Giochi PC

DOOM Eternal: The Ancient Gods Parte 1 | Recensione


DOOM Eternal: The Ancient Gods Parte 1 – PC
Genere
Sparatutto in prima persona
Piattaforma
PC, Xbox One, PS4
Sviluppatore
id Software
Editore
Bethesda
Data di Uscita
20/10/2020

Questo 2020 videoludico ci ha saputo regalare autentici capolavori; esperienze indelebili, destinate a divenire pietre miliari del proprio genere d’appartenenza. DOOM Eternal rappresenta, per gli sparatutto in prima persona, proprio questo: un meraviglioso e spettacolare inno ai titoli vecchio stampo, capace di immergere il giocatore in un vortice di frenesia pura, dove ogni singolo attimo o azione può significare vita o game over.

Il solido comparto di gioco messo in piedi da id Software ci ha immerso in una campagna a giocatore singolo soddisfacente, ma talmente ben articolata da lasciare spazio ad ancora tanta voglia di giocare. Per questo, l’arrivo della prima espansione stand alone, DOOM Eternal: The Ancient Gods Parte 1, non poteva che essere accolta con estrema gioia e desiderio di tornare a vestire nuovamente i panni del DOOM Slayer!

Proprio a proposito di questo, nei giorni recenti ci siamo immersi completamente in questo DLC, lasciandoci trasportare da un contenuto aggiuntivo piuttosto appagante e discretamente impegnativo, che merita senz’altro di essere giocato dagli acquirenti del titolo principale.

A caccia del Serafino

The Ancient Gods Parte 1 è ambientato poco dopo il finale di DOOM Eternal: il nostro DOOM Slayer è impegnato, ancora una volta, nella lotto contro le forze infernali e alla ricerca del Serafino, l’unica figura in grado di guidarlo verso un temibile nemico che sta invadendo Urdak. In questo suo nuovo viaggio, il protagonista, ormai divenuto una vera e propria leggenda vivente, deve farsi strada a suon di proiettili e pugni tra orde di demoni e ambienti ostili da superare.

Sotto il piano ludico, DOOM Eternal: The Ancient Gods Parte 1, non introduce nulla di nuovo, lasciando il modello di gioco ben bilanciato ma indirizzato a chi ha già giocato necessariamente il gioco originale. Essendo un’espansione stand alone, infatti, può essere giocata anche per chi non ha acquistato l’originale, rendendo però più difficoltoso l’approccio iniziale. Il DOOM Guy parte con tutto l’arsenale e le abilità sbloccate, mettendoci davanti a combattimenti a volte anche piuttosto impegnativi, che riescono a tenerci impegnati anche per svariati minuti. Per farvi un esempio, uno dei cancelli Slayer dell’espansione ci ha tenuto incollati al grilletto per quasi 25 minuti. Questo contenuto aggiuntivo è quindi considerabile come il culmine ludico di DOOM Eternal, il luogo dove poter mettere davvero a prova le abilità apprese in passato.

Per il resto questa prima parte ci è durata circa cinque ore, una durata che poteva essere leggermente superiore, ma che lascia comunque appagati nel suo complesso. Il tutto grazie a una esplorazione tutto sommato accettabile, galvanizzata da tre ambientazioni artisticamente convincenti, che spaziano da una base marina UAC ad una palude minacciosa fino ad una selva piuttosto inquietante, e ad una serie di nuovi nemici piuttosto divertenti da sconfiggere. Tra questi segnaliamo delle torrette fisse, che fungono da supporto nei combattimenti; il ritorno del Summoner visto nel reboot del 2016 e degli spettri demoniaci che possono uccisi solo una volta rivelati nella loro forma non eterea.

Dal punto di vista tecnico, questo DOOM Eternal mantiene l’incredibile ottimizzazione vista con il titolo vanilla, registrando performance identiche e garantendo prestazioni eccellenti anche con schede grafiche più datate. Con una GTX 1660 abbiamo giocato in Full HD senza nessun di problema, concludendo l’espansione con zero incertezze o problematiche.

Un ultimo plauso va alla colonna sonora, eravamo piuttosto preoccupati dell’assenza di Mick Gordon per quanto riguarda le tracce musicali, invece il livello generale ci ha convinto, pur non essendo costantemente presente e assidua come nella storia principale di DOOM Eternal.

DOOM Eternal: The Ancient Gods Parte 1 – PC

DOOM Eternal: The Ancient Gods Parte 1 è il primo DLC di DOOM Eternal, nonché un vero e proprio proseguo della storia del capolavoro FPS uscito a marzo 2020.

8.5
8.5

Verdetto

DOOM Eternal: The Ancient Gods Parte 1 non introduce nulla di troppo significativo in termini ludici, ma si propone per essere un contenuto estremamente soddisfacente per chi non resiste all'idea di tornare nei panni del DOOM Slayer per affrontare, ancora una volta, orde di demoni inferociti. Se la vostra sete di sangue videoludica non si è ancora placata con il gioco originale, questo DLC fa al caso vostro, al netto di essere pazienti dinanzi ad una sfida piuttosto impegnativa, ma anche decisamente appagante.

Pro

- Impegnativo e soddisfacente
- Il gameplay è sempre straordinario
- Nuovi nemici!

Contro

- Il prezzo poteva essere leggermente più basso