Cinema e Serie TV

Disney getta le basi per il futuro, tra acquisizioni e prodotti originali!

Disney sta concentrando le sue forze su più fronti, ma in particolare sull’acquisizione di vecchie glorie del settore cinematografico e (naturalmente ndR) sulla produzione di nuovi progetti. Tuttavia, attorno alla casa di Topolino ruota un certo interesse sui futuri progetti, soprattutto quelli legati alla nuova piattaforma streaming Disney+. Secondo degli analisti del settore, le sussidiarie di Disney starebbero sviluppando ben 18 film e 16 serie televisive.

Dopo l’acquisizione di Marvel Studios, Lucasfilm e Pixar, Disney sta momentaneamente chiudendo le pratiche per l’acquisizione della 21st Century Fox, che porterebbe sicuramente nel patrimonio tutte le produzioni di TV Fox e l’infrastruttura via cavo di FX, oltre alle quote di maggioranza su Hulu. “Strategicamente, Disney si sta muovendo bene, ma finanziariamente potrebbe patire l’insufficienza di contenuti nel breve periodo”, recita il report di 18 pagine degli analisti di Macquarie, Tim Nollen e Stephen Beckett.

Nel breve periodo, infatti, la casa di topolino dovrà necessariamente contenere le perdite di Hulu (formate dagli ingenti costi dei diritti) e Disney+. Tuttavia, in uno scenario particolarmente cauto, Disney chiuderà l’anno fiscale con un guadagno del 4%, mentre le prospettive del 2020 leggermente positive, con un incremento dell’1% rispetto al 2019.

Una volta moderate le perdite di Hulu e Disney+, la sinergia di queste due piattaforme streaming potrebbero portare guadagni ancor più elevati nel 2021, 2022 e 2023, rispettivamente del 2%, del 9% e dell’11%. Gli utili però potrebbero mantenersi stabili fino al 2022 perché bisogna tenere in considerazione gli ingenti costi.

Disney, secondo il report, deve necessariamente colmare le lacune nella programmazione a breve-termine di Disney+, infatti “ci potrebbero essere più di 18 film e 16 serie televisive in qualunque stato di sviluppo [per Disney+], inoltre ci aspettiamo che alcuni contenuti saranno concessi in licenza oppure vengano acquistati o riacquistati da altri punti vendita“.

Insomma, Disney ha il potenziare per compiere qualunque impresa, viste le recenti acquisizioni di grosse società del panorama cinematografico. Secondo gli analisti, le sue piattaforme streaming potrebbero superare le aspettative degli utenti. Secondo voi, sarà in grado di raggiungere questo obiettivo?

Se siete interessati a una delle saghe appartenenti a Disney, potete aggiudicarvi la collezione completa di Star Wars sfruttando le offerte Amazon.