10 0 8.8 Sega Mega Drive Mini
Tom's Hardware Italia
Altre Console

Sega Mega Drive Mini | Recensione


Sega Mega Drive Mini
Processore
-
Processore Grafico
-
Archiviazione
-
Lettore
-
Connettività
-
Abbiamo avuto l'opportunità di giocare e recensire la nuova Sega Mega Drive Mini, una riproduzione più piccola dell'originale del 1988.

Il mondo delle mini o classic console è ormai affermato. Nel corso degli ultimi anni abbiamo infatti visto una serie di riproposizioni, alcune di successo, altre un po’ meno. L’idea di Nintendo con il NES Mini ha quindi poi spinto Sony a fare lo stesso con PlayStation, per poi vedere altri prodotti come il Commodore 64 Mini. In genere, ciò che spinge la gente ad acquistare o volere una di queste scatole dei desideri è la nostalgia, una sensazione che tutti noi abbiamo provato almeno una volta nella vita e per questo ci sentiamo di dire che molto probabilmente arriveranno tante altre operazioni di questo tipo nel corso dei prossimi anni.

Nulla di strano, soprattutto se chi ci lavora dietro svolge un lavoro certosino come nel caso del Sega Mega Drive Mini, l’ultimo arrivato di questo tipo di piattaforme che promette davvero di sorprendere i fan di vecchia data e i collezionisti di retrogame. Si tratta, appunto, di una versione più piccola dell’originale Sega Mega Drive a 16 bit rilasciato nel 1988 in Giappone. Nel corso degli ultimi giorni ci abbiamo giocato per diverse ore, giungendo a delle conclusione senz’altro positive e piene di brividi di fine anni 80 sulla pelle.

Sega Mega Drive Mini: Amore nostalgico

Sega non ha voluto solo fare una console più piccola – il 55,% in meno rispetto all’originale – e più leggera – più o meno 170 grammi –  ma ha lavorato per far si che tutte le persone che hanno giocato almeno una volta all’originale si trovassero a casa, come un tuffo nel passato coerente e nostalgico. Per far ciò, il team di sviluppo si è concentrata tantissimo sui piccoli particolari, come lo scomparto delle cartucce, dove l’apertura dei due sportellini è presente, anche se non è ovviamente possibile inserire giochi.

Il tasto del volume è anche esso mobile e presente come nell’originale, mentre i tasti di accensione e reset funzionano regolarmente come il Sega Mega Drive del 1988, il primo per accendere e spegnere la console, il secondo per tornare al menu di selezioni giochi. Elogiabili i due controller presenti all’interno, muniti di cavo USB, possono essere utilizzati anche su PC e Nintendo Switch. Sono riprodotti in maniera certosina a quelli classici e ancora oggi molto attuali, grazie a una croce direzionale a otto direzioni e tre pulsanti d’azione molto buoni alla pressione; persino le dimensioni sono praticamente identiche a quelli originali.

La confezione presenta, oltre alla console e ai due gamepad, un cavo HDMI – per collegarla alla TV -, il libretto di istruzioni e un cavo di alimentazione USB. C’è da sottolineare che nella confezione non è presente però l’adattatore, ciò significa che per collegarlo alla corrente elettrica è necessario un Quick Charger USB da 5 Volt – quello che tipicamente usate per caricare i vostri smartphone. A onor del vero, neanche altre console mini come NES e PlayStation hanno al loro interno l’adattatore Quick Charger, è quindi una pratica usuale per questi tipi di piattaforme.

L’attenzione per i dettagli maniacale non ha coinvolto solo la console fisica, ma anche la parte software, modificando copertine e sistema nel momento in cui si modifica il paese di provenienza da italiano ad americano, diventando Sega Genesis e presentando copertine in formato NTSC US con le opportune descrizioni.

Lo schermo può essere portato a 16:9, oppure mantenuto nelle risoluzioni originali, così come è possibile attivare il filtro CRT, utile per rendere l’immagine simile a come quando si utilizzava il Sega Mega Drive su un tubo catodico. Anche musiche e suoni del menu sono coerenti con lo stile e le atmosfere di quegli anni.

Tanti giochi, tanto divertimento

Il Sega Mega Drive comprende più di 40 classici, più un paio di titoli mai precedentemente rilasciati come Tetris e Darius. Di seguito potete trovare la lista completa dei giochi:

  • Alex Kidd in the Enchanted Castle
  • Alisia Dragoon
  • Altered Beast
  • Castle of Illusion Starring Mickey Mouse
  • Castlevania : The New Generation
  • Columns
  • Comix Zone
  • Darius
  • Dr. Robotnik’s Mean Bean Machine
  • Dynamite Headdy
  • Earthworm Jim
  • Ecco the Dolphin
  • Eternal Champions
  • Ghouls ‘n Ghosts®
  • Golden Axe
  • Gunstar Heroes
  • Kid Chameleon
  • Landstalker
  • Light Crusader
  • Mega Man®: The Wily Wars
  • Monster World IV
  • Phantasy Star IV: The End of the Millennium
  • Probector
  • Road Rash II
  • Shining Force
  • Shinobi III
  • Sonic the Hedgehog
  • Sonic the Hedgehog 2
  • Sonic the Hedgehog Spinball
  • Space Harrier 2
  • Street Fighter II: Special Champion Edition
  • Streets of Rage 2
  • Strider
  • Super Fantasy Zone
  • Tetris
  • The Story of Thor
  • Thunder Force III
  • ToeJam & Earl
  • Vectorman
  • Virtua Fighter 2
  • Wonder Boy in Monster World
  • World of Illusion Starring Mickey Mouse and Donald Duck

Tutti i giochi sono emulati in maniera egregia, riproducendo meccaniche di gioco, grafica e sonoro in maniera godibile su qualsiasi tipo di televisione. Ogni titolo presenta una descrizione dove viene indicato l’anno di pubblicazione, la spiegazione e se è possibile giocare da soli o con amici. Oltre a questo, con Sega Mega Drive Mini è possibile tenere un salvataggio in uno dei quattro slot presenti, in maniera tale da ritornare in un punto specifico del gioco lasciato in sospeso.

Seppur molti videogiochi classici siano ancora godibili da giocare oggi come Sonic the Hedgehog, Street Fighter II: Special Champion Edition, Tetris, Golden Axe e Castlevania: The New Generation, altri soffrono un po’ il peso degli anni, come è giusto che sia, visto che parliamo di titoli che hanno più o comunque poco meno di trent’anni.

Sega Mega Drive Mini

Sega Mega Drive Mini è una console contenente più di 40 classici Sega Mega Drive, giocabili sia da soli che con amici a schermo condiviso.

8.8
8.8

Verdetto

Sega Mega Drive Mini è una delle migliori operazione nostalgia rilasciate in questi anni. Il prodotto di Sega si presenta con un'ottima qualità costruttiva, contornata da un'attenzione per i dettagli quasi maniacale. La mini console comprende più di 40 giochi emulati in maniera più che buona, ma con alcuni vecchi capolavori non invecchiati benissimo, a causa di un'età sulle spalle troppo importante per i tempi moderni. Se siete appassionati dell'originale Mega Drive o dei collezionisti amanti del retrogame, questa mini console non può assolutamente mancare nella vostra collezione, capace di farvi tuffare anche solo per un momento, nei magnifici anni 80 videoludici.

Pro

- Più di 40 titoli da giocare.
- Ottima emulazione.
- Attenzione per i dettagli.
- Buona qualità dei materiali.
- Comprende due gamepad.

Contro

- Il prezzo poteva essere leggermente più basso.
- Non tutti i giochi sono invecchiati bene.