Giochi in scatola

Mystery House Adventures in a box: la recensione


Mystery House: Adventures in a Box
Autore
Antonio Tinto
Editore
Cranio Creations
N° Giocatori
1 - 5
Età consigliata
14+
Durata Media
60 minuti

Mystery House: Adventures in a box è la prima escape room da tavolo 3D proposta sul mercato, guidata da un’applicazione mobile, in cui vivere ogni volta avventure diverse in una bizzarra casa dei misteri.

Breve panoramica del gioco

In Mystery House: Adventures in a box sarete chiamati a cercare indizi e far luce su misteri in una bizzarra casa stregata che vi trasporterà ogni volta in una situazione diversa. Si tratta di un’escape room, pertanto avrete un’ora di tempo, conteggiata dall’applicazione mobile, per risolvere una serie di enigmi che vi consentiranno di inoltrarvi nella casa fino al raggiungimento dell’obiettivo finale che permette di concludere la storia. Il gioco base propone due avventure, Il signore del Labirinto e Ritratto di famiglia. Ogni pacchetto avventura ha una propria confezione contenente un numero variabile di carte Oggetto e tessere Luogo per la composizione della casa 3D.

Le tessere Luogo vanno piazzate negli appositi spazi indicati da coordinate. Per evitare spoiler, cercate di non guardare la parte bassa delle tessere, ma solo la parte alta con le coordinate, in modo da non avere anticipazioni sull’avventura. Inoltre, accertatevi di inserire tutte le tessere Luogo al posto giusto e nella direzione corretta, perché un posizionamento errato pregiudicherebbe l’esperienza di gioco. Scaricate e avviate l’app e il setup è finito.

A questo punto basterà selezionare nell’app l’avventura che desiderate giocare e potrete leggere l’inizio della storia. Fatto questo, tutto ciò che avrete a disposizione saranno le tessere inizialmente visibili della casa, quelle più esterne, capacità di osservazione, logica e deduzione per combinare gli elementi che troverete. Esplorando alcuni luoghi della casa potrete interagire con dei personaggi e ottenere oggetti da utilizzare nel corso dell’avventura. Non dimenticate carta e penna: vi saranno utili!

La casa tridimensionale

La struttura della casa 3D è la vera novità che rende Mystery House: Adventures in a box unica e diversa dalle escape room da tavolo finora presenti sul mercato. Si tratta di una griglia tridimensionale 6 x 6 in cui inserire le tessere Luogo del pacchetto avventura prescelto. Ogni fessura è caratterizzata da coordinate, una lettera dalla A alla T e un numero da 1 a 6. La struttura è realizzata in cartone spesso con un inserto in plastica, è molto robusta e molto difficilmente si danneggerà. Inizialmente vi sarà possibile vedere solo le tessere che compongono l’esterno e con queste dovrete trovare il modo per entrare nella casa. Per farlo dovrete esplorare i luoghi che potete vedere, parlando con i personaggi e ottenendo oggetti. L’app vi spiegherà come procedere.

L’unico appunto che si può fare alla struttura è il fatto che, per via della la conformazione della casa, è bene usare una luce per guardarci dentro, una piccola torcia o la luce dello smartphone. Tuttavia, essendo le tessere piuttosto lucide, il riflesso a volte dà un po’ fastidio, in particolare nelle parti più interne della casa. C’è da dire, però, che tutti gli indizi sono chiaramente visibili, perciò è sufficiente cambiare angolazione e prestare attenzione ai dettagli per ovviare al problema. Per maggior comodità, posizionate la casa sulla scatola del gioco o su un altro tipo di supporto, in modo che risulti più comodo guardare all’interno.

L’applicazione mobile e le azioni di gioco

L’app di Mystery House: Adventures in a box è un elemento fondamentale dell’esperienza di gioco, perché fornisce tutte le istruzioni per procedere nell’avventura e descrive gli effetti di ciò che accade. Quando volete esplorare una tessera Luogo, selezionatene le coordinate nella schermata dell’app. Da qui potrete decidere di effettuare diverse azioni:

  • osservare meglio un oggetto o un personaggio: comparirà un elenco di oggetti, circa una ventina, fra cui selezionare ciò che volete cercare. Se selezionate un oggetto che non è effettivamente presente sulla tessera, l’app vi attribuirà una penalità di 30 secondi (il regolamento indica 20 ma è un refuso). Se l’oggetto è presente, verrà fornirà una descrizione e/o potrete guadagnare la carta Oggetto corrispondente. Se è presente un personaggio, scoprirete che cos’ha da dirvi;
  • utilizzare un oggetto che già possedete: alcuni oggetti servono a risolvere enigmi, altri vanno utilizzati in una situazione specifica. Se commettete errori nell’utilizzo, ovvero quell’oggetto non serve in quel contesto, l’app vi attribuirà una penalità di 30 secondi.
  • chiedere un aiuto. L’app può fornirvi indizi se non riuscite a proseguire nell’avventura. L’icona Help è presente solo in alcuni luoghi della casa. Al termine dell’avventura, il numero di aiuti richiesti influenzerà il numero di stelle che otterrete e che determineranno quanto bravi sarete stati nell’indagine.

