Cinema e Serie TV

Lo Spaghetti Western non muore mai a Nerdage

Ci sono cose di cui noi italiani possiamo andare fieri: storia, arte, luoghi bellissimi, cibo e film western. Film Western? Ma dici quelli con i cowboys e le infinite distese desertiche tipiche degli Stati Uniti? E che cosa hanno a che fare con noi notoriamente più a nostro agio con un buon piatto di spaghetti piuttosto che con una colt? Lo scopriremo insieme mercoledi alle 21.30 su Twitch grazie a Nerdage, il contenitore nerd di Cultura Pop condotto da Giordano Muraglia e Daniele Kinder Rea. Ospite della puntata Giovanni Bufalini, regista cinematografico con la passione per i classici di Sergio Leone e non solo, uno dei personaggi che stanno lavorando per riportare il genere Spaghetti Western al grande pubblico

Lo spaghetti Western

il Western all’Italiana o Spaghetti Western è il termine con cui vengono identificate le pellicole western in Italia nel periodo che va dal 1964 agli anni 80, e che ha creato un vero e proprio fenomeno culturale che ha rilanciato e quasi sostituito il western classico, arrivando negli anni a venire omaggiato e classificato come cult da registi come Quentin Tarantino, Kevin CostnerRobert Rodriguez e tanti altri. Maestro di questo filone è l’indimenticabile Sergio Leone che con i suoi film pieni di quelli che oggi chiamiamo anti-eroi, guidati dalla bramosia del denaro più che da valori morali, si aggirano in terre dure, polverose e abitate da chi vive seguendo solo la legge del più forte e dell’interesse personale.

Clint Eastwood, Ely Wallach, Lee Van Cleef e Sergio Leone,
Lo Spaghetti Western non muore mai a Nerdage

Dimenticate le camicie pulite e gli indiani del western classico made in U.S.A., nello Spaghetti Western la polvere e lo sporco sono i veri protagonisti della scena. Basta eroi dell’epopea americana che lasciano il posto a cacciatori di taglie o banditi con la pistola facile e la fame di dollari, non importa se sporchi di sangue. Titoli entrati di diritto come la trilogia del dollaro di Sergio Leone: Per un pugno di dollari, Per qualche dollaro in più, Il Buono, Il Brutto e il Cattivo accompagnati dalle musiche del Maestro Ennio Morricone, e che regalarono al mondo un giovanissimo Clint Eastwood e il suo Uomo senza nome, il pistolero che segnerà profondamente Stephen King, tanto che su di lui erigerà la sua opera omnia La Torre Nera, e altri nomi come Lee Van Cleef, Eli Wallach, Gian Maria Volontè, Henry Fonda, Charles Bronson e Mario Brega, solo per citarne alcuni. Ma anche Django, di Sergio Corbucci e interpretato da Franco Nero, omaggiato dal già citato Quentin Tarantino con il suo Django Unchained. E impossibile dimenticare Lo Chiamavano Trinità con la leggendaria coppia formata da Bud Spencer e Terence Hill, e tanti tanti altri.

L’ospite: Giovanni Bufalini

Giovanni Bufalini, regista e sceneggiatore etrusco. Classe ‘73, con un passato di fumettista e illustratore. La sua carriera dietro la macchina da presa lo porta a collaborare con personaggi del calibro di Roberto BenigniPappi Corsicato, Alex Infascelli, Giuseppe Fiorello giusto per citarne alcuni, e a scrivere e dirigere corto e lungometraggi, documentari, videoclip e spot per brand come X Factor, Nike, Peugeot, Old Wild West che ricevono premi nei festival di tutto il mondo.

Insegnante all’Accademia di Belle Arti di Viterbo, al Master Filmaking della Link Campus University di Roma, al Liceo Artistico di Orvieto.
E’ stato per dieci anni il coordinatore della sezione cinema e il docente di regia e sceneggiatura del Centro Romano di Fotografia e Cinema.
Attualmente, ricopre il ruolo di responsabile della sezione audiovisivi della Fondazione per il Centro Studi della Città di Orvieto.

Giovanni Bufalini, regista
©Marco Soscia

Spaghetti Larp,  il western incontra il gioco di ruolo dal vivo

La passione per il genere Spaghetti Western ha contagiato tantissime persone ed era inevitabile che un mondo vivo e ricco di contenuti e proposte come quello del gioco di ruolo dal vivo non ne venisse contagiato. Nasce così l’evento C.O.L.T. – Chronicles Of Lone Town, live Western italiano che permette ai partecipanti di diventare parte delle cittadina una volta conosciuta come Las Trinidad, cittadina vicina al confine segnata dalla Guerra di Secessione Americana appena finita. Ideatori e promotori del live sono i ragazzi dell’associazione Spaghetti Larp, un collettivo di giocatori e master con anni di esperienza e la voglia di proporre esperienze di gioco innovative e in grado di coinvolgere totalmente i giocatori.

Inutile dire che l’amore per il genere è riscontrabile già nel nome stesso dell’associazione che propone anche eventi con tematiche Horror come Oltre la soglia, live in cui le storie sono ispirate ai racconti di H.P. Lovecraft, o futuristiche Tech-Noir come il prossimo HumaniZ.

