Guida all'acquisto

Migliori smartwatch per sport (gennaio 2024)

Scegliere lo smartwatch sportivo più adatto alle proprie esigenze non è sempre facile: in questa guida, consigli e criteri per orientarsi.

1
Il più estremo
Immagine di Garmin fēnix 7

Garmin fēnix 7

Smartwatch sportivo con metriche avanzate di allenamento, tutte molto precise, e con mappe pre-caricate, per una valutazione istantanea della difficoltà del percorso.
2
Per gli utenti Apple
Immagine di Apple Watch Ultra 2

Apple Watch Ultra 2

Smartwatch premium con funzioni ottimizzate per i dispositivi Apple. Il tasto azione laterale permette di muoversi all'interno del menu in maniera semplice e veloce. La cassa da 49 mm in titanio lo rende resistente e leggero.
3
Con navigazione anche offline
Immagine di Amazfit T-Rex Ultra

Amazfit T-Rex Ultra

Smartwatch da sport Dual Band e con 6 posizioni satellitari, oltre alla possibilità di importare percorsi. Impermeabile fino a 10 ATM, vanta una batteria fino a 20 giorni di durata.
4
Il più elegante
Immagine di Fitbit Sense 2

Fitbit Sense 2

Smartwatch sportivo dai bordi tondeggianti e compatibile con Android e iOS. Con oltre 40 modalità di allenamento, potrete registrare quasi tutte le vostre attività quotidiane.
5
Con WearOS
Immagine di Suunto 9 Peak

Suunto 9 Peak

Smartwatch dotato di WearOS e di quasi 100 modalità sportive per il monitoraggio del proprio allenamento. Permette inoltre il controllo della musica direttamente dal polso, e con il suo standard MIL-STD-810 potete usarlo intensamente senza il rischio di romperlo.
Avatar di Dario De Vita

a cura di Dario De Vita

Editor

Se state per acquistare uno smartwatch sportivo, modelli pensati per distinguersi dagli smartwatch tradizionali per le numerosi funzioni dedicate allo sport, ma non sapete a quali brand affidarvi e cercate suggerimenti basati su informazioni raccolte dagli esperti del settore, allora siete nel posto giusto. Di seguito riporteremo infatti i migliori smartwatch sportivi del momento dandovi, ove possibile, consigli precisi in merito a quale acquistare e perché.

Dopo un periodo di inattività, riprendiamo l'aggiornamento di questa guida all'acquisto, apportando miglioramenti per assicurarne la validità. Nel nostro più recente aggiornamento, abbiamo scelto di sostituire l'Amazfit T-Rex Pro, precedentemente suggerito come l'opzione più economica tra le nostre raccomandazioni, con il più avanzato Amazfit T-Rex Ultra. Abbiamo fatto questa scelta attratti dalle sue funzionalità avanzate, in particolare la presenza di mappe offline che consentono la navigazione del percorso anche in assenza di connessione. Abbiamo poi aumentato i capitoli di approfondimento, affinché possiate avere una panoramica ancora più completa sul mondo degli smartwatch per sport.

Il mercato smartwatch è uno dei più interessanti e in espansione all'interno della scena tech attuale. Se infatti gli smartphone vengono sempre più criticati per mancanza di innovazione e appeal, fatta eccezione per gli smartphone pieghevoli, gli orologi intelligenti hanno saputo conquistarsi un posto sui polsi degli utenti, divenendo degli accessori tech di grande tendenza. Come detto, però, non sempre è facile capire quale sia lo smartwatch più adatto alle proprie esigenze, anche perché i produttori realizzano svariati modelli simili tra loro, ma che in realtà sotto al quadrante si nascondono tecnologie diverse.

È importante capire quindi le differenze funzionali che sussistono tra ogni modello, soprattutto se si cerca uno smartwatch che faccia della parte sportiva la sua arma vincente. In questa guida all'acquisto metteremo in primo piano proprio questo fattore, indicandovi non tanto gli smartwatch tecnologicamente più avanzati, quanto più quelli che offrono la miglior esperienza per chi pratica sport come la corsa o l'allenamento fitness. I sensori di questi dispositivi diventano sempre più avanzati e i produttori curano bene la parte software, al punto che anche gli smartwatch sportivi possono diventare dei veri e propri assistenti per la nostra salute e per la nostra attività motoria, riuscendo a condire il tutto con funzioni smart.