L’app può essere messa in pausa, il che può essere utile se dovete fare una sosta forzata o se desiderate prendervi un momento per discutere e tirare le somme. In questo modo il cronometro si fermerà, ma ovviamente non potrete svolgere nessuna azione.

Se allo scadere dei 60 minuti (ridotti dalle penalità) non avete ancora terminato, sarà possibile proseguire il gioco per concludere l’avventura, ma la valutazione finale ne sarà influenzata. Difficile, tuttavia, stabilire in che misura.

Alcuni aspetti negativi dell’app

Prestate sempre molta attenzione a ciò che fate, perché se toccate per sbaglio una schermata di interazione, ovvero che mostra l’esito dell’utilizzo di un oggetto o della soluzione di un enigma, questa scomparirà subito e non sarà più possibile visionarla e le informazioni in essa contenute saranno perse. Questo è uno degli aspetti del gioco che a nostro parere andrebbero sicuramente migliorati, ma essendo lato “App” siamo certi sia possibile una sistemazione futura semplice da implementare. Ad oggi l’unico modo per rileggere l’informazione persa consiste nel ricominciare la partita da capo, ma in questo caso l’esperienza risulta ovviamente falsata almeno nell’aspetto del tempo impiegato.

L’app dispone di un riepilogo delle tessere Luogo sbloccate con il procedere del gioco, ma non degli oggetti ottenuti; tuttavia, questi saranno davanti a voi o nel mazzo degli scarti, pertanto non dovrebbe essere un grosso problema tenerne traccia.

Infine, l’indizio generale che si ottiene con l’icona in alto al centro della pagina iniziale (quella in cui inserire i codici dei diversi luoghi) risulta spesso inutile, perché non tiene conto dei progressi di gioco e quindi è probabile che, quando lo consulterete, sarete già passati oltre l’indizio che vi verrà fornito. Se vi serve aiuto, puntate piuttosto sui suggerimenti relativi alle singole tessere Luogo.

Commenti

Mystery House: Adventures in a box è un’escape room innovativa per l’ottima realizzazione tridimensionale, molto coinvolgente e di un livello di difficoltà soddisfacente anche per giocatori abbastanza esperti nel genere. La valutazione di difficoltà, 3 su 5 per Il signore del Labirinto e 4 su 5 per Ritratto di famiglia, risulta adeguata. Mystery House risulta meno lineare rispetto ad alcune escape room da tavolo, perché in queste spesso gli enigmi vengono presentati in ordine e si dispone solo degli elementi utili per un certo enigma. In Mystery House, invece, non si sa esattamente in che momento e per quale enigma un oggetto vi sarà utile, perciò il gioco è sicuramente più avvincente e di conseguenza leggermente più complesso.

Un aspetto non ben specificato nelle regole, ma che è fondamentale per riuscire a proseguire nell’avventura, è che è possibile vedere una sezione di casa non soltanto ortogonalmente, ma anche in diagonale! Per come è conformata la struttura della casa, in genere viene da guardare in avanti, cercando di vedere ciò che si scopre una volta rimosse le tessere esterne, ma è possibile anche guardare in diagonale, anzi è necessario, perché altrimenti vi perderete indizi fondamentali.

L’app non è difficile da utilizzare, ma presenta alcuni aspetti che potrebbero essere migliorati per offrire ai giocatori un’esperienza più performante e coinvolgente.

Come tipico del genere, gli aiuti forniti sono di tre livelli, di cui il primo essenzialmente inutile, mentre il terzo fornisce la soluzione del’enigma. Il numero di aiuti e il tempo impiegato influenzano la valutazione finale (0-5 stelle).

I piccoli difetti elencati non pregiudicano il divertimento e personalmente non vedo l’ora che escano nuove avventure!

Mystery House: Adventures in a Box

Escape room da tavolo tridimensionale ambientata in una misteriosa casa e guidata da app; la scatola base include le prime due avventure.


Verdetto

Mystery House: Adventures in a Box offre un'esperienza innovativa in ambito di escape room da tavolo grazie alla realizzazione tridimensionale della casa. Le due avventure proposte sono coinvolgenti e di un discreto livello di difficoltà, elemento questo da tenere in considerazione per chi si avvicina per la prima volta a questa tipologia di prodotto. I materiali sono di buon livello e la grafica è avvincente e molto dettagliata. L'App è facile da usare, ma bisogna stare attenti a non toccare la schermata per sbaglio quando si risolve un effetto, o la pagina scompare e non c'è più modo di visualizzarla. Si tratta di un prodotto che gli appassionati di escape room e deduzione dovrebbero sicuramente provare.

Pro

- Esperienza coinvolgente
- Materiali di buona qualità e illustrazioni dettagliatissime
- Realizzazione 3D innovativa e ben strutturata
- Utilizzo dell'app facile da capire

Contro

- Le tessere sono abbastanza lucide, perciò non è sempre facile vederle bene puntandoci la luce
- Scatola molto sottile
- App da ottimizzare in alcuni punti