Computer Portatili

Recensione Chuwi Aerobook


Chuwi Aerobook
Schermo
13.3'' - 1920x1080
Processore
Intel Core M3 6Y30
RAM
8 GB
SSD/Disco fisso
128 - 256 GB -
Spessore/Peso
15 mm - 1.2 KG

Aerobook è un notebook di Chuwi, con schermo da 13.3”, compatto, sottile e leggero, venduto a un prezzo contenuto. Nella versione base, con spazio di archiviazione da 128 GB, il prezzo parte da circa 350 euro. Scandagliando i vari shop online, si trova principalmente nella versione da 256 GB, con prezzi che vanno da 370 a 430 euro circa.

Il processore, un Intel Core M3 6Y30, è un modello dual core con hyper threading con grafica integrata, e probabilmente il punto più debole del notebook. La dotazione di memoria RAM, pari a 8 GB, è adeguata per la maggior parte delle applicazioni attuali. L’archiviazione è gestita da un modulo eMMC, che non brilla per prestazioni di trasferimento dati. La capacità di 128 GB è adeguata unicamente se avete bisogno di un notebook con cui utilizzare poche applicazioni e sfruttare al massimo i servizi online. Il modello da 256 GB offre, ovviamente, più libertà d’azione ed è quello che dovreste considerare se vorrete non solo installare molti software, ma gestire materiale multimediale come foto o video.

Lo schermo da 13.3”, un LCD IPS, offre un’ottima visibilità e angolo di visione in ambienti interni, anche molto illuminati, ma la massima luminosità limitata e la copertura abbastanza riflettente non permette di usarlo comodamente all’esterno.

La dotazione di porte è soddisfacente. Nel bordo destro c’è una porta USB 3.0, un lettore di schede MicroSD e il jack audio. Nel bordo sinistro c’è una seconda porta USB 3.0, una USB Type-C e una porta Mini HDMI.

La connettività senza fili è di tipo Wi-Fi AC, c’è il bluetooth e una videocamera posta nella cornice superiore, al centro, da 2 megapixel.

Prova d’uso

Il peso di 1.26 KG e lo spessore massimo di 15.2 mm rendono l’Aerobook facilmente trasportabile. Le dimensioni generali sono definite dallo schermo di 13.3”, con bordi di circa 2 cm nella parte inferiore, 1 cm nella parte superiore e 5 mm per lato. Entra in ogni zaino senza difficoltà.

La scocca in alluminio è solo quella superiore, mentre quella inferiore e l’area poggiapolsi è in plastica. La scocca inferiore si riscalda facilmente, anche con un carico moderato o nullo. Non raggiunge temperature al punto tale dall’essere fastidiose, ma se siete molto sensibili alla temperatura, potreste non essere completamente soddisfatti, soprattutto d’estate.

Buona la tastiera, con tasti ad isola, dall’attivazione diretta e morbida, distanziati il giusto tra loro. Il layout è americano, mancano le lettere accentate e non è disponibile in versione italiana. I tasti sono retroilluminati, una caratteristica molto apprezzabile. Meno preciso il touchpad, che possiamo definire solo discreto. Finché si tratta di un uso punta e clicca, non ci sono problemi, mentre quando si usa con gesture multi-touch i limiti di precisione sono chiari.

La piattaforma hardware offre prestazioni limitate, e ogni tanto ci sarà qualche rallentamento. Anche il caricamento delle pagine web, ad esempio, ogni tanto ha qualche incertezza. Tuttavia una volta che i servizi e i software sono stati caricati in memoria, il sistema risulta fluido e sufficientemente reattivo da non creare problemi.

La superficie inferiore si riscalda solo leggermente, potrete lavorare tenendolo sulle gambe anche d’estate.

Autonomia

La batteria è da 38 Wh, e con un uso continuativo per attività come navigazione Web, YouTube, Social Network e gestione di posta elettronica, potrete contare su circa 4 ore e mezza di autonomia. Con un uso più contenuto potrete anche andare oltre.

Il caricabatterie è compatto e leggero, ma chiaramente un modello molto economico.

Verdetto

Chuwi Aerobook è un notebook senza infamia né lode, in grado di offrire un buon valore in un scocca sottile e bella da vendere, a un prezzo contenuto. Se cercate un notebook compatto e facilmente trasportabile, e non potete spendere un euro in più del costo dell’Aerobook, potrete ritenervi soddisfatti. Ricordatevi unicamente che non potrete andare oltre a un uso con applicazioni da ufficio e Internet.

I principali pregi sono il design, dimensioni e peso, uno schermo di buona qualità (considerando il prezzo), 8 GB di memoria RAM, possibilità di installare un modulo M.2 e una dotazione di porte soddisfacente, che include anche una USB Type-C. Tutto a un prezzo contenuto.

I principali difetti sono la potenza limitata che esclude l’uso di software di produttività, giochi o in genere software impegnativi.

Chuwi Aerobook

Aerobook è un portatile compatto e leggero con schermo da 13.3”


Verdetto

Aerobook è un portatile compatto e leggero con schermo da 13.3”. Le prestazioni sono solo adeguate per un uso di applicazioni di produttività e servizi internet. L’autonomia vi permette di coprire una giornata lavorativa con un uso leggero. La tastiera è di buona qualità, il touchpad è solo discreto. Il prezzo è contenuto.

Pro

- Dimensioni.
- Peso.
- Qualità schermo.
- Autonomia.
- Tastiera.
Slot di espansione M.2.
Prezzo.

Contro

- Il touchpad non è sempre preciso.
- Le prestazioni sono limitate.
- La versione più economica è difficile da reperire.
- Non c’è la tastiera italiana.