Android

WhatsApp Pay: le transazioni fanno guadagnare

All’inizio di quest’anno Mark Zuckerberg ha parlato ampiamente di WhatsApp Pay e che il servizio sarebbe stato lanciato in diversi paesi entro sei mesi.

WhatsApp Pay

Il lasso di tempo è ampiamente terminato e quindi vien da chiedersi: perché il progetto è in ritardo? Perché è stato attivato (e tuttora attivo) in alcuni paesi e in altri ancora non è stato lanciato?

WhatsApp Pay

WhatsApp Pay attualmente funziona, tra gli altri, in Brasile e in India. Proprio in quest’ultimo sta spingendo moltissimo il suo servizio per cercare di contrastare i servizi gratuiti e già affermati Google Pay.

Per ogni transazione attraverso WhatsApp, infatti, l’App fornirà un cashback di 0,68 dollari. Questa operazione potrà essere effettuata per un massimo di 5 volte e quindi si potranno raggiungere 3,40 dollari.

Il servizio è attivo nell’App localizzata in India e per funzionare richiede alcuni requisiti:

  • La transazione deve essere unica per contatto, quindi non si potranno effettuare tutte e 5 le transazioni con la stessa persona.
  • L’utente che effettua la transazione utilizzando WhatsApp Pay deve essere registrato alla piattaforma da almeno 30 giorni.
  • Oltre ad essere registrato, l’utilizzatore deve aver inserito le sue coordinate bancarie per ricevere l’accredito del cashback derivato dalle transazioni.
  • Per ricevere il cashback entrambi gli utenti (chi effettua il pagamento e chi lo riceve) devono essere registrati su WhatsApp Pay, in caso contrario non si potrà nemmeno effettuare la transazione all’interno dell’applicazione.
  • WhatsApp Business non è supportato quindi il cashback non sarà disponibile.

E’ vero, gli utenti indiani non diventeranno milionari con questa iniziativa ma è un chiaro segno per far conoscere il servizio e poterlo spingere all’uso verso altri paesi del mondo. Ogni Stato ha la sua legislazione in materia quindi i tempi sono dettati anche e soprattutto da questo aspetto.

Se volete uno smartphone tutto fare sotto i 200 euro optate per il Redmi Note 10 5G. Fotocamera, autonomia e potenza racchiusi in uno smartphone dalle linee giovani. Acquistatelo qui.