Passiamo ora alla parte più interessante, ossia quella che permette a voi lettori di scoprire gli smartwatch sportivi su cui potete fare affidamento per monitorare le vostre attività fisiche e migliorare l'allenamento. Vi anticipiamo che al fianco di ogni prodotto troverete link che vi porteranno su uno o più store online, dove eventualmente acquistare il dispositivo o trovare maggiori informazioni tecniche. Nella seconda parte della guida troverete infine vari approfondimenti, utili per capire meglio gli elementi da tenere in considerazione quando si decide di acquistare un dispositivo di questo genere.

Come scegliere uno smartwatch sportivo

Ora che avete una panoramica dei migliori smartwatch pensati per gli amanti dello sport, passiamo alla sezione dedicata ai dettagli, che sarà di grande aiuto per chi desidera avere una visione più chiara su cosa tenere presente durante l'acquisto. Benché le specifiche tecniche di questi dispositivi possano sembrare spesso simili tra loro, è fondamentale assicurarsi che rispettino gli standard di mercato essenziali, al fine di evitare di ritrovarsi con uno smartwatch dotato di sensori e funzionalità inferiori alle aspettative. Nei prossimi paragrafi, esamineremo quindi ogni elemento che può influenzare la qualità di questi dispositivi indossabili, iniziando dai più cruciali e procedendo poi a quelli meno rilevanti.

Che sistema operativo usa lo smartwatch sportivo?

Il primo aspetto da considerare è la compatibilità dello smartwatch con il vostro smartphone attuale. È importante sapere che gli smartwatch sono generalmente progettati per essere utilizzati in tandem con uno smartphone, poiché permettono di visualizzare i dati raccolti dall'orologio e di personalizzare l'esperienza utente tramite un display più ampio.

Alcuni sistemi operativi sono meglio integrati tra loro, come iOS di iPhone e watchOS di Apple Watch, un'accoppiata ideale per chi è affezionato al marchio e desidera un'esperienza sincronizzata tra lo smartwatch e il telefono. L'associazione tra iPhone e Apple Watch è semplice, poiché l'iPhone rileva automaticamente un nuovo Apple Watch nelle vicinanze, semplificando il processo di abbinamento. Tuttavia, è importante notare che l'acquisto di un Apple Watch non è consigliato se si possiede uno smartphone Android e non si ha intenzione di cambiarlo, poiché ufficialmente l'Apple Watch è compatibile solo con gli iPhone.

Per quanto riguarda la maggior parte degli altri smartwatch disponibili sul mercato, essi sono generalmente compatibili con i dispositivi Android. Nella maggior parte dei casi, è possibile configurare e personalizzare il proprio smartwatch scaricando un'app dedicata, come Wear OS by Google. Wear OS è l'applicazione specifica per gli smartwatch basati su sistema operativo Android di Google, ma per ogni sistema operativo esiste un'app corrispondente che consente di gestire il proprio smartwatch e i dati associati.

Come deve essere il display di uno smartwatch sportivo?

Il display rappresenta indubbiamente uno degli elementi fondamentali di uno smartwatch sportivo. In termini di dimensioni, alcuni marchi offrono lo stesso modello in diverse varianti, in modo da assicurare un adattamento ottimale sia ai polsi più sottili che a quelli più larghi. Oltre a questo aspetto, è importante tenere in considerazione la risoluzione e la luminosità massima del display, specialmente se prevedete di utilizzare lo smartwatch principalmente all'aperto. Una risoluzione elevata, infatti, garantisce una visualizzazione chiara e dettagliata delle informazioni, cruciale quando si leggono dati come il battito cardiaco, i percorsi GPS o le notifiche. Come accennato, una buona luminosità è invece essenziale se si utilizza il dispositivo negli ambienti molto luminosi, poiché consente di vedere chiaramente le informazioni anche sotto la luce solare diretta, migliorando l'usabilità durante le attività all'aperto.

Restando a tema display, è importante valutare anche su che tecnologia di riproduzione si basa. Proprio come gli smartphone, i produttori possono scegliere se integrare uno schermo LCD, OLED e AMOLED. Ognuna ha vantaggi e svantaggi. Ad esempio, gli schermi OLED e AMOLED tendono a offrire colori più vivaci e neri più profondi, ma possono consumare più energia.

Il display degli smartwatch è ovviamente touch, motivo per cui gioca un ruolo importante anche la reattività e l'interfaccia utente che, se ben progettata, consente all'utente di navigare facilmente tra le funzioni dello smartwatch durante l'attività sportiva senza dover interrompere l'allenamento.

Il GPS è fondamentale in uno smartwatch sportivo?

