Tom's Hardware Italia
Realtà virtuale

Mad Box: Slightly Mad Studios annuncia una nuova console, in uscita fra circa tre anni

Slightly Mad Studios non si accontenta di Project CARS 3!

Abbiamo parlato da poco di Slightly Mad Studios e di Project CARS 3, il nuovo simulatore di guida che promette di essere il successore spirituale di Need for Speed Shift. Lo studio, però, non è impegnato solamente sul software. Il CEO Ian Bell ha infatti rivelato che stanno sviluppando una nuova console (la Mad Box) che supporterà la VR.

Tutto è partito da un tweet, che potete vedere poco sotto. Successivamente Ian Bell ha rivelato che la console sarà distribuita fra circa tre anni e che sarà una piattaforma simile a Xbox e PlayStation.

La Mad Box supporterà la maggior parte dei caschi VR e le specifiche saranno equivalenti “ai PC di fascia alta che saranno disponibili fra due anni”. Pare che Slightly Mad Studios stia iniziando a parlare con i produttore delle componenti e quindi non può rivelare più dettagli in questo momento.

La console promette una risoluzione 4K e la VR a 60 FPS per occhio, secondo le parole di Bell. Per quanto riguarda i giochi, Bell afferma che permetterà la pubblicazione dei videogame di qualsiasi studio, vecchi o nuovi. I titoli nuovi potranno inoltre sfruttare il motore di sviluppo gratuito offerto dal team. L’engine sarà cross-platform, ma gli sviluppatori potranno anche decidere di pubblicare esclusivamente sulla Mad Box.

Bell ha affermato che, a suo parere, “l’industria [videoludica] è troppo monopolizzata.” Ritiene che “la competizione sia salutare“. La console punta a essere distribuita a livello mondiale e il team sta già parlando con quelle aree del mondo che “non sono particolarmente aperte ad altri venditori, in questo momento.

Quando il discorso si è spostato sui costi, Bell ha rivelato che Slightly Mad Studios ha già molteplici investitori che hanno offerto i fondi richiesti per rendere il progetto reale, ma per ora lo studio sta ancora cercando l’offerta migliore. Inoltre, l’obbiettivo è rendere la Mad Box “competitiva rispetto ai prezzi delle future console“. Per ora non sono disponibili immagini della console, ma Bell ha promesso che saranno distribuite delle rappresentazioni dei prototipi entro sei settimane. Cosa ne pensate? Credete che la Mad Box abbia possibilità di successo?

Per ora la Mad Box è lontana, meglio ingannare l’attesa con una partita a Project CARS 2!