interessante la presenza di un minuscolo LED RGB dedicato alle notifiche a fianco della fotocamera frontale da 2MP f/2.4, un’aggiunta gradita vista la mancanza di un sistema Always On Display.

Le dimensioni di 240,2x159x7,9 mm gli permettono di essere solo leggermente più largo del display da 10″ in formato 16:10 che domina la parte frontale. Le cornici attorno al pannello IPS LCD con risoluzione 1920×1200 pixel sono abbastanza sottili da donare al tablet un look moderno ma non troppo da renderne difficile l’utilizzo provocando tocchi accidentali, il display ha dei colori davvero vividi e i contrasti sono buoni nonostante non si tratti di un pannello OLED.

Huawei MatePad T 10s

In generale siamo di fronte ad un IPS di ottima fattura che ha un unico e importante difetto: la luminosità massima non è sufficiente all’utilizzo all’aria aperta o vicino ad una finestra illuminata dal sole. Basta comunque spostarsi dall’incidere diretto dei raggi solari verso una zona d’ombra per riuscire a riguadagnare visione sui contenuti.

Batteria che stupisce nonostante la connettività dati

In prova ci è stata mandata la variante LTE di MatePad T 10s. Il carrellino per la SIM, che si trova sul lato destro subito a fianco del jack da 3,5mm per le cuffie, comprende anche uno slot dedicato all’inserimento di una scheda MicroSDXC dalla capacità massima di 512GB. Interessante: il tablet comprende non solo la possibilità di mandare SMS e di connettersi alla rete dati come la maggior parte dei tablet con slot SIM, permette anche di effettuare telefonate.

Huawei MatePad T 10s

Nonostante l’utilizzo assiduo della connessione dati sotto rete 4G, la batteria da 5100mAh non ha mai deluso. Non è mai capitato di dover ricaricare il tablet dopo una singola giornata di utilizzo, per quanto io abbia cercato di stressarlo il più possibile. Non è certo che si possa arrivare alla fine della seconda giornata se il giorno precedente si sforza al massimo l’hardware con giochi impegnativi per molte ore. Ad ogni modo, come vi spiegherò a breve, giocare è una delle attività in cui probabilmente vi ritroverete comunque meno impegnati.

Con un utilizzo sporadico per la lettura di mail, una breve navigazione web, qualche ora di lettura di ebook e una veloce capatina sui social, la batteria di MatePad T 10s è in grado di durare tranquillamente tutta la settimana se connesso al WiFi di casa o dell’ufficio. Purtroppo la ricarica avviene ad una velocità massima di 10W, dovrete quindi avere molta pazienza nell’attesa.

I Huawei Mobile Services bastano, l’hardware no

Il software pre-installato a bordo di questo dispositivo è Android 10 con personalizzazione EMUI in versione 10.1.0. Come forse ormai saprete, i prodotti Huawei non possono più contare da qualche tempo sull’utilizzo dei cosiddetti Google Play Services, ovvero tutta quella serie di servizi che si basano sull’utilizzo di software proprietario dell’azienda di Mountain View come il Play Store, ma non solo.

Huawei MatePad T 10s

Huawei è stata incredibilmente veloce ad implementare una propria alternativa chiamata Huawei Mobile Services, HMS in breve. Solitamente, quando mi capita di provare uno smartphone del brand, sento abbastanza la mancanza dei vari prodotti Google alla quale dopo dieci anni di Android sono fortemente legato.

Essendo però un tablet un prodotto secondario, da affiancare all’ormai inseparabile smartphone che tutti portano sempre con sé, questa mancanza si sente molto meno.

Huawei MatePad T 10s

Huawei AppGallery include la maggior parte delle applicazioni fondamentali e le app pre-installate da Huawei sono quasi tutte utili e funzionali, fatta esclusione per la valanga di app raccomandate di cui troverete la homescreen invasa al primo avvio. Fortunatamente, nel caso non foste interessati a tali proposte, le potete sempre eliminare in pochi tap.

Mancano ancora alcune applicazioni fondamentali quali Netflix e le varie app social di Facebook, ad ogni modo credo che non manchi molto al loro arrivo sulla piattaforma di Huawei ormai in forte espansione. Se vi fidate, potete comunque sempre installare le app che non riuscite a trovare su AppGallery scaricando un APK da fonti affidabili.