Se in uno smartwatch tradizionale il GPS potrebbe non essere fondamentale, lo è invece in un modello che punta a soddisfare le esigenze degli sportivi. Il GPS consente infatti a uno smartwatch di tracciare con precisione la vostra posizione, il che è utile per attività come corsa, ciclismo, escursionismo o qualsiasi sport praticato all'aperto in cui è importante conoscere la posizione esatta e il percorso. Il GPS consente poi il tracciamento della distanza, il monitoraggio del ritmo, la mappatura del percorso e persino la misurazione dell'altitudine.

Come detto, se siete solito praticate sport o allenamenti indoor e non avete bisogno di tracciare la posizione, uno smartwatch sportivo senza GPS potrebbe essere sufficiente, soprattutto se si preferisce affidarsi ad altri sensori come accelerometri e monitor cardiaci per monitorare in maniera ancora più precisa alcune metriche di fitness. Ad ogni modo, oggi ormai tutti gli smartwatch sportivi di un certo livello hanno il GPS.

Quante ore dovrebbe durare la batteria?

Spesso i produttori non forniscono chiare specifiche in termini di capacità della batteria in mAh per gli smartwatch. Invece, solitamente, l'autonomia di uno smartwatch viene espressa in ore o giorni di utilizzo medio o con la modalità di risparmio energetico attivata. I migliori dal punto di vista della durata della batteria sono quelli che sfruttano l'energia solare per la ricarica. Pertanto, se prevedete di trascorrere la maggior parte del vostro tempo all'aperto, soprattutto in luoghi soleggiati, potreste considerare questi modelli.

Dal nostro punto di vista, riteniamo che uno smartwatch debba avere almeno 7 giorni di autonomia per essere davvero pratico ed efficiente, soprattutto se avete intenzione di utilizzare funzioni avanzate come il monitoraggio continuo della frequenza cardiaca, il GPS e altre applicazioni che richiedono una maggiore potenza. Tuttavia, per alcune persone, un'autonomia di 1-2 giorni potrebbe essere sufficiente se intendono caricare lo smartwatch ogni notte. Tuttavia, poiché stiamo discutendo di modelli progettati per un uso sportivo, riteniamo che una settimana di utilizzo continuo debba essere considerata come l'obiettivo minimo da raggiungere.

Design, dimensioni e resistenza

Qui le vostre preferenze personali svolgono un ruolo cruciale. State cercando uno smartwatch con un display rotondo o preferite un design quadrato/rettangolare? Quanto grande dovrebbe essere, considerando le dimensioni del vostro polso? Solitamente, gli smartwatch concepiti per l'attività sportiva non si adattano bene a contesti più eleganti, ma esistono comunque modelli che si distinguono per il loro aspetto estetico. Il Fitbit Sense 2 è un esempio di quanto appena detto.

Per gli smartwatch sportivi, è importante sapere anche il materiale di costruzione. È essenziale che lo smartwatch sia robusto e resistente, e quindi realizzato in titanio o acciaio, soprattutto se prevedete di praticare uno sport che comporta un rischio di urti.

Come qualsiasi smartwatch, anche quelli pensati per l'attività sportiva offrono un certo grado di personalizzazione (anche se in misura limitata, poiché la loro principale funzione è quella di supportare l'attività fisica). A seconda dell'occasione, potete optare per cinturini diversi in termini di stile, materiale e colore, facendo sempre attenzione alle dimensioni, dato che alcuni modelli sono disponibili in diverse taglie.

Che sensori hanno gli smartwatch sportivi?

Gli smartwatch moderni sono solitamente equipaggiati con una serie di sensori standard per il monitoraggio della frequenza cardiaca e dei livelli di ossigeno nel sangue. Inoltre, la presenza del GPS è un aspetto cruciale per tracciare con precisione i percorsi durante le vostre sessioni di corsa o camminata. È importante notare che la qualità del GPS può variare tra i diversi modelli di smartwatch; ad esempio, alcuni dispositivi Garmin vantano una maggiore sensibilità e precisione rispetto alla media.

Va detto poi che gli smartwatch possono includere un sensore NFC, utile per effettuare pagamenti contactless tramite servizi come Google Pay, Apple Pay e altri sistemi simili. Questa funzionalità consente di utilizzare lo smartwatch al posto del portafogli, ma è importante verificare che la vostra carta di pagamento sia compatibile con tali sistemi per poter sfruttare appieno questa opzione.

Che certificazioni possono avere gli smartwatch sportivi?