C.O.L.T. il live western di Spaghetti LARP
©Paolo Del Rocino

Dice Erika Santarelli, presidentessa dell’associazione Spaghetti Larp:

“Lo Spaghetti Western è un genere cinematografico che ho amato fin da bambina, come tutti gli altri membri dello staff, pensiamo tutti che siano semplici storie di cowboy e fagioli, ma in realtà c’è molto di più: l’assenza di un buono e un cattivo prestabiliti, la polvere e il fango, i personaggi spinti a sopravvivere più che a perseguire ideali virtuosi. Tutti ottimi ingredienti per una storia vera e toccante, qualcosa che ci affascina ancora oggi e che troviamo nelle migliori opere contemporanee.

Tradurre questa sensazione per un evento di gioco di ruolo dal vivo è particolarmente avvincente: in COLT non c’è un chiaro nemico da combattere e non puoi sparare agli indiani per portare a casa la vittoria, ma ogni scelta deve essere presa tenendo in considerazione la regola fondamentale: siamo tutti uomini e donne disperati in un ambiente ostile dove la civiltà inizia a malapena a imporsi su fuorilegge e desperados.
In qualunque momento una parola sbagliata può portare alla tua morte e non ci sono rituali magici o tecnologie avanzatissime che possano resuscitarti. La tomba è sempre a nove millimetri di distanza e solo la tua abilità e il tuo sangue freddo possono mantenerti in vita.

Nel nostro primo live abbiamo avuto pistoleri e banditi ma anche maniscalchi, becchini, negozianti e prostitute fra i giocatori e non c’era un singolo ruolo meno importante di un altro. È un’esperienza decisamente diversa e più personale rispetto al combattere in grandi battaglie e speriamo di fornire ogni volta eventi di qualità e divertimento a tutti i nostri giocatori!”

C.O.L.T. il live western di Spaghetti LARP
©Paolo Del Rocino

Never Dies

Yassmin Pucci photo ©Marco Soscia

Da questo incontro fra il cinema e il gioco di ruolo dal vivo, è nato Never Dies, un corto che in pochi secondi riesce a trasportare lo spettatore nelle atmosfere tipiche degli Spaghetti Western: un cacciatore di taglie solitario, un saloon frequentato da prostitute e facce poco raccomandabili e una donna misteriosa. Diretto da Giovanni Bufalini, Never Dies, il corto/commercial nato per promuovere gli eventi COLT di Spaghetti Larp, vede nel cast la bellissima Yassmin Pucci, Emiliano FerreraPiero Olivieri, già protagonisti del film Oro e Piombo, e l’amichevole partecipazione di Romano Talevi, attore teatrale romano conosciuto dal pubblico per interpretare il personaggio dello scienziato pazzo di Avanti un altro, il programma condotto da Paolo Bonolis.

Tutti uniti dalla voglia di vedere nuovamente lo spaghetti western nelle sale (o sulle Tv visto il periodo di chiusura dei cinema che speriamo finisca presto) di tutto il mondo. Never Dies è un omaggio fatto col cuore da un gruppo di appassionati, ad un genere che merita di tornare alla ribalta, e qui potete vedere il risultato di questa collaborazione.

Piero Olivieri, Romano Talevi e Mauro Canavese
photo ©Marco Soscia

NEVER DIES – Spaghetti Larp
Scritto e diretto da Giovanni Bufalini
Cast: Yassmin Pucci, Emiliano Ferrera, Romano Talevi, Piero Olivieri, Mauro Canavese, Daniele Kinder Rea, Bruno Migliorini, Lucia Traversi, Michele Arena, Erika Santarelli, Ruben Sarghini, Stefan Mrdak, Alex Marino, Giovanni Bufalini
Voce Narrante: Romano Talevi
Produzione Esecutiva: Giovanni Bufalini con Manfredi Saavedra
Musica e suono:  Massimiliano Pace
Fotografia: Alessandro Nardone
Montaggio: Dario Niglio
Aiutoregia: Alessandro Paris
Assistente alla regia: Davide Fusi
Assistente: Operatore Bruno Cipriani
Elettricista: Gabriele Videtta
Fonico di presa diretta: Eduard Glisa
Trucco e costumi: Giulia Lo Iacono
Scenografia: Tiziano Carnevale
Maestro D’Armi:Bruno Migliorini
Cavalli: Fabio Frattari
Fotografo di Scena: Marco SosciaSi ringraziano:
Marco Cavallari – Pierpaolo Azzoni – Aurora Donati – Christian Radicchi – Bruno Migliorini Leather Works – Laura De Nevasques Costumepoque

una produzione: SPAGHETTI LARP in collaborazione con OLD TYPE PRODUCTION e STORYBOARD ACADEMY

Emiliano Ferrera photo ©Marco Soscia

Nerdage

L’Avventura di Nerdage continua!
Come ogni settimana il doppio appuntamento con le chiacchiere Nerd di Cultura pop è fissato il Mercoledi alle 21.30 e il sabato alle 14.30 con il riassuntone delle news pubblicate durante la settimana. A fare gli onori di casa troviamo il sottoscritto Daniele Kinder Rea, e Giordano Muraglia che fra una news e l’altra vi darà ottimi consigli sui migliori snack in circolazione!
Questa settimana scopriremo insieme al nostro ospite delle chicche legate al western all’italiana, e per farvi pensare all’importanza e all’influenza che ha avuto nel cinema moderno, vi basta pensare al successo della serie The Mandalorian che ne è un perfetto esempio ambientato nell’universo di Star Wars!

Appuntamento sul canale Twitch per le dirette e sul canale Youtube per rivedere le puntate precedenti di Nerdage e di tutti i fantastici format targati Cultura Pop!

Spaghetti Western non è solo cinema! Vi consigliamo il nuovo libro di Paolo Di Orazio: Spaghetti Western Freak Show. Ecco il link per acquistarlo su AMAZON