Schede Grafiche

Nvidia GeForce RTX 3060 Ti | Recensione

Pagina 1: Nvidia GeForce RTX 3060 Ti | Recensione

La nuova Nvidia GeForce RTX 3060 Ti è la prima proposta mainstream della famiglia Ampere, nonché la prima “60 Ti” prodotta da Nvidia. Arriva sul mercato con l’obiettivo di rinnovare la fascia medio-alta, offrendo grandi prestazioni a un prezzo relativamente contenuto: per 429 euro Nvidia promette infatti le stesse prestazioni di una RTX 2080 SUPER, lanciata poco più di un anno fa a a 759 euro. La RTX 3060 Ti mantiene le promesse? Scopriamolo nella nostra recensione.

Design e specifiche tecniche

Esteticamente, la RTX 3060 Ti è pressoché identica alla RTX 3070, fatta eccezione per la colorazione: la sorella maggiore abbina al nero un grigio canna di fucile, la nuova arrivata un grigio chiaro. Il posizionamento delle ventole è lo stesso su entrambe, così come l’apertura sulla parte posteriore; come vi abbiamo raccontato in occasione della recensione della RTX 3070, il sistema di raffreddamento funziona come quello di RTX 3080 e RTX 3090, con la ventola di destra che spinge l’aria attraverso il dissipatore, mentre quella di sinistra espelle l’aria calda dal retro, sfruttando la griglia presente accanto alle porte.

Anche le specifiche tecniche non sono troppo diverse da quelle della RTX 3070: entrambe le GPU si basano sul chip GA104, ma la RTX 3060 Ti ha solo 38 SM abilitati contro i 46 della RTX 3070, cosa che porta ad avere meno Tensor Core, RT Core e Cuda Core. Anche le frequenze sono leggermente inferiori rispetto alla RTX 3070, con il boost clock più basso del 3,5%. Ciò che non cambia rispetto alla RTX 3070 è la memoria, anche qui pari a 8GB GDDR6 con un clock di 14Gbps

Scheda video RTX 3060 Ti RTX 3070 FE RTX 2080 SUPER RTX 3080
GPU GA104 GA104 TU104 GA102
Processo produttivo Samsung 8nm Samsung 8nm TSMC 12nm Samsung 8nm
Transistor (miliardi) 17.4 17.4 13.6 28.3
Dimensioni del die (mm^2) 392.5 392.5 545 628.4
Cuda core 4864 5888 3072 8704
Streaming Multiprocessor 38 46 48 68
Tensor Core 152 (terza gen.) 184 (terza gen.) 384 (seconda gen.) 272 (terza gen.)
RT Core 38 (seconda gen.) 46 (seconda gen.) 48 (prima gen.) 68 (seconda gen.)
Frequenza base (MHz) 1410 1500 1650 1440
Frequenza boost (MHz) 1665 1725 1815 1710
Velocità memoria (Gbps) 14 14 15.5 19
Quantità memoria (GB) 8 8 8 10
Bus 256 256 256 320
Bandwidth (GB/s) 448 448 496 760
TDP (watt) 200 220 250 320
Dimensioni 242 x 112 x 38 mm 242 x 112 x 38 mm 229 x 113 x 38 mm 285 x 112 x 38 mm
Peso 1031 g 1034 g 975 g 1355 g

Rispetto alla RTX 2080 SUPER, scheda con cui confronteremo la nuova RTX 3060 Ti, abbiamo una frequenza massima e delle memorie più bassa, dimensioni più contenute e un peso leggermente inferiore. Tensor Core e RT Core sulla carta sono meno, ma nella nuova RTX 3060 Ti sono di generazione successiva, di conseguenza più performanti. Anche il TDP è più basso, pari a 200 watt contro i 250W della scheda Turing.

La RTX 3060 Ti mette poi a disposizione quattro uscite video, tre DisplayPort 1.4 e una HDMI 2.1. L’alimentazione è affidata anche in questo caso al nuovo connettore 12 pin e, come per tutte le altre Founders Edition della gamma RTX 3000, in confezione è incluso un adattatore per usare il classico 8 pin dell’alimentatore. In questo caso, come per la RTX 3070, basta un singolo 8 pin per alimentare la scheda.

Guardando solamente le specifiche tecniche, la nuova RTX 3060 Ti offre maggior potenza di calcolo della RTX 2080 SUPER, merito anche del fatto che le unità INT32 di Ampere possono effettuare anche calcoli FP32. Sappiamo bene però che le prestazioni teoriche non si traducono sempre in prestazioni reali, inoltre la maggior parte dei giochi ha però ancora molti carichi INT32, quindi buona parte delle potenziali prestazioni in FP32 non sarà sfruttata; tuttavia, visti anche i vari miglioramenti portati dalla nuova architettura Ampere, è lecito aspettarsi performance a livello della RTX 2080 SUPER, come dichiarato da Nvidia.

La nuova RTX 3060 Ti porta con sé anche tutte le novità di cui vi abbiamo parlato più volte, come Nvidia Broadcast, Reflex, e IO. Se volete maggiori dettagli su queste tecnologie e su tutte le novità di Ampere vi rimandiamo alla nostra recensione della RTX 3080, dove le spieghiamo più nel dettaglio.