Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Realtà virtuale

HTC Vive Focus, il visore VR standalone varca i confini della Cina alla conquista del mondo

Il visore standalone per la realtàvirtuale HTC Vive Focus è finalmente disponibile in tutto il mondo, dopo essere stato commercializzato esclusivamente in Cina all’inizio di quest’anno. Destinato al settore aziendale, costerà in Europa 577,69 euro, tasse escluse.

A differenza del visore Vive indirizzato al pubblico consumer, il Vive Focus non necessita di dispositivi di tracking esterni ed è pensato per un utilizzo professionale, ad esempio di assistenza da remoto per gli interventi su macchinari aziendali, per la formazione del personale o anche semplicemente per consentire riunioni dirigenziali a distanza, grazie all’app Vive Sync.

Dotato di display ad alta risoluzione da 2880 x 1600 pixel, è equipaggiato con un SoC Qualcomm Snapdragon 835 e dovrebbe garantire un’autonomia di 3 ore con una sola carica.

Il mercato della realtà virtuale in ambito aziendale è in forte espansione a differenza che in quello consumer dov’è ancora un prodotto di nicchia e HTC ha deciso di approfittare della tendenza prima dei competitor come Sony e Oculus, anche se quest’ultima fornisce già a qualche azienda i propri visori a scopo formativo.

HTC del resto dopo la crisi apparentemente irreversibile della divisione smartphone, è riuscita negli anni a diventare leader mondiale per i visori VR e puntare al settore business e professionale con i propri prodotti è la scelta migliore per mantenere e accrescere la propria posizione di mercato, da cui ormai dipende in larga parte la sopravvivenza del brand stesso.

HTC Vive Focus è dedicato alle aziende, ma l’HTC Vive è invece pensato per giocare.