Ibride e Elettriche

Shell: 2,5 milioni di colonnine di ricarica entro il 2030

Sono in continuo sviluppo e ottimizzazione le strategie aziendali del grande colosso anglo-olandese Shell, in cui viene inevitabilmente messa al centro dei progetti futuri una maggiore diffusione delle infrastrutture di ricarica dedicate ai nuovi veicoli elettrici.

In occasione di una recente intervista Huibert Vigeveno, direttore downstream della compagnia, ha ribadito quanto siano ormai fondamentali le nuove auto a batteria nella politica aziendale, e per una conseguente lotta alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica. Non a caso, tenendo in considerazione le diverse opportunità ormai offerte dal settore della mobilità sostenibile in materia di decarbonizzazione, i veicoli elettrici hanno un ruolo decisivo e Shell non potrà che continuare ed accelerare l’espansione della propria rete di punti di ricarica offrendo un servizio migliore ai possessori di veicoli elettrici.

Se si considerano le opportunità offerte dal settore della mobilità in materia di decarbonizzazione, i veicoli elettrici hanno un ruolo fondamentale. Due anni fa, nel 2019, abbiamo installato il nostro primo punto di ricarica per auto elettriche a Singapore. Ora, le colonnine sono presenti in un terzo della nostra rete.

Con riferimento ai numeri delle colonnine Shell installate finora nel mondo, che si attestano intorno ai 60.000 punti di ricarica, il colosso petrolifero anglo-olandese ha nei mesi scorsi annunciato l’obiettivo delle 500.000 colonnine entro il 2025 e di 2,5 milioni entro il 2030.

Pensiamo infatti che la stessa Shell si sta impegnando per accelerare i tempi di installazione di ulteriori infrastrutture e tale obiettivo non può che essere considerato un punto chiave del nuovo piano che le permetterà di trasformarsi gradualmente in una società fornitrice di prodotti e servizi che sfruttano energia green. Solamente lo scorso anno è riuscita a raddoppiare i suoi punti di ricarica rapida in Germania, mentre nel nostro Paese, nei giorni scorsi, ha avviato una collaborazione per l’interoperabilità con Enel X. Non poca, inoltre, l’importanza dell’acquisizione della rete di Ubitricity che le ha permesso di diventare leader delle ricariche nel Regno Unito.

L’idropulitrice Karcher K 3 per pulire la vostra auto è disponibile su Amazon.