Auto

Auto a metano: si risparmia ancora ora che è a 2 euro?

Con l’inizio di ottobre si sono registrati i primi aumenti e in particolare quello sul metano che, in alcune località, ha raggiunto l’inaspettato prezzo di 2 euro al Kg raddoppiando, di fatti, il costo normale. Con il metano a 2 euro al Kg è ancora vantaggioso utilizzare una vettura a bifuel? Da agosto ad oggi, il pieno di metano costa più del doppio, praticamente con la stessa spesa si percorrono la metà dei chilometri. Non è necessario essere degli scienziati per capire che ora, con i nuovi prezzi, perde tutto il vantaggio che aveva guadagnato su benzina, diesel e GPL.

Prendendo come consumi i valori teorici dichiarati dalle case costruttrici, la risposta non è positiva. La verifica più veloce ed immediata possiamo farla con la Volkswagen Golf 8, la berlina di punta del gruppo tedesco, disponibile con motorizzazione benzina, diesel e metano. Se prendiamo in esame motorizzazioni analoghe per costi e potenza, vediamo subito come la variante più vantaggiosa sia il diesel.

Nel ciclo di prova combinato di Golf 8, stando a quanto dichiarato dalla casa, nella motorizzazione 1.0 TSI EVO da 110 Cv (benzina) si ha un consumo di 5,40 l/100 km. Per la versione diesel 2.0 TDI SCR da 115 Cv, invece, nel medesimo ciclo si raggiungono i 4,48 l/100 km mentre per il metano con il propulsore 1.5 TGI da 130 Cv i 5,80 m3/100 km. A questo proposito dobbiamo ricordare che 1 m3 di metano sono all’incirca 0,7 kg.

Tradotto con i prezzi attuali ricavati dal Mise, per percorrere 100 km nel medesimo ciclo WLTP sono necessari: 8,96 euro con la benzina, 6,76 euro con il diesel e poco più di 8 euro per il metano. Se aggiungiamo inoltre che il prezzo base, pari allestimento, di un’auto a metano è superiore ad una a benzina/diesel, il risultato è presto detto.

Discorso analogo anche sulle city car; se restiamo in casa Volkswagen troviamo la piccola Up!, disponibile con i propulsori 1.0 68 Cv metano e 1.0 EVO 65 Cv benzina. Purtroppo non esiste una compatta diesel con cui fare il paragone teorico, pertanto ci dobbiamo limitare a benzina e metano. In questo specifico caso, sempre per percorrere 100 km nel ciclo combinato WLTP, sono necessari 8,53 euro per la versione a benzina e una cifra analoga per il metano; una differenza decisamente contenuta se non fosse che, tra i due allestimenti “Move” c’è un risparmio di oltre 2mila euro a favore della benzina.

Se il prezzo del metano dovesse tornare ai valori di agosto, il risultato potrebbe prendere una piega completamente differente ma qualora il costo non dovesse ridursi potremmo assistere ad una decrescita nella vendita di vetture bifuel a metano.