PlayStation

The Elder Scrolls 6, Pete Hines di Bethesda dichiara che ci vorranno anni per vederlo

State aspettando The Elder Scrolls 6? Non vedete l’ora di giocarlo? Allora mettetevi l’anima in pace, perché ci vorranno anni per vederlo. Pete Hines, vicepresidente di Bethesda, ha dichiarato che il gioco uscirà soltanto dopo Starfield – di cui ancora non si sa niente – e che per le prime informazioni del nuovo The Elder Scrolls ci vorrà ancora parecchio tempo.

Proprio su Twitter Pete Hines ha dettoArriverà dopo Starfield – The Elder Scrolls 6 – un titolo di cui non sapete nulla. Quindi se venite da me ora per i dettagli, e non fra qualche anno, non posso fare altro che smorzare le vostre aspettative”

Su Starfield un utente ha anche riposto affermando di essere entusiasta all’idea di vedere Todd Howard approfondire il gioco fantascientifico, ma Pete Hines si è limitato a rispondere con un “Tutto questo accadrà, un giorno”, facendo inevitabilmente pensare che il gioco sia ben lontano dall’annuncio.

A questo punto possiamo supporre che difficilmente riusciremo a giocare a Starfield nel 2020 ed è improbabile che vedremo qualcosa su The Elder Scrolls 6 prima del 2022, anche perché è sempre Bethesda Softworks che sta lavorando ad entrambi i giochi. Certo, rimane da chiedersi del perché Bethesda abbia deciso di annunciare Starfield e soprattutto The Elder Scrolls 6 nel corso dell’E3 2018 se i giochi sono ancora così lontani dall’essere completati, ma è chiaro che la community è sempre stata esigente con Bethesda, spingendola a presentazioni obbligate per far fronte alle alte richieste di un nuovo capitolo della serie.

La cosa migliore da fare, oltre ad attendere nuove informazioni su Starfield e TES 6, è quello di rigiocarsi, ancora una volta, The Elder Scrolls V: Skyrim, divenuto ormai il capitolo della saga di giochi di ruolo più venduto e giocato al mondo. Sia mai che possa uscire una versione next-gen con ray tracing, ma forse sarebbe davvero troppo, non trovate?