Streaming e Web Service

RaiPlay, record di visualizzazioni in streaming a febbraio

RaiPlay ha registrato il record di visualizzazioni nel mese di febbraio. I dati interni hanno evidenziato come i risultati ottenuti dal portale siano stati di 59,8 milioni di visualizzazioni. Una cifra che segna una crescita pari al 117 per cento rispetto al 2016. Basti pensare che il solo Festival di Sanremo ha generato un traffico del 62 per cento maggiore rispetto allo scorso anno in termini di visualizzazioni.

Per chi non lo conoscesse, si tratta del portale multimediale ufficiale della Rai dedicato allo streaming dei contenuti andati in onda sull'emittente pubblica. Il vantaggio di RaiPlay è sicuramente l'essere multipiattaforma. Infatti oltre al sito internet raggiungibile tramite browser, è presente anche l'applicazione per i principali sistemi operativi mobile, Android e iOS e per le Smart TV. Recentemente è stato introdotto il supporto ufficiale alle TV dotate di sistema operativo Android TV ampliando così la base di utenza raggiungibile.

raiplay

Il successo registrato da RayPlay è dovuto ad una serie di fattori. I contenuti offerti sono interessanti e l'offerta è abbastanza ampia, tuttavia non aspettatevi la vastità del catalogo Netflix. È possibile vedere tutte le serie TV trasmesse sulla Rai e spesso vengono incluse anche le stagioni precedenti dove possibile. Inoltre ci si focalizza parecchio sulle produzioni originali e Italiane come fiction e film, contenuti che scarseggiano sulle altre piattaforme. Non mancano i documentari e il palinsesto dei giorni precedenti. Inoltre è possibile seguire le dirette di ben quattordici canali: Rai1, Rai2, Rai3, Rai4, Rai5, RaiNews, RaiPremium, RaiMovie, RaiSport1, RaiSport2, RaiGulp, RaiYoyo, RaiStoria, RaiScuola.

Anche dal punto di vista tecnico, il sito e le applicazioni sono ben fatte e di facile utilizzo. La navigazione permette di scorrere agevolmente tra i contenuti categorizzandoli per tipologia. Grazie alla Guida TV è possibile accedere ai contenuti già trasmessi o programmati per i giorni futuri.

Il successo raggiunto a febbraio è stato ben accolto dai vertici Rai. Il Direttore Generale Antonio Campo Dall'Orto ha sottolineato come il servizio pubblico italiano stia diventando una vera media company. Il riscontro del pubblico è innegabile e la Rai deve adattarsi alle esigenze dei propri utenti su tutte le piattaforme.