Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
  • 5
  • 0

Action Cam | Le migliori videocamere sportive del 2020

La più economica

Apeman action cam A77


Registrazione
4k 60 fps
Archiviazione
micro-SD
In alternativa
  • -

Miglior rapporto prezzo/qualità

EZVIZ S6


Registrazione
4K/30fps
Formati
H.264 (AVC)/H.265 (HEVC)
Archiviazione
micro SD
In alternativa
  • -

La GoPro accessibile

GoPro Hero 7 White


Registrazione
1080p 60fps
Archiviazione
micro-SD
In alternativa
  • -

Qualità al top e doppio display

DJI Osmo Action


Registrazione
Fino in 4K a 60 FPS
Formati
MOV, MP4 (H.264)
Archiviazione
SD, massimo 256 GB
In alternativa
  • -

Il punto di riferimento

GoPro Hero 8 Black


Registrazione
4k 60 fps
Formati
4k 60 fps
Archiviazione
micro-SD
In alternativa
  • -

360 gradi economica

Ricoh Theta SC2


Registrazione
4K a 360 gradi
Formati
MP4
Archiviazione
micro-SD
In alternativa
  • -

360 gradi al top

GoPro Max


Registrazione
360 gradi
Archiviazione
micro-SD
In alternativa
  • -

Siete alla ricerca delle migliori action cam del mercato, ma non sapete da dove iniziare? Siete capitati nell’articolo giusto. Il panorama delle videocamere sportive è ormai talmente ampio che orientarsi comincia ad essere molto complesso. In questo guida vedremo quali sono le caratteristiche fondamentali per scegliere la migliore GoPro o action cam più adatta per le proprie esigenze, senza lesinare sulla qualità ed evitando di pesare sul portafoglio.

Come scegliere l’action cam

Le action cam sono delle fotocamere digitali che puntano tutto sulla portabilità e compattezza. In grado di essere montate praticamente ovunque grazie agli appositi supporti e consentono di effettuare riprese di altissima qualità in ogni condizione, dando a chi guarda il video punti di vista e angolazioni totalmente differenti da qualsiasi altra cam in commercio. Proprio per questo motivo sono solitamente usate per riprese mozzafiato durante gli sport estremi, le gare di auto, i viaggi, ma risultano valide alternative a una compatta o a una fotocamera più ingombrante, in tutti quei casi in cui usare il cellulare risulterebbe troppo rischioso e non si voglia comunque rinunciare alla qualità.

In breve

Di seguito abbiamo elencato nel dettaglio tutte le caratteristiche da valutare per scegliere l’action cam più adatta alle vostre esigenze, se però volete evitare di scendere nei dettagli vi basta puntare su una action cam con risoluzione 4K (o FullHD se volete risparmiare qualcosina) con, possibilmente, uno stabilizzatore integrato, dotata di supporto Wi-Fi per i comandi a distanza e con tutti i supporti del caso compresi nel prezzo per montarla ovunque.

Risoluzione e ottica

La risoluzione 4K è quella da preferire tra le camere attualmente in commercio ed è capace di garantirvi video di qualità molto elevata. Bisogna però considerare un aspetto fondamentale di questo formato ovvero l’editing. Per editare e riprodurre un video a risoluzione 4K è necessario un PC molto potente il cui costo può superare di decine di volte quello dell’action cam. Se pensate che i vostri video richiedano parecchio editing e non possedete un computer abbastanza potente è quindi preferibile puntare su un action cam FullHD (1080p) la cui risoluzione è chiaramente minore rispetto a quelle in 4K ma i filmati possono essere maneggiati più facilmente e inoltre vi permette anche di portarvi a casa comunque un ottimo prodotto ad un prezzo più vantaggioso.

La risoluzione è quindi un parametro che va preso con le pinze ma da cui non dipende l’intera qualità della macchina. Dalla risoluzione dipende infatti solo il numero di pixel catturati dall’immagine, il resto del lavoro viene svolto dall’ottica e dal software integrato. Per scegliere un action cam con una buona ottica basta basarsi sull’angolo di visione, che permette di determinare al meglio l’ampiezza dell’immagine, lo zoom, ideale per le riprese in dettaglio e il framerate o FPS, valore che esprime i fotogrammi per secondo catturati dall’action cam. Maggiori FPS è in grado di catturare e maggiore sarà la qualità dell’immagine, proprio come i pixel.