Le certificazioni per gli smartwatch sportivi svolgono un ruolo fondamentale nell'assicurare la qualità e la robustezza del dispositivo in condizioni ambientali avverse e durante l'attività fisica intensa. Queste certificazioni forniscono agli utenti informazioni importanti sulla capacità del dispositivo di resistere a fattori esterni come acqua, polvere, urti e altro. Di seguito, approfondiamo le principali certificazioni che gli smartwatch sportivi possono avere:

  • Certificazione di resistenza all'acqua (IPxx): la certificazione IP (Ingress Protection) indica il grado di impermeabilità del dispositivo. L'indicazione "IP" è seguita da due cifre. La prima cifra rappresenta il livello di protezione contro la polvere e gli oggetti solidi, mentre la seconda cifra si riferisce al livello di resistenza all'acqua. Ad esempio, un dispositivo con certificazione IP68 è altamente resistente all'acqua e alla polvere. Il numero "6" indica che è altamente protetto dalla polvere, mentre il "8" indica che può essere immerso in acqua fino a una certa profondità senza danneggiarsi. I livelli di resistenza all'acqua variano da "1" (resistente alle gocce d'acqua) a "9" (resistente a getti d'acqua ad alta pressione).
  • Certificazione di resistenza agli urti: questa certificazione può variare da dispositivo a dispositivo. Alcuni smartwatch sportivi possono essere progettati per resistere a urti leggeri, mentre altri possono essere certificati per sopportare impatti più intensi. Gli standard di certificazione possono variare da produttore a produttore, quindi è importante verificare le specifiche del modello in questione.
  • Certificazione di resistenza alla polvere: questa certificazione indica la capacità del dispositivo di proteggersi dalla polvere e dai detriti. Un buon smartwatch sportivo dovrebbe avere una certificazione che dimostri la sua resistenza alla polvere, in particolare se verrà utilizzato in ambienti polverosi o sabbiosi.
  • Profondità massima di immersione: è importante tenere presente non solo se uno smartwatch è impermeabile, ma anche fino a quale profondità può essere immerso senza subire danni. Questo è particolarmente rilevante per chi pratica sport acquatici come il nuoto o l'immersione subacquea.

Quante modalità di allenamento dispone uno smartwatch sportivo?

Negli ultimi anni, l'industria degli smartwatch sportivi ha compiuto notevoli passi avanti nell'offrire un'ampia gamma di funzionalità e modalità di allenamento. In genere, i modelli più recenti offrono oltre 100 modalità di allenamento, il che rappresenta un importante vantaggio per gli appassionati di fitness e gli atleti di tutti i livelli. Queste numerose modalità di allenamento permettono agli utenti di personalizzare la propria esperienza di fitness in base alle proprie esigenze specifiche.

Ad esempio, chi pratica il running può scegliere tra diverse opzioni, come il running all'aperto, il tapis roulant, il trail running e persino l'allenamento per la maratona. Allo stesso modo, chi si dedica all'allenamento in palestra può trovare modalità dedicate per il sollevamento pesi, il crossfit, il circuit training e molto altro.

Nonostante le sempre più ridotte differenze tra i vari modelli in termini di quantità di modalità, rimane fondamentale valutare la qualità delle funzionalità di monitoraggio, ovvero quanto accuratamente i dati vengono catturati. Infatti, avere numerose modalità di funzionamento che non rivelano con precisione gli esercizi eseguiti non ha senso ed equivale praticamente a non averle affatto.

Quanto spendere per uno smartwatch sportivo?

Gli smartwatch dedicati all'attività sportiva tendono ad avere costi superiori rispetto ai modelli convenzionali, che spesso privilegiano il design rispetto alla precisione nella misurazione delle attività fisiche. La ragione di questo divario economico risiede principalmente nella presenza di sensori più avanzati e nella costruzione robusta degli smartwatch sportivi, elementi che concorrono ad alzare il costo complessivo del prodotto.

In considerazione di ciò, suggeriamo di valutare un investimento minimo di 200/250€ per uno smartwatch dedicato allo sport. Questa cifra vi consentirà di accedere a modelli affidabili e dotati di numerose funzionalità integrate, rappresentando un equilibrio ideale tra prestazioni e costo. Naturalmente, un aumento del budget offrirà l'opportunità di optare per modelli ancora più avanzati, che potrebbero tuttavia risultare necessari solo per chi ricerca e richiede le massime prestazioni con un controllo dettagliato su ogni attività sportiva.