Huawei MatePad T 10s

MatePad T 10s dispone dei certificati DRM Widevine L1, supporta quindi lo streaming dei contenuti HD da Netflix, Prime Video e così via. I due speaker stereo posizionati ai lati sono potenti e la qualità audio controllata in collaborazione con Harman Kardon non delude.

In generale stiamo parlando di un’ottimo prodotto per la fruizione di contenuti video, un peccato le principali app di streaming manchino all’appello nello store ufficiale. DAZN è uno dei servizi che invece hanno già raggiunto il negozio Huawei.

Huawei MatePad T 10s

Purtroppo non si può dire lo stesso della navigazione su internet, del multitasking e del gaming. Il SoC HiSilicon Kirin 710A accompagnato da 2GB o 3GB di RAM non è semplicemente sufficiente a garantire un’esperienza veloce e fluida. La navigazione web è a tratti frustrante vista la lentezza del rendering delle pagine e dalla generale mancanza di reattività allo scorrere delle stesse. Il problema è sempre più visibile con l’apertura di nuove schede.

Anche il multitasking risente di questa mancanza di potenza. Passare velocemente tra il browser e qualche altra app, per prendere appunti o messaggiare per esempio, rallenta il tablet in maniera visibile e l’utilizzo della funzione multi-finestra di Android è difficoltosa. Alcuni titoli mobile ottimizzati per l’hardware meno potente girano bene ma non aspettatevi di raggiungere alti livelli di fluidità in PUBG o Fortnite anche con la qualità grafica ridotta al minimo.

Huawei MatePad T 10s

Huawei MatePad T 10s è sicuramente più adatto alle lunghe sessioni di lettura, grazie alle funzioni dedicate alla salvaguardia del benessere degli occhi come il filtro luce blu e la modalità eBook, oppure alla fruizione di film e serie TV piuttosto che al lavoro frenetico.

Conclusioni: chi dovrebbe acquistarlo?

Il prezzo di partenza di soli 209,90 euro per la versione WiFi con 2GB di RAM e 32GB di memoria interna è competitivo ma la mancanza di RAM aggiuntiva si fa davvero sentire, consiglio vivamente di puntare al modello con 3GB di memoria di sistema se si ha la possibilità. La variante LTE, sicuramente più versatile e comoda, parte da 249,90 euro rendendolo difficile da consigliare, anche se di alternative non ce ne sono poi così molte nel panorama Android.

Huawei MatePad T 10s è un ottimo tablet “da salotto”, adatto a chi vuole rilassarsi in tranquillità dopo una lunga giornata di scuola o lavoro, guardando dei video o leggendo un libro mentre lo schermo principale della casa è occupato da altro (o da altri). Si conferma come una fantastica “Netflix machine”, se non fosse che l’app del servizio di streaming ancora non è presente sullo store ufficiale Huawei.

In generale di tratta di un buon tablet, senza infamia e senza lode, che forse non vi renderà più produttivi e il cui obiettivo non è sicuramente quello di sostituire il vostro PC principale. Tuttavia, come regalo da fare ai genitori per delle rapide videochiamate in questi tempi di distanza forzata e di crisi, oppure per sostituire lo smartphone in quelle sessioni di binge watching che fate nella camera del vostro dormitorio universitario, è sicuramente sufficientemente valido.

Huawei MatePad T 10s


Huawei MatePad T 10s poteva essere un ottimo concorrente alla corona di miglior tablet Android economico grazie al suo design curato, una scocca in metallo solida. Un display davvero piacevole è accompagnato da due speaker stereo di alta qualità, i quali permettono di godersi davvero la visione di foto e video. Purtroppo l'hardware non all'altezza delle aspettative rende tutta l'esperienza più singhiozzante, a volte quasi frustrante. La presenza dei Huawei Mobile Services (HMS) invece dei servizi Google Play non impatta più di tanto l'esperienza finale, tanto da rendere la differenza quasi impercettibile una volta trovata una soluzione a qualche piccolo inghippo.

Pro

  • Ottimo design
  • Schermo dall'alta risoluzione
  • Batteria di lunga durata
  • Qualità audio che stupisce
  • Connettività LTE

Contro

  • Hardware non sufficiente
  • Luminosità del display non adatta all'uso esterno
  • Ricarica lenta