Streaming e Web Service

Nuova sede logistica Amazon a Santarcangelo (RN), presto 50 nuovi posti di lavoro

Amazon si appresta a costruire una nuova sede logistica presso Santarcangelo, nel riminese. Come ha confermato il sindaco Alice Parma, sono in via di definizione le procedure amministrative. Il centro dovrebbe sorgere “nel tratto di via Tosi compreso fra gli stabilimenti Marr e la ferrovia”. Si parla per ora della creazione di circa 50 nuovi posti di lavoro, quindi – sebbene non siano stati svelati ancora dettagli – potrebbe trattarsi di un centro o un deposito di smistamento dove gli ordini vengono rispettivamente affidati ai corrieri per le consegne o preparati per la consegna ai clienti finali.

“Il tessuto economico di Santarcangelo ha risposto positivamente alla crisi: lo dimostrano gli oltre 800 addetti in più per le imprese locali negli ultimi 5 anni, che non è solo un numero ma significa occupazione e quindi opportunità concrete per cittadini e famiglie”, ha dichiarato il sindaco.

“Ma qui siamo di fronte a qualcosa di più: grazie ai nuovi strumenti di pianificazione territoriale, che devono ancora esprimere tutto il loro potenziale, Santarcangelo si dimostra una volta di più realtà economica capace di attrarre grandi aziende, in cerca di una buona rete di infrastrutture e di paesi visibili per decidere dove investire. Se consideriamo che la logistica si sta caratterizzando sempre di più come hub di distribuzione necessario per il futuro dei consumi, si apprezza pienamente la rilevanza di questo risultato”.

Da ricordare che attualmente Amazon vanta centri di distribuzione a Castel San Giovanni, Milano, Passo Corese (Rieti) e Vercelli. Negli ultimi due anni, Amazon ha inoltre aperto i centri di smistamento di Castel San Giovanni e Casirate D’Adda, e i depositi di smistamento di Brandizzo (TO), Origgio (VA), Rogoredo e Buccinasco (MI), Burago di Molgora (MB), Crespellano (BO), Calenzano (FI), Vigonza (PD), Pomezia (RI), Fiano Romano e Roma Magliana (RM).

“Un risultato positivo non solo perché risponde a chi è alla ricerca di un’occupazione ma anche perché potrebbe consolidare il percorso di internazionalizzazione già intrapreso da tante aziende del territorio, attraverso un lavoro di rete all’interno dell’area produttiva di Santarcangelo, ha concluso il sindaco.