Immagine di Corsair K55 Core | Recensione
Recensione

Corsair K55 Core | Recensione

Corsair, con la sua vocazione a coprire diverse fasce di prezzo, presenta la tastiera K55 Core, una periferica sotto i 50 euro.

Avatar di Andrea Riviera

a cura di Andrea Riviera

Managing Editor

Corsair è molto decisa nel cercare di coprire il più alto numero di fasce di prezzo con le proprie periferiche e una prova concreta è la nuova K55 Core, una tastiera a membrana nuova di zecca pensata per chi cerca un prodotto di buona qualità, magari con una base di personalizzazione, a un prezzo competitivo. Non per altro questa periferica viene venduta al pubblico a 49,99 euro.

Come è fatta

La Corsair K55 Core è una tastiera wired (con il cavo) di dimensioni standard, con tastierino numerico e controlli multimediali. Le dimensioni di 451,35 x 141,15 x 35 mm e il peso di circa 0,75 kg la rendono maneggevole e adatta a diverse configurazioni. Il cavo misura in totale 1,82 m ed è già collegato, di conseguenza è già pronta per l'uso appena tolta dalla confezione.

Il Layout è ISO ITA e presenta tasti retroilluminati RGB a 10 zone, ciò significa che non è chiaramente comparabile alle cugine K70 RGB Pro o K70 Max RGB che invece offrono retroilluminazione per singola chiave (ma considerando il prezzo, è assolutamente normale).

La scocca è in plastica, i tasti utilizzano interruttori a membrana morbida e sono in plastica sottile ABS, il che significa che probabilmente prenderà una rifinitura lucida nel corso del tempo a seguito di un uso costante.

A sorprendere è il polling rate di 1.000Hz, lo stesso dei modelli di fascia alta di Corsair, consentendo di giocare con un solo millisecondo di latenza.

Infine, come accennato all'inizio, la K55 Core utilizza una disposizione completa di 104 tasti (110 se si contano i controlli multimediali, il blocco Windows e i pulsanti di illuminazione). C'è un tastierino numerico completo, una fila di funzione e tasti freccia, così come il cluster di navigazione, modifica e blocco nella parte centrale-destra. Sopra il tastierino numerico ci sono i controlli multimediali menzionati in precedenza disposti in un cerchio con pulsanti dedicati per volume, muto e riproduci/pausa. 

Ci sono anche una serie di controlli funzione incorporate nella fila numerica che è possibile utilizzare tenendo premuto il pulsante Fn. Questi fanno scorrere la tastiera attraverso cinque preset di illuminazione differenti: onda arcobaleno, cambio di colore, onda di colore, pulsazione di colore e illuminazione statica con sei opzioni di colore. Diversi tasti di scelta rapida consentono di regolare la velocità e la direzione dell'illuminazione. La tastiera è inoltre in grado di memorizzare un profilo di illuminazione nella sua memoria interna da caricare ogni volta che è collegata, tramite il software iCUE di Corsair.

Girando la tastiera, è possibile trovare due piedini inclinabili per regolare l'angolo di digitazione e una bella decorazione con un logo lucido. Purtroppo manca un canale per il passaggio del cavo.

La nostra esperienza

Dal punto di vista pratico, la tastiera si comporta in modo eccellente. Nonostante la predominanza di plastica nella costruzione, la K55 Core è sorprendentemente solida e resistente. La retroilluminazione RGB, pur essendo a 10 zone, offre una luce intensa e colori vividi, il che ci ha molto sorpreso, soprattutto di sera.

Non è una tastiera meccanica e si sente quando si gioca, ma è comunque molto godibile durante la pressione dei tasti, il che la rende anche perfetta per scrivere e quindi lavorare. Personalmente abbiamo provato a giocarci a Baldur's Gate 3, Halo Infinite e Age of Empires IV, trovandoci sempre abbastanza bene, nonostante la mancanza di una tastiera meccanica. Chiaro, la mancanza di tasti macro effettivi potrebbe essere un lato negativo per chi è abituato, ma se siete giocatori casual che cercano un prodotto base, ma comunque buono, allora non ci sono problemi.

L'unica vera limitazione è nel rollover, ovvero la quantità di tasti che possono essere premuti contemporaneamente. Mentre le tastiere meccaniche vantano il rollover N-chiavi (NKRO), consentendo la registrazione di tutte le tastiere premute contemporaneamente, il K55 Core supera la norma delle tastiere a membrana offrendo un rollover di 12 tasti, rispetto al comune 6 tasti.

Sebbene questa differenza sia evidente, è fondamentale sottolineare che situazioni in cui è necessario premere simultaneamente così tanti tasti sono piuttosto rare. In pratica, la differenza nel rollover tra il K55 Core e le tastiere meccaniche di fascia alta è spesso trascurabile per la stragrande maggioranza degli utenti. Insomma, considerando anche il polling rate praticamente identico alla K

Conclusione

Il prezzo competitivo di €49,99 rende la K55 Core una scelta decisamente interessante se cercate una tastiera gaming completa senza dover rompere il salvadanaio. Con un mix equilibrato di estetica e funzionalità personalizzabili tramite iCUE, questa periferica si inserisce perfettamente nel panorama gaming a budget ridotto ma di buona qualità. Perfetta, quindi, per iniziare a videogiocare senza troppe pretese.

Voto Finale

Il Verdetto di Tom's Hardware

Pro

  • Prezzo ottimo

  • Controlli multimediali presenti

  • Personalizzabile con iCUE

Contro

  • Offre tutti i pregi e i difetti di una tastiera a membrana

Commento

Se state cercando un'opzione aggiornata e appena uscita sul mercato, la Corsair K55 Core RGB potrebbe essere la soluzione ideale per chi desidera una tastiera gaming con una buona base di personalizzazione e affidabile senza spendere una fortuna. 

Informazioni sul prodotto

Immagine di K55 Core