Home Cinema

Teufel Cinebar One 2021 | Recensione

Il mondo delle soundbar negli ultimi ha registrato un boom di vendite notevole. I modelli a disposizione sono ormai tantissimi e tutti più o meno con le stesse caratteristiche e dimensioni, cosa che non sempre potrebbe soddisfare le esigenze di tutti, soprattutto per quello che concerne lo spazio a disposizione. Per andare incontro a queste necessità Teufel propone un modello di soundbar compatto che può essere posizionato dappertutto senza grossi problemi. Stiamo parlando della Cinebar One, andiamo quindi a vedere le caratteristiche di questo prodotto e come si comporta nell’uso quotidiano.

Prima di partire con l’analisi del prodotto vi ricordiamo che Teufel è un’azienda tedesca attiva dal 1979 e che fa della qualità il suo marchio distintivo. Da fine 2020 è presente anche in Italia con i suoi prodotti dedicati all’home cinema con sistemi surround e soundbar e all’audio di alta qualità con diffusori, sistemi stereo, radio e cuffie.

Design e contenuto delle confezione

Sicuramente sono le dimensioni l’aspetto che più salta all’occhio osservando la Cinebar One di Teufel. Parliamo infatti di una soundbar compatta che occupa solo 35 cm di larghezza, 6,8 cm di altezza e 11,3 cm di profondità per un peso di poco superiore al chilogrammo, l’ideale quindi per essere posizionata dappertutto, su piccoli mobili e persino collegata ad un computer.

Dal punto di vista estetico il design è sobrio con delle linee nette e geometriche, nulla di particolarmente appagante ma che ben si adatta in ogni situazione. A differenza di altre soundbar la forma è leggermente irregolare, quindi non il solito parallelepipedo, infatti presenta nella parte posteriore un zona più accentuata che va ad ospitare il sistema Bass Reflex e tutta la zona di ingressi e uscite per i cavi. Le plastiche con cui è assemblata la soundbar sono di ottima qualità, senza imperfezioni o scricchiolii strani e sul frontale troviamo esclusivamente i logo Teufel al centro della zona dei diffusori. Non ci sono pulsanti a rilievo ma nella parte superiore sono presenti dei pulsanti touch per le funzioni principali.

Nella confezione molto minimal, oltre alla soundbar, troviamo il cavo di alimentazione, il telecomando con pile incluse e il fin troppo conciso manuale di istruzioni. Putroppo non sono inclusi altri cavi di collegamento.

Specifiche e connessioni

Specifiche tecniche

  • Soundbar: 350 x 68 x 113 mm (LxAxP) | 1,01 kg
  • Driver: quattro driver da 50mm sulla soundbar + sistema Bass Reflex sul retro
  • Versione Bluetooth: 5.0 con Qualcomm aptX
  • Rispoduzione: Dolby Digital 2.0/5.1, Dynamore Ultra
  • Collegamenti: AUX, jack 3,5mm, HDMI ARC CEC, ingresso ottico, USB 2.1 (scheda audio integrata)

Pur essendo compatta la Cinebar One presenta una scheda tecnica di prim’ordine con alcune chicche interessanti. Prima di tutto presenta 4 driver da 50mm di cui due posti lateralmente per aumentare l’effetto surround senza aver bisogno di un sistema dedicato. A questo si aggiunge il sistema Bass Reflex che attraverso un apertura posta sul retro nella parte destra consente bassi più potenti e profondi senza la necessità di un alloggiamento di dimensioni maggiori. Inoltre, il sistema Dynamore Ultra, specificatamente sviluppato da Teufel, grazie all’utilizzo dei diffusori laterali amplifica ulteriormente l’effetto surround.

Per quanto riguarda i collegamenti non manca nulla. Abbiamo quindi sia l’ingresso ottico che quello HDMI ARC CEC, che permette il collegamento diretto con il TV e il controllo del volume con un un unico telecomando. Un plus la presenza di una scheda audio interna con ingresso USB 2.1 che permette un utilizzo comodo e veloce anche con PC e Mac per videogiochi, video, home office o streaming musicale.

