Android

Qualcomm e Samsung, insieme per lo sviluppo delle small cell 5G

Qualcomm e Samsung collaboreranno per lo sviluppo e la commercializzazione delle small cell, che rappresentano la colonna portante dell’avvento della nuova rete 5G. L’annuncio è stato fatto oggi in occasione del 4G/5G Summit di Hong Kong organizzato dall’azienda statunitense, a cui stiamo partecipando di persona.

All’alba della nuova era della connettività, ci sarà sempre più bisogno di micro-celle con l’obiettivo di alleggerire il traffico dati delle macro-celle, che rischiano di saturarsi a causa della sempre più crescente richiesta di accesso alla rete mobile da parte di utenti e operatori. Il 5G sarà in grado di utilizzare le bande dello spettro sub-6 GHz e quelle dell’onda millimetrica (mmWave) assicurando una bassissima latenza, consumi ridotti e prestazioni superiori soprattutto negli ambienti chiusi, dove la connessione è maggiormente sfruttata. Per una diffusione su larga scala della rete 5G, tutte le realtà interessate dovranno necessariamente affidarsi alle soluzioni small cell 5G-NR.

In tal senso, la soluzione 5G Small Cell di Samsung sfrutterà il modello FSM100xx 10nm di Qualcomm che – utilizzando sia lo spettro inferiore a 6GHz che quello millimetrico – sarà in grado di fornire un’esperienza utente 5G potente e uniforme per tutti. In questo modo, l’azienda statunitense si consacrerà come leader nella transizione verso il nuovo standard di rete.

Inoltre, il produttore sudcoreano, proprio grazie alle small cell 5G e sfruttando la leadership nel campo delle infrastrutture, metterà a disposizione degli operatori di rete mobile uno strumento capace di supportare nuovi scenari sia all’aperto che in ambienti chiusi.

“Siamo lieti di permettere a un leader del settore come Samsung di commercializzare le 5G Small Cells e di offrire le migliori prestazioni, la flessibilità di implementazione e l’economicità” afferma Irvind Ghai, Vice Presidente e Product Management di Qualcomm. Le due aziende prevedono che la soluzione 5G Small Cell Samsung basata su FSM100xx possa cominciare a fornire i primi campioni già nel 2020.

Staremo a guardare, dunque, in che modo l’arrivo della rivoluzionaria rete 5G aprirà la strada a nuovi scenari come per esempio i veicoli a guida automatica, il monitoraggio dell’ambiente, la connessione a banda larga in luoghi attualmente non raggiungibili e molto altro.