Schede Grafiche

Nvidia RTX 3080, i nuovi rumor sono a dir poco eccitanti

Le nuove GPU Nvidia Ampere consumer sono attese con ansia dagli appassionati e addetti ai lavori, e man mano che la presentazione si avvicina (si vocifera di un evento di lancio a settembre), i rumor si moltiplicano. Oggi, vi riportiamo il tweet di KatCorgi, un leaker noto per le sue soffiate su Nvidia:

Secondo KatCorgi, le soluzioni di fascia alta dell’azienda saranno rappresentate da Nvidia Titan RTX di seconda generazione, la presunta GeForce RTX 3090 (nome in codice della RTX 3080 Ti?) e la GeForce RTX 3080; tutte sarebbero basate su GA 102, ma con diverse varianti.

Nvidia Titan RTX

Nvidia Titan RTX (Ampere) offrirebbe 5376 CUDA core (84 Streaming Multiprocessor o SM) e 24GB di memoria GDDR6X da 17Gbps con un bus a 384 bit, per un bandwidth (o larghezza di banda) di 816GB/s. A confronto, la Titan RTX, basata su architettura Turing, presenta 4608 CUDA core (72 SM), 24GB di memoria GDDR6 da 14Gbps con un bus a 384 bit, per un bandwidth di 672GB/s.

I CUDA core aumenterebbero dunque del 14%, mentre il bandwidth di circa il 18%. A sorprendere, tuttavia sarebbe l’adozione di VRAM di nuova generazione, la GDDR6X.

Nvidia GeForce RTX 3090

La presunta GeForce RTX 3090, che dovrebbe imporsi come la scheda video gaming più veloce della gamma, ospiterebbe ben 5248 CUDA core (82 SM) e 12GB di memoria GDDR6X da 21Gbps con un bus a 384 bit, per un bandwidth di 1008 GB/s. Nvidia GeForce RTX 2080 Ti integra 4352 CUDA core (68 SM) e 11GB di memoria GDDR6 da 14Gbps con un bus a 352 bit, per una larghezza di banda di 616GB/s.

I CUDA core aumenterebbero del 17%, mentre il bandwidth addirittura del 39%. Non si parla delle frequenze del chip grafico, purtroppo.

Nvidia GeForce RTX 3080

Infine, la GeForce RTX 3080 avrebbe a disposizione 4352 CUDA core (68 SM) e 10GB di memoria GDDR6X da 19Gbps con un bus a 320 bit, per un bandwidth di 760GB/s. Nvidia GeForce RTX 2080 invece è equipaggiata con 2944 CUDA core (46 SM) e 8GB di memoria GDDR6 da 14Gbps con un bus a 256 bit, per una larghezza di banda di 448GB/s.

Nvidia GeForce RTX 3080 vedrebbe quindi maggiori margini, infatti i CUDA core aumenterebbero del 32%, mentre la banda del 41%.

In chiusura vi lasciamo una pratica tabella riassuntiva con le possibili specifiche di queste RTX 3000 e dell’attuale top di gamma, la RTX 2080 Ti.

Nome scheda video SKU CUDA core (SM) VRAM Bus Bandwidth
NVIDIA Titan RTX (2° Gen) Ampere GA102-400 5376 (84) 24 GB GDDR6X 384-bit 816 GB/s
NVIDIA Titan RTX (1° Gen) Turing TU102-400 4608 (72) 24 GB GDDR6 384-bit 672 GB/s
NVIDIA GeForce RTX 3090 Ampere GA102-300 5248 (82) 12 GB GDDR6X 384-bit 1008 GB/s
NVIDIA GeForce RTX 2080 Ti Turing TU102-300 4352 (68) 11 GB GDDR6 320-bit 616 GB/s
NVIDIA GeForce RTX 3080 Ampere GA102-200 4352 (68) 10 GB GDDR6X 320-bit 760 GB/s
NVIDIA GeForce RTX 2080 Turing TU104-400 2944 (46) 8 GB GDDR6 256-bit 448 GB/s

Queste sono solo indiscrezioni, ma una cosa è certa: nei prossimi mesi, la fascia alta del mercato delle schede video consumer verrà rivoluzionata. Nvidia farà certamente un bel balzo in avanti considerando il passaggio ai 7nm di TSMC: le attuali GPU Turing sono infatti prodotte col nodo a 12nm della fonderia di Taiwan, che a loro volta sono un semplice affinamento dei 16nm usati sulle GPU Pascal.

Cercate un potente processore per assemblare una workstation? Vi consigliamo AMD Ryzen 9 3950X (Amazon).