Test qualità audio

Passando alla prova sul campo siamo rimasti stupiti della qualità audio di questa piccola soundbar. La Cinebar One non sfigura di fronte a prodotti di dimensione maggiore e in alcuni campi eccelle particolarmente. Gli ambiti  in cui ci ha lasciati maggiormente soddisfatti sono il parlato e la musica. Sul primo Teufel ha evidentemente lavorato molto bene e durante la visione di contenuti il parlato risulta sempre limpido e cristallino anche nei momenti più concitati e in cui il Dynamore Ultra da il meglio per ottenere un surround di discreta qualità. Anche i bassi, con il sistema Bass Reflex rendono abbastanza bene ma nel caso non siate soddisfatti potete sempre optare per il modello superiore, il Cinebar One+, dotato anche di subwoofer separato, oppure abbinando il Subwoofer T 6.

Film e serie TV

Durante la visione di film e serie TV la Cinebar One si comporta egregiamente, migliorando notevolmente l’esperienza audio dei normali diffusori presenti sulla maggior parte degli Smart TV odierni, aumentando volume, corposità del suono e nitidezza delle voci. Questo, unito al poco spazio necessario per posizionarla, sono sicuramente dei punti a favore per valutarne l’acquisto.

PC e gaming

Come detto in precedenza, grazie alle dimensioni compatte e alla presenza di una scheda audio USB interna, la Cinebar One è perfetta per essere utilizzata anche collegata ad un PC o un MAC. In questo ambito abbiamo provato la visione in streaming di alcuni contenuti, la riproduzione musicale e alcune sessioni di gioco. In tutti questi ambiti la soundbar si comporta abbastanza bene convertendo il suono piatto di laptop o monitor in un suono travolgente. Particolarmente comodi nell’utilizzo da PC i tasti touch posti sulla parte superiore.

Teufel Cinebar One 2021

Conclusioni

Teufel Cinebar One, in questa versione 2021, si presenta come un’ottima soluzione per chi è alla ricerca di una soundbar compatta che permetta l’utilizzo in molteplici situazione pur mantenendo una buona resa sonora. Se avete poco spazio, o avete necessità di spostare spesso la soundbar da una postazione ad un’altra questa è probabilmente la soluzione migliore che potete acquistare ad oggi, considerando anche l’estrema qualità del prodotto e del suono restituito. Il prezzo di 299,99€ forse potrebbe far storcere il naso, anche in raffronto ad altre soluzioni che per la stessa cifra o meno comprendono anche il subwoofer, ma parliamo di prodotti dalle dimensioni diverse e con una resa sonora spesso inferiore. Se le caratteristiche di questa soundbar rientrano nelle vostre esigenze non esitiamo quindi nel raccomandarvene l’acquisto.

Teufel Cinebar One 2021


Cinebar One è una soundbar compatta adatta ad essere abbinata sia ad un televisore sia ad un PC o MAC. Ha un audio di ottima qualità che sopperisce alla dimensione e alla mancanza di un subwoofer con alcune soluzioni e tecnologie innovative proposte da Teufel. Si comporta molto bene durante la visione di contenuti rendendo al meglio nella riproduzione delle voci che risultano sempre chiare e limpide. Un acquisto consigliato soprattutto per chi desidera una soluzione poco ingombrante ma che vada a migliorare notevolmente la resa audio delle proprie postazioni.

Pro

  • Dimensioni e peso
  • 4 driver di cui 2 laterali per il suono ambientale
  • Sistema bass reflex e tecnologia Dynamore Ultra che aumentano l'effetto surround
  • Scheda audio USB integrato per il collegamento a PC e MAC

Contro

  • Indicatori luminosi poco chiari
  • Design forse un po' troppo "squadrato"