Chi produce i migliori smartwatch per sport?

Il mercato degli smartwatch è pervaso da numerosi brand impegnati nella creazione di dispositivi indossabili. Giganti consolidati come Samsung e Apple offrono modelli dedicati allo sport, ma esistono marchi che, grazie alla loro esperienza pregressa, garantiscono un livello superiore di ottimizzazione per le attività fisiche. In questo contesto, spiccano Garmin, Amazfit e Fitbit come protagonisti principali, ma anche Polar e Suunto hanno dimostrato di essere in grado di realizzare smartwatch di eccellente qualità, arricchiti da innovative caratteristiche tecnologiche legate al mondo dello sport.

Dove conviene acquistare uno smartwatch per sport?

Gli smartwatch sono dispositivi indossabili ampiamente disponibili presso molte catene di elettronica di rilevanza nel settore. Molti modelli, specialmente quelli dei brand più noti, possono essere acquistati anche dal sito ufficiale del rispettivo produttore. Tuttavia, i prezzi su questi siti non sempre risultano competitivi rispetto a piattaforme come Amazon, eBay e Mediaworld. Questi ultimi, infatti, offrono frequenti promozioni che spingono i consumatori a preferire l'acquisto online rispetto a quello in negozio. Quest'ultimo, sebbene offra il vantaggio di poter visionare e toccare fisicamente i vari modelli prima dell'acquisto, tende a perdere terreno a causa delle vantaggiose opportunità di risparmio offerte dagli store online menzionati.

1. Garmin fēnix 7

Immagine di Garmin fēnix 7

Il più estremo

Smartwatch sportivo con metriche avanzate di allenamento, tutte molto precise, e con mappe pre-caricate, per una valutazione istantanea della difficoltà del percorso.
  • Mappe pre-caricate , Preciso , Stamina in tempo reale

Garmin rappresenta un'istituzione nel mercato smartwatch, specialmente nel settore sportivo. La gamma fēnix è il suo fiore all'occhiello e rappresenta la scelta più completa al livello di componentistica, con sensori pensati per monitorare gli sport più popolari. Alcune versioni di Garmin fēnix 7 integrano addirittura la ricarica solare, ma se potete fare a meno di questa funzionalità, il modello base è già più che sufficiente, visto che l'autonomia può raggiungere i 18 giorni. Come avrete intuito, si tratta di uno smartwatch dedicato a coloro che cercano un dispositivo da polso per monitorare il proprio allenamento nella maniera più precisa possibile, sia che si tratti di una partita di tennis così come di una scalata in montagna. Segnaliamo la funzione Stamina, che stimerà l'energia residua del vostro corpo, cosicché possiate capire per quanto tempo potrete ancora dedicarvi all'attività sportiva. Il software Garmin non si limiterà però a tenere traccia delle vostre sessioni e dei vostri parametri vitali, ma vi seguirà come un vero e proprio coach, aiutandovi a migliorare nei vostri allenamenti tramite suggerimenti mirati. 

2. Apple Watch Ultra 2

Immagine di Apple Watch Ultra 2

Per gli utenti Apple

Smartwatch premium con funzioni ottimizzate per i dispositivi Apple. Il tasto azione laterale permette di muoversi all'interno del menu in maniera semplice e veloce. La cassa da 49 mm in titanio lo rende resistente e leggero.
  • Display retina , In titanio , App Oceanic+

Apple Watch Ultra 2 è uno smartwatch che fa intuire già dal nome le sue potenzialità. Parliamo infatti di un modello che si posiziona a un livello ancora superiore alla già ottima gamma Watch Series del produttore, così come il prezzo, che fa allontanare chiunque cerchi un prodotto abbordabile. Va detto però che il Watch Ultra, nella sua seconda generazione, possiede le migliori caratteristiche implementabili oggi in uno smartwatch, senza dimenticare la parte sport, tra le più complete in assoluto. A renderlo un dispositivo premium è il fatto che sia poi realizzato in titanio, materiale che potremmo definire indistruttibile. I dettagli si notano un po' ovunque, come la particolare ghiera zigrinatura, che lo rende utilizzabile anche con i guanti, incluso il tasto di accensione e spegnimento. Apple Watch Ultra 2, infine, può emettere una sirena udibile a metri di distanza, perfetta per lanciare segnali di SOS. Ci sarebbe molto altro da dire su questo smartwatch, ma vogliamo concludere dicendo che si tratta del modello perfetto per gli utenti Apple, merito dell'integrazione con il tipico ecosistema del produttore. 