Stabilizzazione

Anche in questo caso il discorso dipende dalle vostre esigenze. Sebbene puntare su una action cam con uno stabilizzatore integrato ottico o elettronico sia la scelta migliore, se volete risparmiare un po’ potete scegliere di optare per una cam senza stabilizzatore e poi comprarne uno a parte qualora vi dovesse servire. Se pensate che l’action cam vi serva per riprese sportive e molto movimentate lo stabilizzatore è d’obbligo, ma se invece cercate un prodotto per fare le riprese delle vacanze e che starà perlopiù su superfici fisse, allora meglio scegliere un dispositivo senza stabilizzatore.

Inoltre c’è da aggiungere che esiste stabilizzazione e stabilizzazione: DJI e GoPro sono due marche che hanno ormai raggiunto risultati eccellenti nell’ambito della stabilizzazione integrata, ma per altre action cam rimane opportuno l’acquisto di uno stabilizzatore di terze parti per risolvere i tremolii in fase di ripresa.

Impermeabilità

Purtroppo sono ancora poche le action cam che offrono impermeabilità in maniera nativa senza necessità di usare un case esterno. Si tratta di una caratteristica che di certo ne agevola l’uso ma su cui non fare troppo affidamento. Se è vero infatti che avere un corpo impermeabile mette al sicuro in situazioni di pioggia, acquazzoni, schizzi e brevi immersioni, bisogna valutare che l’uso in acqua salmastra è comunque sconsigliato, in quanto andrebbe a corrodere le guarnizioni e le protezioni. Naturalmente valutate questa caratteristica solo se pensate di utilizzare l’action cam in ambienti umidi o subacquei.

Connettività

La connessione wireless è essenziale non solo per collegare l’action cam ad ogni dispositivo supportato ma anche per controllare l’inquadratura e le impostazioni della macchina direttamente dallo smartphone. La connettività Wi-Fi permette infatti di poter comandare a distanza l’action cam e soprattutto di tenere sotto controllo tutte le impostazioni video quando la fotocamera viene montata in luoghi in cui risulta difficile o addirittura impossibile dare un’occhiata al display integrato. Le alternative più economiche presentano spesso applicazioni inconsistenti, con alcuni problemi e soventi crash. Se avete bisogno di affidabilità in questo settore, meglio puntare su alternative collaudate e di fascia più alta.

Accessori

Una caratteristica tanto banale quanto essenziale da valutare: una action cam ha bisogno di supporti per essere montata ovunque e se non volete perdere denaro e salute alla ricerca di supporti compatibili e funzionali (impresa che può rivelarsi davvero ardua) si può puntare su macchine con i supporti già presenti nella scatola, adatti ad ogni ambiente e soprattutto compresi nel prezzo. Il marchio GoPro, leader del settore, ha creato un vero e proprio standard e tutti gli altri produttori hanno creato dei mount compatibili con il marchio. Se acquistate una action cam senza supporti, assicuratevi prima che sia compatibile con i maggiori supporti del mercato.

Prezzo e funzioni

GoPro ha inaugurato il mercato delle action cam, con la prima Hero, e negli anni le diverse alternative si sono moltiplicate a dismisura tanto che oggi scegliere tra l’una e l’altra è diventata quasi un’impresa. Se non vi interessano le caratteristiche e volete scegliere solo in base al prezzo, ecco quello che dovete aspettarvi da ogni fascia di action cam:

