Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
  • 3
  • 0

I migliori case | Agosto 2021

Il miglior case entry-level

Montech Air 900 Mesh


Un case perfetto per l'utente medio

Corsair 4000D


Il case per overclocker

Lian Li O11 DYNAMIC


Il case mini-ITX per eccellenza

Razer Tomahawk Mini-ITX


Il meglio del meglio

anidees AI CRYSTAL XL AR 3


Il case è una componente esterna che custodisce e protegge i delicati chip interni (CPUscheda madre, eccetera). Fra tutte le componenti del PC potrebbe sembrare la meno importante, ma chi punta a un sistema di fascia alta, o da gaming, dovrebbe valutare con calma anche questa classe di prodotti.

Perché? Ipotizziamo che abbiate acquistato una Nvidia GeForce RTX 3090; è una GPU lunga circa 32 cm. Ebbene, spesso lo si dà per scontato, ma non tutti i case possono ospitare una scheda video di questa lunghezza. Discorso simile anche per i dissipatori ad aria di fascia alta, che talvolta sono troppo alti.

E poi c’è il design. Sì, questo aspetto non influisce sulle prestazioni, ma quando si spendono molti soldi, anche l’occhio vuole la sua parte. C’è chi preferisce case classici, dalle linee eleganti e privi di strisce RGB, chi cerca il “colpo d’occhio” con i modelli da gaming, e chi spara alto con modelli non convenzionali (come i case di Lian-Li). Questione di gusti.

Fatte queste premesse, scopriamo quali parametri occorre valutare per l’acquisto di un buon case:

-Form factor, questo è il punto di partenza per la scelta di un case. A seconda del sistema che volete assemblare, dovrete valutare le dimensioni interne del case. I migliori possono ospitare anche le schede madre per overclocker (formato E-ATX). Occorre sempre verificare le dimensioni massime della motherboard supportata: se il case è compatibile con modelli ATX, lo sarà anche con varianti micro-ATX e mini-ITX. Più grande è la scheda madre che il case può contenere, meglio è (a meno che non si opti per sistemi compatti).

In genere si distinguono quattro formati di case: Full Tower, Mid Tower, Mini Tower e Mini ITX. I primi sono i più grandi (possono essere alti fino a 70 cm) e, in genere, sono usati da overclocker o per assemblare workstation. I Mid Tower (alti fino a 55 cm, in genere) sono i più diffusi tra i privati, in quanto sono ideali per configurazioni da gaming. Seguono poi i modelli Mini Tower (alti in genere fino a 40 cm), usati soprattutto dagli OEM per le tipiche configurazioni da ufficio, e i Mini ITX (o SFF), che sono i più piccoli e sono scelti per lo più da utenti esperti.

-Dispositivi di raffreddamento/Areazione, questo è il secondo parametro da valutare per un privato. Quante ventole si possono installare nel case? Di quali dimensioni (80, 120, 140 mm)? E i dissipatori a liquido? Come potete immaginare, più ventole e dissipatori si possono installare, meglio è. L’importante è mantenere le componenti interne alla temperatura più bassa possibile, sia per godere di prestazioni maggiori, sia per la longevità delle stesse. Un prodotto di qualità dovrebbe consentire l’installazione di almeno 3 ventole da 140 mm, e di un dissipatori a liquido da 360 mm.

-Qualità costruttiva, molti case economici non hanno un pannello laterale in vetro temperato, bensì in acrilico (plastica). Quest’ultimo è un materiale che si riga facilmente, quindi non è il massimo. Anche la qualità delle finiture è importante: chi ama tenere il case sulla scrivania, potrebbe rimanere seccato nel notare linee “storte” o pannelli che non sono connessi correttamente.

-Slot per unità di archiviazione, il futuro del settore consumer è degli SSD M.2, non c’è dubbio, ma ciò non significa che i vecchi HDD o gli SSD SATA siano inutili, anzi: possono essere usati per salvare file, per l’installazione di app secondarie, ecc. Come per i dispositivi di raffreddamento, maggiore è il numero di slot disponibili, meglio è (in genere 3 slot sono più che sufficienti).

Cable management, è un termine inglese che si traduce con gestione dei cavi. All’atto pratico, si riferisce a un piccolo scomparto separato tra il pannello esterno e la zona in cui si installano le componenti interne; consente di organizzare i cavi ed evitare che siano d’intralcio al flusso d’aria di ventole e dissipatori.

