Tom's Hardware Italia
Realtà virtuale

Facebook al lavoro su un assistente vocale per Portal e Oculus

Facebook ha confermato di essere al lavoro su un'assistente vocale che possa funzionare sulle piattaforme Portal e Oculus. A quanto pare però non sarà un competitor di Google Assistant o Alexa.

Un assistente vocale da utilizzare per le piattaforme Portal e Oculus? Lo sta realizzando Facebook, proprietaria tra l’altro dei due brand di cui sopra. L’assistente vocale però a quanto pare non è pensato per competere con Amazon Alexa o Google Assistant ma più che altro per fornire un’interazione più immediata, tramite comandi vocali o gesture, in contesti dove non utilizzare le mani è indispensabile.

Secondo quanto riferito a CNBC da un portavoce Facebook il team di sviluppo è al lavoro nei pressi di Redmond, nello Stato di Washington, ed è capitanato da Ira Snyder, general manager dei Facebook Reality Labs e direttore dei settori realtà aumentata e virtuale presso la stessa azienda. Dal suo profilo LinkedIn inoltre si apprende il nome interno del progetto ossia Facebook Assistant, anche se non è ancora chiaro se questo sarà anche il nome commerciale definitivo del prodotto.

A quanto pare il progetto sarebbe stato messo in cantiere sin dai primi mesi del 2018, subito prima cioè che Facebook annunciasse la chiusura del servizio per Messenger basato sull’assistente vocale M, che non ha riscosso molto successo.

La presenza di Snyder nel progetto suggerisce che lo sviluppo dell’intelligenza artificiale sia portato avanti da entrambe le divisioni di cui fa parte. Ma qualsiasi sia lo scopo, la visione di Facebook è chiara: un futuro condiviso in cui ‎l’AI è presente in tutti i dispositivi della crescente famiglia hardware, con un approccio unificato anziché limitato ai singoli prodotti.