3. Amazfit T-Rex Ultra

Immagine di Amazfit T-Rex Ultra

Con navigazione anche offline

Smartwatch da sport Dual Band e con 6 posizioni satellitari, oltre alla possibilità di importare percorsi. Impermeabile fino a 10 ATM, vanta una batteria fino a 20 giorni di durata.
  • GPS preciso , Navigazione offline

Amazfit T-Rex Ultra è più di uno smartwatch: è un compagno subacqueo affidabile. Con il supporto per l'apnea indoor e outdoor fino a una profondità di 30 metri, è l'ideale per chi ama esplorare le profondità marine. Resiste anche a una pressione dell'acqua equivalente a 100 metri, rendendolo perfetto per attività come nuoto, surf e kitesurf. Il corpo è costruito con acciaio inossidabile 316L, completato da pulsanti brevettati resistenti al fango. Le alette regolabili garantiscono poi comfort totale durante le vostre avventure, senza limitare la libertà di movimento. Con Amazfit T-Rex Ultra potrete poi sfruttare il GPS a doppia banda con segnali L1 e L5 per una precisione del segnale super precisa, garantita da 6 sistemi satellitari per una copertura globale. Come se non bastasse, potrete importare i vostri percorsi grazie alla compatibilità con le mappe offline. Amazfit T-Rex Ultra non teme le condizioni atmosferiche più estreme, come dimostra la sua resistenza che gli permette di funzionare anche a -30 ℃. 

4. Fitbit Sense 2

Immagine di Fitbit Sense 2

Il più elegante

Smartwatch sportivo dai bordi tondeggianti e compatibile con Android e iOS. Con oltre 40 modalità di allenamento, potrete registrare quasi tutte le vostre attività quotidiane.
  • Elegante , Android e iOS , Microfono e altoparlante integrati

Gli smartwatch sportivi spesso non si fanno apprezzare per il loro design elegante, poiché fanno in modo che la struttura esterna sia molto resistente, spingendo i produttori a utilizzare materiali che potrebbero appunto rendere l'estetica meno raffinata o accattivante. Non è il caso di Fitbit Sense 2, che fa della bellezza il suo punto di forza, pur non rinunciando a un'ottima protezione. Quest'ultima non sarà la migliore della categoria, come dimostra la resistenza all'acqua di "soli" 50 metri, ma soddisferà comunque le esigenze di chi pratica attività sportiva leggera, con un pizzico di eleganza. Questo modello possiede poi tutte le funzioni che permettono di vivere in modo più sano. In particolare va segnalata la possibilità di rilevare la quantità di stress che avete addosso, così come un punteggio giornaliero su come lo gestite. A ciò si aggiungono le tipiche funzionalità di uno smartwatch, come il monitoraggio della frequenza cardiaca, che avviene H24, e il controllo automatico degli esercizi quotidiani. Buona l'autonomia, che vi permetterà di non ricaricare il dispositivo per circa una settimana qualora possiate fare a meno del GPS. 

5. Suunto 9 Peak

Immagine di Suunto 9 Peak

Con WearOS

Smartwatch dotato di WearOS e di quasi 100 modalità sportive per il monitoraggio del proprio allenamento. Permette inoltre il controllo della musica direttamente dal polso, e con il suo standard MIL-STD-810 potete usarlo intensamente senza il rischio di romperlo.
  • WearOS , Mappe 3D , Autonomia 21 giorni

Suunto 9 Peak si differenzia dagli altri smartwatch sportivi riportati finora per la presenza di WearOS, vale a dire il sistema operativo di Google pensato per questi dispositivi, noto in precedenza come Android Wear. Essendo il software sviluppato da Google, Suunto 9 Peak offre un'integrazione profonda con i servizi di Google, come Assistant, Maps e Fit. Ciò detto, parliamo di un dispositivo indossabile molto sottile, conforme però con gli standard militari, che ne certificano la resistenza nelle avventure outdoor, rendendolo a tutti gli effetti uno smartwatch sportivo. L'impermeabilità è fino a 100 metri, mentre l'autonomia viene dichiarata per un utilizzo costante fino a 300 ore. Lato funzionalità, Suunto 9 Peak se la gioca con i modelli più blasonati, avendo più di 95 modalità sportive tra cui scegliere. L'applicazione dedicata permette di vedere mappe 3D, per una visione facilitata dei posti da esplorare. Insomma, un'ottima alternativa per chi non vuole acquistare prodotti dei soliti brand.