Posizione alimentatore, di solito l’alimentatore si installa in uno scomparto dedicato alla base del case. Ciò permette di raffreddare meglio il “cuore” del PC poiché dalla presa d’aria dell’alimentatore passa aria più fredda. Detto ciò, in alcuni case, l’installazione dell’alimentatore avviene ancora nel comparto superiore. È un aspetto fondamentale per la scelta di un case? No, ma se possibile, è meglio optare per un modello con installazione del suddetto in basso.

Viti esterne, questo è un dettaglio secondario per i più, ma alcuni consumatori non lo accettano poiché rovina il design del case; nei modelli di fascia alta sono pressoché introvabili.

Formato
Mid Tower
Materiali
Acciaio e vetro temperato
Dimensioni
430 x 213 x 480 mm (L x L x H)
Peso
6,62 Kg
Ventole
Fino a 7 ventole da 120 mm e radiatori da 360 mm
Il miglior case entry-level

Slot 3,5''/SSD
Fino a 7 unità
Slot Espansione
8
Lunghezza max scheda video
370 mm
Compatibilità PSU
Fino a 190 mm
Ingressi / Uscite
Accensione, reset, 2x USB-A (3.0), 2x USB-A (2.0), 2x jack audio, LED

La nostra nuova proposta entry-level è Montech Air 900 Mesh, un case che nell’ultimo periodo ha attirato l’attenzione di molti utenti. Si tratta di un modello Mid Tower in grado di ospitare schede madre E-ATX, ATX, micro ATX e mini ITX.

È un prodotto dall’ottimo rapporto qualità-prezzo, e la sua qualità costruttiva non fa rimpiangere prodotti ben più blasonati. Il case non spicca certo per design, ma per molti questo è un pregio. Montech Air 900 Mesh può ospitare fino a 7 unità di archiviazione: 2 da 3,5″ (nello scomparto inferiore, accanto all’alimentatore) e 5 da 2,5″.

L’airflow è ottimo: si possono installare fino a 7 ventole da 120 mm (di cui due nello scomparto della scheda madre, in basso) o fino a 5 ventole da 140 mm. Il prodotto arriva con due ventole (non RGB) preinstallate. Si possono anche montare dissipatori a liquido: uno da 360 mm sul pannello frontale, uno da 240 mm su quello superiore e uno da 120 mm su quello posteriore.

Nel case trovano poi spazio schede video lunghe fino a 370 mm, alimentatori da 190 mm (lo scomparto è in basso) e dissipatori per CPU alti fino a 165 mm. Non manca nemmeno il cable management.

Se non avete particolari esigenze estetiche, e cercate un prodotto di sostanza, Montech Air 900 Mesh non vi deluderà.

Formato
Mid Tower
Materiali
Acciaio e vetro temperato
Dimensioni
453 x 230 x 466 mm (L x L x H)
Peso
7,8 Kg
Ventole
Fino a 6 ventole da 120 mm e radiatori da 360 mm
Un case perfetto per l'utente medio

Slot 3,5''/SSD
4
Slot Espansione
7+2
Lunghezza max scheda video
360 mm
Compatibilità PSU
ATX fino a 220 mm
Ingressi / Uscite
Accensione, reset, USB-A (3.0), USB-C (3.1), jack audio combinato

Corsair 4000D è un prodotto di fascia alta che non ha nulla da invidiare a modelli da 200/300 euro; presenta un design tanto minimalista quanto elegante, ed è perfetto per gli utenti esperti che cercano un case completo e dal prezzo competitivo.

Il prodotto può ospitare schede madre E-ATX, ATX, micro ATX e mini ITX, schede video lunghe fino a 360 mm, alimentatori lunghi fino a 220 mm (180 mm con gli HDD) e dissipatori per CPU alti fino a 170 mm. Sono disponibili anche quattro slot per i dispositivi di archiviazione, di cui 2 per unità da 3,5 pollici e due per modelli da 2,5 pollici.

L’areazione del case è ottimale, inoltre si possono inserire fino a 6 ventole da 120 mm, o 4 da 140 mm, un radiatore da 360 mm sul pannello frontale e uno da 280 mm su quello superiore. Il vano per l’alimentatore è collocato in basso. La base del case è forata e protetta da un filtro anti-polvere.

