Cinema e Serie TV

Kadokawa punta a produrre 40 anime all’anno

Kadokawa è un nome ben noto nell’industria editoriale di anime e manga. Fondata il 2 aprile 1954 sotto il nome di Kadokawa Shoten con l’obiettivo di rivitalizzare la cultura giapponese attraverso l’editoria, nel corso degli anni ha spalancato le porte all’animazione e ora l’azienda mira a espandere la sua attività di produzione di anime creando almeno 40 nuovi titoli all’anno fino al 2023.

L’azienda ha annunciato questo suo ambizioso obiettivo in un recente rapporto fiscale in cui elencava il numero totale di serie prodotte “internamente” al gruppo, ovvero 33 solo lo scorso anno, anche se ne ha finanziati e prodotti ancora di più. Se quindi prendiamo in considerazione anche quest’ultimi, il numero di anime è di 31, quello dei film 5 e poi abbiamo 4 OVA, ovvero produzioni anime pubblicate direttamente per il mercato home video senza prima essere state trasmesse in televisione o proiettate nei cinema (rientrano nella categoria sia i singoli episodi autoconclusivi aggiunti alla serie principale oppure una serie completa, senza contare poi gli eventi di proiezione).

Kadokawa quindi spera di mantenere questi numeri di produzione fino il 2023. Inoltre l’azienda ha dichiarato di volere diventare uno dei principali attori nell’industria degli anime.

Kadokawa: gli obiettivi

L’obiettivo principale che si pone Kadokawa partecipando a tutti i segmenti della produzione di anime, è quello di aumentare il numero di anime prodotti all’anno di oltre 40. Per fare questo l’azienda ha deciso di attuare quattro iniziative.

Innanzitutto migliorerà il sistema di produzione dell’animazione, incrementerà i ricavi delle licenze, espanderà le vendite di giochi relativi all’animazione e infine rafforzerà ulteriormente la collaborazione con CyberAgent e Sony Group.

Tenendo conto degli ottimi risultati presentati con l’ultimo rapporto fiscale a conclusione dell’anno 2020, l’obiettivo della Kadokawa non è per nulla irraggiungibile.

Kadokawa

Naturalmente il rafforzamento dell’animazione si estende non solo agli investimenti ma anche alla produzione interna. Per questo la Kadokawa sta prendendo in considerazione l’idea di creare uno studio di produzione 3DCG in cui riunire creatori di livello mondiale. Ricordo che nel 2018, Kadokawa ha fondato ENGI, uno studio di animazione in 3D in CG, insieme a Sammy e Sanzigen. Nel 2019 ha anche investito nello studio di animazione 2D Kinema Citrus.

Nel 2019 ha investito in Kinema Citrus e più recentemente, ha anche acquisito J-Novel Club, un famoso editore di light novel in inglese.

Detto questo, la produzione di anime della Kadokawa è già piuttosto elevata. Pensiamo a titoli quali Tenki no Ko, ovvero Withering with youKimi no Na wa, conosciuto come Your Name, oppure tutta la serie di Sword Art OnlineRe:Zero – Starting Life in Another World la cui seconda stagione è tutt’ora in corso e disponibile in streaming su Crunchyroll. Con queste ultimi dichiarazione non possiamo che aspettarci grandi cose!

Se hai guardato o letto Your Name ti consiglio di dare un’occhiata alle altre opere di Makoto Shinkai disponibili su Amazon!