  • Economiche, sotto i 100 euro: si tratta di action cam di derivazione cinese, che offrono diverse caratteristiche allettanti, come riprese in 4K e connettività Wi-Fi. Sono però fotocamere che riescono a registrare video in FullHD e aumentare in maniera artificiale la risoluzione, perdendo però un po’ di qualità. Risultano una valida alternativa solamente se si pensa di effettuare riprese in FullHD a livello amatoriale, durante le proprie vacanze o solamente per ricordo. Vengono però vendute spesso in interessanti bundle con diversi accessori inclusi, tra cui doppia batteria e adesivi 3M.
  • Fascia media, tra i 100 e i 200 euro: in questo caso i dispositivi diventano più interessanti. Oltre alla capacità di registrare fino a risoluzione 4K nativa, a 30 o 60 fps in alcuni casi, si aggiungono caratteristiche come la stabilizzazione elettronica dell’immagine, maggiore qualità delle riprese, colori più naturali, maggiore autonomia e una connettività Wi-Fi più stabile, oltre alla possibilità di collegare microfoni esterni (talvolta tramite appositi adattatori).
  • Fascia alta e top di gamma, sopra i 250 euro: parliamo in questo caso di macchine e dispositivi principalmente dedicati ai professionisti del settore, che necessitano dunque non solo di un’elevata qualità delle riprese, ma anche di affidabilità e del supporto di accessori specifici per riprese particolari. Sono macchine in grado di seguire uno sportivo in ogni luogo, dalle vette più elevate alle immersioni.

Per ricevere i prodotti Amazon in questa guida nel minor tempo possibile* iscrivetevi ad Amazon Prime gratuitamente per i primi 30 giorni.
*Verifica la data di consegna durante il processo d’acquisto

Registrazione
4k 60 fps
Archiviazione
micro-SD
Slow Motion
1080p 60 fps
Auto Focus
fuoco fisso
La più economica

Mpixel
20 Megapixel
Autonomia
90 minuti di registrazione
Dimensioni
5 x 4 x 2 Centimetri

Si tratta di una delle action cam più economiche proposte su Amazon. La Apeman A77 è il perfetto esempio dell’action cam economica. Costa poco meno di 50 euro, la si può trovare in offerta e promette video a risoluzione 4K e 30 fps, la connettività Wi-Fi e il telecomando per il controllo remoto. L’applicazione non è però granchè e i video potrebbero ogni tanto risultare sgranati soprattutto alle risoluzioni più alte. È però in grado di effettuare buone foto, è ottima per fare video in HD o FullHD e il telecomando semplifica notevolmente la gestione. Risulta dunque un acquisto idoneo per tutti coloro che necessitano di un’action cam economica da portare sempre con sé e dotata anche di un pratico set di accessori.

Registrazione
4K/30fps
Formati
H.264 (AVC)/H.265 (HEVC)
Archiviazione
micro SD
Slow Motion
Si
Auto Focus
-
Miglior rapporto prezzo/qualità

Mpixel
12 MPixel
Dimensioni Display
2"
Autonomia
100 minuti
Dimensioni
58mm x 45mm x 21mm

Ezviz S6 è l’ultima arrivata dell’azienda cinese, famosa per le sue action cam e per i dispositivi di registrazione dedicata alla videosorveglianza domestica. Il maggiore punto di forza deriva dalla registrazione audio: i due microfoni integrati infatti consentono di registrare un audio pulito e di buona qualità, per cui si può usare anche per registrare la propria voce o i suoni ambientali, ovviamente in assenza di vento. Buona la qualità delle riprese, che possono essere effettuate in 4K a 30 fps, in 2.7K 60 fps o in FullHD a 120 fps, con la capacità dunque di registrare anche video in slow-motion. Nella parte posteriore è presente uno schermo da due pollici touch, che consente dunque di avere tutte le impostazioni a portata di dito. Ci sono anche il Bluetooth 4.0 e il Wi-Fi per il controllo remoto e la condivisione dei file.

Registrazione
1080p 60fps
Archiviazione
micro-SD
Slow Motion
1080p 60 fps
La GoPro accessibile

Mpixel
10 Megapixel
Autonomia
2 ore di ripresa
Dimensioni
6,2 x 4,4 x 2,8 cm
Peso
118 g

La Hero 7 White è la GoPro più accessibile disponibile oggi. È impermeabile senza necessità di alcuna custodia fino a 10 metri, dotata di touchscreen e in grado di registrare video a risoluzione FullHD a 60 fps con ottimi colori e definizione. Manca la stabilizzazione HyperSmooth presente invece sulla GoPro Hero 7 Black, ma è presente la stabilizzazione digitale e la possibilità di scattare foto fino a 10 Megapixel.

La batteria è integrata ma garantisce due ore di ripresa continuativa, più che sufficienti per un utilizzo amatoriale. Il case esterno incluso nella confezione permette inoltre di poterla montare su tutti i supporti compatibili.

