Software & Hardware

Stratasys presenta una nuova stampante 3D

Stratasys ha presentato all’evento “3d Experience World” la nuova stampante 3D J826. Questa promette di restituire realismo e produttività, integrando la stampa 3D a colori multi-materiale Pantone Validated.

Appositamente sviluppata per il settore del design, la J826 afferma di poter ridurre di settimane i cicli di progettazione con una qualità di stampa elevata, per la creazione di prototipi realistici che aiutano il progettista a rappresentare in modo esatto la propria idea.

Il modello guarda in modo particolare alle esigenze di modellazione su media scala in settori quali i beni di consumo e l’elettronica, l’automobile e i centri di formazione.

Stratasys

Tra gli organi che stanno già usando la macchina c’è BiologIC Technologies, con sede a Cambridge, che sviluppa strumenti medici avanzati.

«La struttura del nostro prodotto di punta sarà stampata al 100% in 3D con la J826, quindi non è esagerato dire che il nostro progetto, e di fatto la nostra stessa impresa, sono resi possibili solo da questa stampante 3D» ha detto il co-fondatore Nick Rollings.

«La libertà di progettazione offerta dalla stampa 3D a colori e multi-materiale ci permette di accelerare il processo di progettazione senza restrizioni. In questo modo possiamo creare parti estremamente realistiche per il nostro prototipo».

Concepita come stampante 3D a colori di fascia media per print shop aziendali, la J826 supporta l’intero processo di progettazione con invio alla stampa in giornata e una facile post-lavorazione. Assicura la stessa risoluzione e lo stesso livello di dettaglio delle altre stampanti 3D Stratasys.

La J826 sfrutta i medesimi materiali PolyJet ad alte prestazioni della J850, soddisfacendo le esigenze sia dei progettisti che degli ingegneri.

Comprende l’intera gamma di texture, la trasparenza del VeroUltraClear e il Pantone Validated, offrendo un linguaggio universale che assicura un processo decisionale affidabile e realistico in ogni fase della progettazione.

Caratterizzata da un volume massimo di costruzione di 255 mm x 252 mm x 200 mm (10″ x 9,9″ x 7,9″), ha la capacità di gestire ben sette materiali e consente agli operatori di caricare le resine più frequentemente utilizzate per evitare i tempi di fermo macchina. La J826 sarà disponibile da maggio 2020.