Android

Il Product Manager di Huawei contro il Wi-Fi 6 negli smartphone: “peggio della connessione del Mate 20”

Includere il Wi-Fi 6 negli smartphone potrebbe non essere conveniente. A portare avanti questa tesi è stato Bruce Lee, il Product Manager di Huawei, che ha dimostrato che la connessione in un dispositivo di 2 anni è migliore rispetto a quella di molti smartphone compatibile con il nuovo standard.

Solo pochi giorni fa, si parlava di un sempre maggior diffusione dello standard Wi-Fi 802.11ax (ovvero Wi-Fi 6) grazie allo Snapdragon 865. Bruce Lee di Huawei ha però dubitato, con un post pubblicato su Weibo, gli effettivi vantaggi di questa tecnologia.

La velocità massima del Wi-Fi 6 è pari a 1.200 Mbps. Lee ha però sottolineato che la maggior parte degli smartphone attualmente in commercio e compatibili con questa tecnologia non superano i 900 Mbps. L’uomo ha poi testato la propria connessione in un Huawei Mate 20, dispositivo uscito nel 2018, e la velocità del Wi-Fi si è rivelata maggiore rispetto a quella di molti prodotti compatibili con il nuovo standard, ovvero 1.733 Mbps.

Queste dichiarazioni ci fanno pensare che Wi-Fi 6 potrebbe non essere presente nei nuovissimi Huawei P40, smartphone che dovrebbero arrivare tra poche settimane. Ovviamente, non è da escludere che la società possa scegliere questa tecnologia nei futuri prodotti.

L’acclamato Xiaomi Mi 9T, con il SoC Snapdragon 855, una tripla fotocamera posteriore, 6 GB di RAM, 128 GB di memoria interna e ottime prestazioni, è disponibile all’acquisto su Amazon. Lo trovate a questo indirizzo.