Registrazione
Fino in 4K a 60 FPS
Formati
MOV, MP4 (H.264)
Archiviazione
SD, massimo 256 GB
Slow Motion
8X e 4X
Qualità al top e doppio display

Dimensioni Display
2,25 pollici
Autonomia
135 minuti in 1080p e 65 minuti in 4K
Dimensioni
65×42×35 mm
Peso
124g

DJI Osmo Action è stata denominata come la perfetta rivale di GoPro, grazie alle sue alte capacità di registrazione, all’elevata qualità dell’immagine e alla possibilità di scattare foto a piena risoluzione anche in formato RAW, per poter consentire la massima flessibilità in post-produzione. Diverse però le peculiarità che la rendono fondamentalmente diversa dalla Hero 7 Black. In primis il doppio display: uno più grande nella parte posteriore, l’altro più piccolo nella parte anteriore. Entrambi consentono dunque di avere il pieno controllo dell’inquadratura in ogni situazione. Impressionante invece la stabilizzazione di tipo RockSteady che stabilizza in maniera certosina anche le riprese più concitate. Non manca poi la USB di tipo-C attraverso la quale si può collegare un microfono esterno tramite apposito adattatore, il Wi-Fi, che consente il controllo remoto e la sincronizzazione dei file con lo smartphone e il Bluetooth, nonché una serie di accessori dedicati che ne incrementano la fruibilità.

Registrazione
4k 60 fps
Formati
4k 60 fps
Archiviazione
micro-SD
Slow Motion
FullHD a 200 fps
Auto Focus
Si
Il punto di riferimento

Mpixel
12 Megapixel
Autonomia
90 minuti
Dimensioni
2,9 x 4,8 x 6,6 cm
Peso
122 g

GoPro Hero 8 Black era la GoPro che tutti aspettavamo. In un corpo leggermente più grande rispetto alla Hero 7 Black, migliora tutto il migliorabile. Il software è adesso più intuitivo e veloce, i video hanno una gamma dinamica superiore e sono stati implementati i nuovi HyperSmooth 2.0  per una stabilizzazione che si pone al vertice della categoria e del TimeWarp 2.0, per poter creare video temporizzati stabilizzati come mai prima d’ora. È poi in grado di catturare video a risoluzione 4K 60 fps e in FullHD fino a 240 fps per uno slow motion di sicuro effetto. L’utente può inoltre scegliere di registrare con tre lunghezze focali diverse e si possono aggiungere accessori per incrementarne la fruibilità.

Registrazione
4K a 360 gradi
Formati
MP4
Archiviazione
micro-SD
Slow Motion
No
360 gradi economica

Mpixel
12 Megapixel
Autonomia
90 minuti
Dimensioni
13,1 x 2,3 x 4,5 cm
Peso
113 g

La Ricoh Theta SC2 è una action cam in grado di effettuare riprese a 360 gradi con una buona qualità. È compatibile sia con smartphone Android che iOS e permette di registrare video con risoluzione 3840 x 1920 o fotografie da 5370 x 2688 pixel, per avere una buona qualità e il fascino e flessibilità delle riprese a 360 gradi, che forniscono una visuale completa di tutto quello che ci circonda. Costa poco meno di 300 euro ed è estremamente facile da usare. Chi volesse qualcosa di più economico può puntare alla SC che costa un centinaio di euro in meno ma rinuncia alla stabilizzazione dell’immagine.

Registrazione
360 gradi
Archiviazione
micro-SD
Slow Motion
Si
360 gradi al top

Dimensioni
4 x 6,4 x 6,9 cm
Peso
163 g

La GoPro Fusion scompare dalla gamma dell’azienda per lasciare spazio alla Max, migliorata su tutti i versanti. Microfoni direzionali in grado di garantire una qualità audio più elevata, ma anche un prezzo di listino più basso, di poco superiore ai 500 euro. Può scattare foto a 270° senza alcuna distorsione ed è impermeabile fino a 5 metri. È dotata di HyperSmooth Max, TimeWarp Max e grazie all’applicazione si possono accedere alle impostazioni in maniera semplice e veloce.