Tom's Hardware Italia
Android

OnePlus 7, ecco come sarà: caratteristiche, prezzi e versioni

La presentazione di OnePlus 7 si avvicina. Il nuovo top di gamma dell'azienda cinese potrebbe essere posizionato a cifre superiori rispetto all'anno scorso.

OnePlus 7 è uno degli smartphone più attesi e chiacchierati degli ultimi giorni. Sarà presentato nelle prossime settimane, presumibilmente a cavallo tra aprile e maggio. Le ultime informazioni provengono dal CEO dell’azienda cinese Pete Lau che, in una recente intervista, ha spento le speranze in merito alla possibilità di vedere lo smartphone con la scocca realizzata con la tecnica di colorazione a gradiente, che va tanto di moda oggi.

Secondo Pete Lau, queste soluzioni cromatiche servono semplicemente a “ben figurare” durante gli eventi di presentazione. Il CEO è convinto che, dati di vendita alla mano, i risultati registrati dalle colorazioni in questione non sarebbero dei più esaltanti, con l’utenza che, nella maggior parte dei casi, opta per un colore classico.

Dunque, dopo i render che cercano verosimilmente di anticipare il design estetico del OnePlus 7, abbiamo una certezza: il prossimo top di gamma dell’azienda cinese verrà lanciato in soluzioni cromatiche definibili standard. Del resto, la società ha sempre optato per questa strategia, salvo poi, dopo qualche mese, offrire agli utenti colorazioni fuori dai canoni: un esempio tangibile è quello di OnePlus 6t commercializzato anche nella colorazione Thunder Purple. Ma non è tutto.

OnePlus 7 dovrebbe infatti essere caratterizzato da un elemento estetico particolarmente distintivo: la fotocamera frontale pop-up a scomparsa, come abbiamo avuto modo di raccontarvi in un articolo dedicato. Questo consentirà all’azienda cinese di accantonare il notch, a favore di una parte frontale occupata quasi interamente dallo schermo. Quest’ultimo dovrebbe essere un pannello AMOLED con risoluzione Full-HD+, diagonale compresa tra i 6,4 e i 6,5 pollici e sensore biometrico integrato.

Credit Image – Android Pure

Da un punto di vista tecnico, scontata la presenza del processore Snapdragon 855 coadiuvato da 6 o 8 Gigabyte di memoria RAM e tre tagli di storage interno: 128, 256 e 512 Gigabyte. La parte grafica sarà affidata alla GPU Adreno 640, mentre tutto dovrebbe essere alimentato da una batteria da 4000 mAh. Scontata la presenza di Android Pie 9.0, ovviamente personalizzato con l’interfaccia proprietaria OxygenOS.

Grande curiosità attorno al comparto fotografico. Abbiamo già parlato della fotocamera frontale pop-up, che dovrebbe integrare un sensore da 16 Megapixel e registrare video in Full-HD a 30 fps, con tanto di stabilizzazione elettronica. Sul retro invece OnePlus 7 – salvo stravolgimenti dell’ultima ora, potrà contare su ben tre fotocamere: la principale da 48 Megapixel con obiettivo f/1.8 e OIS (quasi sicuramente il medesimo sensore dello Xiaomi Mi 9); la secondaria da 20 Megapixel grandangolare con obiettivo f/1.7; la terza con sensore da 5 Megapixel per la profondità di campo.

Infine, capitolo prezzi e disponibilità. Ovviamente, non ci sono ancora informazioni ufficiali, ma la sensazione è che OnePlus possa aumentare ulteriormente i prezzi rispetto allo scorso anno, probabilmente di circa 50 euro. Molto probabile la presenza di una variante “Pro”, che probabilmente sarà quella con il maggior quantitativo di RAM e storage. Dunque, non è escluso un posizionamento a partire da 579/599 euro, mentre l’arrivo sul mercato sembra essere previsto per maggio.

OnePlus 6T è disponibile all’acquisto attraverso Amazon. Lo trovate a questo link nella versione da 6 GB di RAM e 128 GB di storage.