Tom's Hardware Italia
Software & Hardware

Lenovo presenta ThinkSystem SR635 e SR655

Lenovo ha svelato i nuovi server Lenovo ThinkSystem SR635 e SR655, due potenti single-socket. Le soluzioni presentate da Lenovo offrono prestazioni pari a quelle di server dual-socket al costo di un dispositivo però singolo. I modelli, che si aggiungono al portfolio di prodotti server di Lenovo, sono basati su processori AMD EPYCTM 7002 Series di […]

Lenovo ha svelato i nuovi server Lenovo ThinkSystem SR635 e SR655, due potenti single-socket. Le soluzioni presentate da Lenovo offrono prestazioni pari a quelle di server dual-socket al costo di un dispositivo però singolo.

I modelli, che si aggiungono al portfolio di prodotti server di Lenovo, sono basati su processori AMD EPYCTM 7002 Series di nuova generazione e progettati appositamente per per gestire il flusso di dati, intensivo e in continua evoluzione, dei clienti che operano in settori quali video securiy, software-defined storage e network intelligence.

Ma guardano anche al mondo degli ambienti virtualizzati ed egde, fornendo una soluzione che unisce potenza ed efficienza per chi cerca un equilibrio tra produttività e sicurezza, e migliore scalabilità.

«La continua ricerca di Lenovo nell’innovazione per accelerare il processo di Intelligent Transformation dei nostri clienti, ci ha consentito di diventare uno dei produttori (OEM) di data center con la più rapida crescita al mondo» ha detto Doug Fisher, Chief Operating Officer e Senior Vice President of Business Units, Lenovo Data Center Group.

Continuando poi: «Oggi Lenovo amplia ulteriormente la collaborazione con AMD con nuove soluzioni, completamente ottimizzate, che consentono ai nostri clienti comuni di gestire flussi di dati intensivi e sempre più complessi a costi sostenibili, mantendo alti livelli di sicurezza senza compromessi».

Stando a Lenovo, ThinkSystem SR635 e SR655 offrono un risparmio fino al 73% su potenziali licenze software, dando la possibilità all’utente di gestire più velocemente, e in modo più efficace, i nuovi carichi di lavoro in ingresso.

Inoltre, possono portare a benefici economici in termini di riduzione del TCO fino al 46%. In aggiunta, i server hanno stabilito 16 record mondiali, tra cui due per l’ efficienza energetica.