Eventi

Un collettivo di artisti rivendica i misteriosi monoliti in metallo

Potrebbe esserci una svolta nella misteriosa apparizione dei monoliti in metallo.
La comparsa dei misteriosi monoliti di metallo è uno degli episodi peculiari per cui questo 2020 verrà ricordato. Certo la natura non catastrofica di questi misteriosi eventi potrà far sorridere e distrarre dal complesso momento storico che stiamo vivendo, ma nondimeno ha dato modo ad alcuni di elaborare bizzarre e divertenti teorie sulla loro comparsa.

monoliti

A partire dalla metà di novembre sono stati rinvenuti in diverse parti del mondo tre monoliti di metallo: il primo nel deserto dello Utah, il secondo in una zona montuosa della Romania e un terzo (apparso proprio ieri) ad Atascadero in California. A rivendicare le apparizioni dei solidi metallici è stata una collettivo di artisti nota come The Most Famous Artist, che attraverso i proprio sito e i suoi canali social avrebbe pubblicato foto e indizi sulle peculiari installazioni artistiche.

Prima della rivendicazione di The Most Famous Artist le teorie più gettonate sui social parlavano di azioni di guerrilla marketing di qualche azienda per il lancio di un non meglio specificato brand o prodotto e addirittura un passaggio di qualche visitatore alieno!

monoliti

Alla testa del collettivo The Most Famous Artist c’è l’artista Matty Mo, il quale è noto per le sue opere che criticano mettendo in discussione il valore o il significato dell’arte e i meccanismi dettati dall’hype in funzione del prestigio del collezionismo d’arte. Mo e i suoi collaboratori hanno anche lanciato spettacolari performance, e talvolta illegali, tra cui spicca quella in cui l’iconica insegna “Hollywood” di Los Angeles è stata modificata in “Hollyweed“.

Nell’attribuirsi la paternità dell’operazione Mo e il collettivo hanno risposto in modo elusivo, tuttavia per quel che riguarda il monolite della Romania non hanno né confermato né smentito, il che potrebbe lasciare intendere che la seconda installazione del trittico sia opera di emuli.
Intervistato da Mashable Mo ha dichiarato che al momento, dato che il monolito dello Utah è stata un’installazione illegale situata su un terreno federale, non è nella posizione di rilasciare dichiarazioni, ma che lo spirito del collettivo e le azioni che hanno compiuto in precedenza sono un buon biglietto da visita.
Mo ha concluso dichiarando che al momento stanno offrendo autentici oggetti d’arte attraverso monoliti-come-servizio al costo di 45.000 dollari e che ulteriori immagini e informazioni saranno disponibili prossimamente.

A proposito di artisti che fanno parlare di sé, su Amazon è disponibile il volume Banksy. Wall and piece.