Cinema e Serie TV

Il creatore di Black Mirror al lavoro su un finto documentario del 2020

Come i migliori programmi di fantascienza, Black Mirror ha trovato il modo di esplorare concetti apparentemente inverosimili che sono radicati nell’attuale società, spesso sfociando in storie che si sono poi realizzate nella realtà. Il suo creatore, Charlie Brooker, sembra essere al lavoro su un finto documentario (mockumentary) inerente all’anno 2020, che cercherà di raccontare il periodo appena trascorso con ironia amara satira.

Black Mirror
La nascita del World Wide Web

Nonostante il nuovo progetto in arrivo sia un finto documentario, si presuppone che non sarà un racconto così cupo degli eventi di quest’anno, poiché Brooker ha dichiarato diversi mesi fa che si fosse preso una pausa dal lavorare a una sesta stagione di Black Mirror, poichè il mondo era già “troppo squallido”:

“Al momento, non so che stomaco ci voglia per raccontare le storie di società che cadono a pezzi, quindi non sto lavorando su nessuno di quegli episodi di Black Mirror. Sono un po’ ansioso di rivisitare la mia abilità di far ridere, quindi ho scritto sceneggiature mirate a divertirmi.”

Tra la pandemia di coronavirus, le proteste di massa del movimento “Black Lives Matter” e le elezioni politiche controverse, Brooker avrà chiaramente il suo bel da fare quando si tratterà di fare satira su un anno così ricco di eventi, senza effettivamente fare luce su nessuna delle tragedie avvenute.

Nel corso della storia di Black Mirror, il pubblico ha potuto esplorare i modi in cui il progresso e la cultura si sono intrecciate tra loro, in scenari realistici e spaventosi nei quali viene immaginato un mondo in cui tecnologie credibili sono state estremizzate a un livello inquietante.

Che si tratti di un politico ricattato per commettere atti sessuali immorali in TV in diretta, di un dispositivo che potrebbe cancellare completamente qualcuno dalla tua memoria, o della coscienza di un musicista in stato di coma incorporata in un algoritmo di successo, ogni puntata parla di come la tecnologia possa evolvere in maniera verosimile in un futuro non troppo lontano.

Sapete che esiste il gioco da tavolo Nosedive, ispirato all’omonimo episodio di Black Mirror? Potete acquistarlo semplicemente cliccando su questo link.