Auto

Polestar 3 arriverà: sarà il SUV elettrico anti Model X

La divisione sportiva della casa automobilistica svedese Volvo, specializzata nella produzione di automobili ad alte prestazioni, automobili elettriche e componenti tecnici per le Volvo esistenti, ha anticipato alcuni dettagli riguardanti il futuro modello a ruote alte.

Conosciuto semplicemente con il numero “3”, seguendo pertanto l’attuale nomenclatura, entrerà in produzione negli Stati Uniti il prossimo anno e sarà progettato utilizzando la nuova architettura SEA di proprietà di Geely. Polestar 3 sarà assemblato nello stabilimento di Ridgehill in South Carolina, insieme alle attuali S60 e XC90. Gli Stati Uniti sono il secondo mercato globale al mondo per i veicoli elettrici, dopo la Cina, dove sono attualmente costruiti i modelli Polestar.

Il CEO di Polestar Thomas Ingenlath ha dichiarato che, il futuro modello, rappresenta un passo molto importante per il brand dal momento che si arriverà ad avere una proposta per il suolo americano prodotta direttamente all’interno del territorio.

Si dice che i vantaggi della produzione statunitense includano tempi di consegna ridotti per i clienti americani e un impatto ambientale più contenuto legato ad una catena di approvvigionamento limitata. Lo stile di Polestar 3 non è stato ancora svelato ma il responsabile del design Max Missoni ha precisato che non si distaccherà molto dal concept che sino ad ora è circolato in rete.

In ogni caso possiamo attendere un linguaggio vicino a quello di Polestar 2, con linee nette, marcate e una firma luminosa sottile e accattivante. Look a parte, la vettura si inserirà nel medesimo segmento di Jaguar I-Pace e Tesla Model X, pertanto nel settore dei SUV di grandi dimensioni e ad alte prestazioni. Si stima che Polestar 3 possa offrire un massimo di 600 km di autonomia, grazie alla batteria da 100 kWh e al propulsore da oltre 500 Cv. Nonostante la stazza e il peso, lo scatto da 0-100 dovrebbe essere di appena 3,8 secondi, un tempo totalmente in linea a quello di Model X.

Atteso un sofisticato infotainment sviluppato direttamente da Google e coadiuvato ad un sistema di guida autonoma (e assistita) di elevata qualità. Volvo è da sempre in prima linea per offrire il massimo della sicurezza e, siamo sicuri, che anche con Polestar non rinuncerà a questo aspetto.