Cinema e Serie TV

Jeff Bridges annuncia di avere un linfoma

Nella tarda serata di ieri, Jeff Bridges ha annunciato, attraverso due messaggio sul suo profilo twitter ufficiale, che gli è stato diagnostico un linfoma.

Immediati sono arrivati i messaggi di incoraggiamento di colleghi e fan. Jeff Bridges ha 70 anni; nei messaggi Bridges spiega che ha attualmente già iniziato un trattamento e che, pur essendo una malattia molto seria, è fiducioso nel team di dottori che lo sta seguendo e la prognosi è buona. Ringraziando tutti i messaggi di supporto, l’attore ha poi ricordato a tutti di andare a votare per le presidenziali fra due settimane.

Eccovi i messaggi così come sono stati postati da Jeff Bridges:

Jeff Bridges – dal Grande Lebowsky alle 7 nomination agli Oscar

Jeff Bridges è ritenuto uno degli attori più carismatici della sua generazione. Esordì nel 1970 con I sentieri della rabbia (Halls of Anger) di Paul Bogart; il primo ruolo di rilievo è nel remake di King Kong nel 1976 accanto a Jessica Lange. Stringe una collaborazione con Michael Cimino per cui recita in Una calibro 20 per lo specialista (Thunderbolt and Lightfoot)e I cancelli del cielo. Nel 1982 recita in Tron della Walt Disney e nel 1984 è diretto da John Carpenter in Starman; è diretto da Sidney Lumet in Il mattino dopo (1986) con Jane Fonda e Dopo Tucker, un uomo e il suo sogno di Francis Ford Coppola, partecipa alla commedia di Alan J. Pakula Ci penseremo domani (1989) e, sempre nello stesso anno, al film di ambientazione jazz I favolosi Baker, di Steve Kloves, al fianco del fratello Beau Bridges e di Michelle Pfeiffer.

Gli anni ’90 si aprono con La leggenda del re pescatore (1991) di Terry Gilliam con Robin Williams, e Fearless – Senza paura (1993) di Peter Weir. Dopo un fugace ritorno in televisione torna al cinema con L’Albatross – Oltre la tempesta (1996) di Ridley Scott e L’amore ha due facce (1996), in cui duetta con Barbra Streisand, anche regista della pellicola, e Lauren Bacall.

Il ruolo che però lo consacrerà nell’immaginario popolare è del 1998 ed è quello di Jeffrey “Drugo” Lebowski nel film cult dei fratelli Coen, Il grande Lebowski. È lui il primo villain del Marvel Cinematic Universe ovvero Obadiah Stane in Iron Man, ruolo ripreso poi nel 2019 in Spider-man: Far From Home.

Foto generiche

Ha ricevuto sette nomination agli Oscar, tre come miglior attore protagonista per Starman (1984), Crazy Heart (2010) e Il Grinta (2011), quattro come miglior attore non protagonista per L’ultimo spettacolo (1971), Una calibro 20 per lo specialista (1974), The Contender (2000) e Hell or High Water (2016).

L’attore ha ricevuto anche cinque candidature ai Golden Globe. Il 17 gennaio 2010 è stato premiato con il Golden Globe per il miglior attore in un film drammatico per Crazy Heart e il 17 marzo dello stesso anno è stato premiato con l’Oscar al miglior attore per la stessa interpretazione.

Acquista Il Grande Lebowsky in blu-ray 4K.