Formato
Mid Tower
Materiali
Acciaio, alluminio e vetro temperato
Dimensioni
446 x 272 x 445 mm (L x L x H)
Peso
10 Kg
Ventole
Fino a 9 ventole da 120 mm o 3 radiatori da 360 mm
Il case per overclocker

Slot 3,5''/SSD
Fino a 6 unità
Slot Espansione
8
Lunghezza max scheda video
420 mm
Compatibilità PSU
Fino a 255 mm
Ingressi / Uscite
Accensione, 2x USB-A (3.0), USB-C (3.1), 2x jack audioB-C (3.1),

Lian Li O11 DYNAMIC è un case Mid Tower ideale tanto per i PC da gaming più avanzati, quanto per quelli degli overclocker. Lo spazio interno è notevole: è possibile montare fino a tre radiatori da 360 mm, o 9 ventole da 120 mm. Insomma, l’areazione è a dir poco eccellente.

Il case può ospitare anche schede madre E-ATX, GPU lunghe fino a 420 mm e alimentatori da 255 mm. L’unico difetto è lo spazio destinato per il dissipatore ad aria: si possono inserire solo modelli alti fino a 155 mm. Sembra quasi che gli ingegneri suggeriscano di usare dissipatori a liquido… e beh, lo spazio non manca d’altronde.

E le unità di archiviazione? Si possono montare fino a 6 unità (due da 3,5″ e 4 da 2,5″). Qualità costruttiva e materiali sono ai massimi livelli, mentre il design è classico ed elegante. Se cercate un case per la vostra build all’avanguardia, Lian Li O11 DYNAMIC non vi deluderà.

Formato
Mini ITX (SFF)
Materiali
Acciaio e vetro temperato
Dimensioni
321,5 x 206,2 x 367,2 mm (L x L x H)
Peso
5,8 Kg
Ventole
Fino a 6 ventole da 120 mm e radiatori da 240 mm
Il case mini-ITX per eccellenza

Slot 3,5''/SSD
3
Slot Espansione
3
Lunghezza max scheda video
320 mm
Compatibilità PSU
Fino a 165 mm
Ingressi / Uscite
Accensione, reset, 2x USB-A (3.2), 1x USB-C (3.2), 2x jack audio

Ogni utente esperto sogna di assemblare un PC compatto e ad alte prestazioni; è una sorta di sacro Graal per gli appassionati. Per raggiungere tale obiettivo serve anche un case progettato a regola d’arte, ed è per questo che vi proponiamo Razer Tomahawk Mini-ITX. Come suggerisce il nome, si tratta di un modello compatto in grado di ospitare solo schede madre Mini-ITX, Mini-DTX.

Il design è molto sobrio, minimalista. Spicca solo il logo del marchio sul pannello frontale. Una delle caratteristiche più interessanti di questo modello sono i due pannelli laterali in vetro. Sì, avete capito bene. Ce ne sono due. Ovunque posizionate il case, potrete osservare le componenti interne.

Nonostante le dimensioni compatte, il prodotto assicura un’areazione ottimale; è strutturato proprio come la maggior parte dei case moderni: pannello superiore “aperto”, scomparto per l’alimentatore in basso e spazio per tante ventole (fino a 6 da 120 mm). Se volete assemblare un PC compatto, vale la pena considerare questo modello.

 

Formato
Full Tower
Materiali
Acciaio e vetro temperato
Dimensioni
620 x 235 x 595 mm (L x L x H)
Peso
20 Kg
Ventole
Fino a 9 ventole da 120 mm e due radiatori da 480 mm
Il meglio del meglio

Slot 3,5''/SSD
Fino a 17 unità
Slot Espansione
10 + 2
Lunghezza max scheda video
530 mm
Compatibilità PSU
Fino a 300 mm
Ingressi / Uscite
Accensione, reset, 2x USB-A (3.0), 2x USB-A (2.0), 2x jack audio

Tutti i case della nostra guida sono più che sufficienti per soddisfare le esigenze dell’utente medio. La nostra ultima proposta, però, è un prodotto di nicchia, progettato per le workstation e tutte quelle configurazioni che necessitano di molto, molto spazio. anidees AI CRYSTAL XL AR 3 è un gigante fra giganti: è un case alto ben 60 cm e pesante ben 20 Kg.

Potremmo descrivere minuziosamente le caratteristiche del case, ma sarebbe inutile. Qualunque componente interna vogliate installare, entra. Punto. Volete montare tre GPU? Fate pure. Avete bisogno di 15 HDD? Non c’è problema. Più che un case, è una “casa” (ah ah, si scherza). In conclusione, se siete alla ricerca di un case per la vostra  workstation, con anidees AI CRYSTAL XL AR 3 non avrete problemi.