CPU

Intel Core i9-10900K, emergono le specifiche su 3DMARK

L’Intel Core i9-10900K, il successore dell’i9-9900K, è stato notato dall’utente @_rogame di Twitter nel database di 3DMark.

L’i9-10900K, basato sulla microarchitettura Comet Lake, potrebbe essere l’ultimo processore di punta (speriamo) ad usufruire del processo produttivo a 14nm+++ di Intel. Stando a quanto scoperto, il processore vanta 10 core/20 thread e una cache L3 di 20 MB.

Intel Core i9-10900K 3DMark leak

Stando a 3DMark, l’Intel Core i9-10900K vanta una frequenza di base di 3,7 GHz e un boost clock di 5,1 GHz, dati che coincidono con le cifre di una precedente indiscrezione, di cui vi abbiamo parlato qui.

5.1 GHz dovrebbe corrispondere alla frequenza in turbo boost single-core, mentre le funzionalità Intel Turbo Boost Max Technology 3.0 e Thermal Velocity Boost (TVB), dovrebbero consentire alla CPU di salire sino a 5,2 GHz e 5,3 GHz, rispettivamente.

L’Intel Core i9-10900K necessiterà del nuovo socket LGA1200 di Intel, quindi sarà necessario acquistare una nuova scheda madre basata su uno dei chipset serie 400.

Il cambio di socket permette comunque di riutilizzare l’attuale soluzione di raffreddamento poiché i dissipatori compatibili col socket LGA115x dovrebbero esserlo anche col socket LGA1200; sembrano avere dimensioni e fori di montaggio identici.

Detto questo, la vera domanda è se il vostro attuale dissipatore riuscirà a raffreddare il nuovo chip del “Team Blue”, di cui non si conosce ancora il TDP.

Come vi abbiamo raccontato, sembra infatti che il consumo energetico dell’i9-10900K sia sbalorditivo: il chip a 10 core potrebbe assorbire oltre 300 W sotto stress test. Vi basti pensare che questo è il consumo del Ryzen Threadripper 3970X, la CPU HEDT da 32 core di AMD.

Come tutte le indiscrezioni vi invitiamo a considerare queste informazioni tali e non come un dato di fatto. Intel dovrebbe introdurre i processori desktop Comet Lake a metà aprile, quindi fra qualche mese scopriremo con i nostri test quanto di vero c’è in queste informazioni – e se dovremo temere il costo della bolletta.

L’Intel Core i9-10900K sembra sarà indubbiamente potente, ma se dovete assemblare un PC oggi, potreste valutare l’acquisto del Ryzen 7 3700X.